I Carabinieri
I Carabinieri
Cronaca

Rubava energia elettrica da 10 anni: arrestato un 51enne

L'uomo è finito ai domiciliari. Il danno subito dall'Enel è stato quantificato in circa 5.000 euro

Non ha mai pagato una bolletta negli ultimi dieci anni. Mai. E questo perché per il gestore del servizio elettrico era semplicemente invisibile. Ma nella sua casa la corrente elettrica non mancava. Un 51enne del posto è stato arrestato dai Carabinieri per furto di energia elettrica.

Nella tarda mattinata di ieri, i militari della locale Stazione, diretti dal maresciallo capo Ruggiero Filannino, coadiuvati dai colleghi della Sezione Operativa della Compagnia di Molfetta, agli ordini del sottotenente Domenico Mastromauro, sono entrati nell'abitazione del 51enne, un piano terra in via sottotenente Magrone, alla periferia sud della città, per effettuare una perquisizione domiciliare ordinata dall'Autorità Giudiziaria in seguito ad indagini.

Nel corso dei controlli, all'occhio attento dei militari non è sfuggita un'anomalia. Il contatore per la fornitura di energia elettrica risultava disattivato, mentre tutti i locali perquisiti dai Carabinieri avevano tutti gli elettrodomestici accesi. Subito è stato richiesto l'intervento di una squadra specializzata in verifiche tecniche da parte della società Enel s.p.a., che, giunta presso i locali, ha effettuato tutte le misurazioni all'impianto e le verifiche tecniche del caso.

Qui, la scoperta: gli operai, infatti, hanno accertato che il contatore risultava cessato per morosità già dal 2010 e mai riattivato. Inoltre i tecnici hanno provveduto al distacco della calotta del contatore, appurando che a monte dello stesso, vi era un by-pass, eseguito mediante uno strappo dei cavi, ed un successivo allaccio illecito dell'impianto elettrico dell'appartamento: il contatore era collegato direttamente alla rete pubblica Enel Distribuzione.

Un collegamento abusivo risalente, dunque, a 10 anni fa. Il "vampiro" dell'energia elettrica avrebbe causato un danno stimato in circa 5.000 euro (questo il valore del danno subito dalla società Enel s.p.a., nda) visto che era solito non spegnere le luci di casa e gli elettrodomestici. Tanto pagava Pantalone! Il 51enne, portato in caserma, è stato quindi arrestato per il reato di furto aggravato di energia elettrica.

Attesi tutti gli accertamenti tecnici effettuati, il 51enne, sentito il pubblico ministro di turno, è stato sottoposto agli arresti domiciliari a disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Bari.
  • Carabinieri Giovinazzo
  • Arresti Giovinazzo
Altri contenuti a tema
Auto data dalle fiamme a Terlizzi: era stata rubata in città Auto data dalle fiamme a Terlizzi: era stata rubata in città Il rogo alle ore 03.00, sul posto Vigili del Fuoco e Carabinieri: la Fiat Punto era stata rubata quattro giorni fa
Siringa usata e sangue nel parco giochi, scatta l'allarme in Villa Siringa usata e sangue nel parco giochi, scatta l'allarme in Villa La scoperta di alcuni genitori: in corso le verifiche della Polizia Locale, ma bisogna trovare soluzioni concrete
È agli arresti domiciliari, ma spaccia lo stesso: in carcere un 31enne È agli arresti domiciliari, ma spaccia lo stesso: in carcere un 31enne L'uomo era tenuto d'occhio dai Carabinieri: sequestrati 100 grammi di hashish e un bilancino di precisione
Energia elettrica a sbafo per 10 anni: 51enne torna in libertà Energia elettrica a sbafo per 10 anni: 51enne torna in libertà L'uomo era ai domiciliari. Il suo difensore, l'avvocato Mongelli, ha ottenuto la rimessione in libertà del suo assistito
Operazione "Kulmi", arrestati due latitanti: fermati in Inghilterra e in Germania Operazione "Kulmi", arrestati due latitanti: fermati in Inghilterra e in Germania I due, un 37enne e un 43enne, erano sfuggiti all'arresto lo scorso giugno. Nell'inchiesta coinvolto anche un giovinazzese
Si fingevano sordomute e chiedevano offerte ai passanti, denunciate Si fingevano sordomute e chiedevano offerte ai passanti, denunciate L'episodio sabato sera. Le due ragazze, entrambe 20enni, sono state smascherate dai Carabinieri
Scippa una donna. Bloccato a Terlizzi da un carabiniere libero dal servizio Scippa una donna. Bloccato a Terlizzi da un carabiniere libero dal servizio Il protagonista è un vice brigadiere in servizio a Giovinazzo. Lo scippatore, un 16enne, è stato arrestato
Contromano sulla 16 bis da Giovinazzo a Bari: fermata una 30enne Contromano sulla 16 bis da Giovinazzo a Bari: fermata una 30enne La ragazza è stata bloccata dai Carabinieri, ma ha rifiutato di sottoporsi all'alcoltest: denunciata. In auto bottiglie di vino e birra
© 2001-2020 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.