Giuseppe Conte
Giuseppe Conte
Attualità

Riduzione vaccini, Conte: «Ricorreremo a tutti gli strumenti e a tutte le iniziative legali»

Dopo i rallentamenti nella distribuzione di quello Pfizer-BioNTech, problemi anche con AstraZeneca

Nuovi rallentamenti in vista nella somministrazione del vaccino Pfizer-BioNTech in Italia ed in Puglia, dove sino a sabato 23 gennaio, sono state iniettate le prime dosi a poco più di 73mila persone tra medici, operatori sanitari ed ospiti delle residenze socio-assistenziali.

Proprio ieri sera nuova doccia gelata arrivata dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, il quale ha confermato il rallentamento nella distribuzione di questo primo tipo di vaccino, ma ha anche spiegato come vi sarà una riduzione del 60% nella distribuzione alle nazioni dell'Unione Europea di quello prodotto da AstraZeneca. Una ipotesi che, se confermata, come anticipato dal Premier, «significherebbe che in Italia verrebbero consegnate 3,4 milioni di dosi anziché 8 milioni».

Conte ha anche raccontato dell'incontro avvenuto ieri mattina tra i vertici italiani dell'azienda farmaceutica britannica ed il Ministro Roberto Speranza ed il Commissario all'emergenza Domenico Arcuri, che tuttavia ha portato ad un nulla di fatto, con colosso pronto a continuare per la sua strada.

«Tutto questo è inaccettabile - ha quindi tuonato il Premier dalle pagine social -. Il nostro piano vaccinale, approvato dal Parlamento italiano e ratificato anche in Conferenza Stato-Regioni, è stato elaborato sulla base di impegni contrattuali liberamente assunti e sottoscritti dalle aziende farmaceutiche con la Commissione Europea.

Questi rallentamenti delle consegne - ha spiegato Giuseppe Conte - costituiscono gravi violazioni contrattuali, che producono danni enormi all'Italia e agli altri Paesi europei, con ricadute dirette sulla vita e la salute dei cittadini e sul nostro tessuto economico-sociale già fortemente provato da un anno di pandemia.
Ricorreremo a tutti gli strumenti e a tutte le iniziative legali - ha concluso il Presidente del Consiglio -, come già stiamo facendo con Pfizer-BioNTech, per rivendicare il rispetto degli impegni contrattuali e per proteggere in ogni forma la nostra comunità nazionale».

Un'ennesima tegola su un popolo piegato dall'emergenza sanitaria ed atterrato da quella economica.

  • Giuseppe Conte
  • Presidente del Consiglio
  • Vaccino Covid
  • Pfizer
  • Astrazeneca
Altri contenuti a tema
In sei giorni la ASL Bari ha vaccinato 4063 ultraottantenni In sei giorni la ASL Bari ha vaccinato 4063 ultraottantenni Tutti i numeri della campagna fino a sabato 27 febbraio
1 Marta Foglio tra le prime ultraottantenni vaccinate a Giovinazzo: «Sto bene, non c'è da aver paura» Marta Foglio tra le prime ultraottantenni vaccinate a Giovinazzo: «Sto bene, non c'è da aver paura» La donna ha ricevuto la prima dose Pfizer a Bitonto
Vaccini over 80: tra Giovinazzo e le altre sedi somministrate 1528 dosi nella prima giornata Vaccini over 80: tra Giovinazzo e le altre sedi somministrate 1528 dosi nella prima giornata Sanguedolce: «Organizzazione capillare». Impegnati 200 operatori
1 Lo storico del Bari calcio Gianni Antonucci vaccinato a Giovinazzo Lo storico del Bari calcio Gianni Antonucci vaccinato a Giovinazzo La sua prima preoccupazione: «Voglio tornare a casa a mangiare pane e pomodoro»
Partono da oggi le vaccinazioni dei 1530 over 80 di Giovinazzo Partono da oggi le vaccinazioni dei 1530 over 80 di Giovinazzo Sono 160.000 gli anziani pugliesi che riceveranno la prima dose nelle prossime settimane
Da sabato al via la vaccinazione del personale scolastico. Da lunedì tocca agli over 80 Da sabato al via la vaccinazione del personale scolastico. Da lunedì tocca agli over 80 Le operazioni partiranno in tutta la Puglia in questo fine settimana
Prenotazioni vaccini per ultraottantenni a Giovinazzo: parla Carlo del Prete Prenotazioni vaccini per ultraottantenni a Giovinazzo: parla Carlo del Prete Il Segretario dell'Ordine dei Farmacisti per Bari e Bat racconta la corsa alle dosi ed i problemi da affrontare
Lopalco annuncia: «Vaccinazione degli ultraottentenni dal 22 febbraio» Lopalco annuncia: «Vaccinazione degli ultraottentenni dal 22 febbraio» Saranno somministrate fiale Pfizer o Moderna. Ecco come prenotarsi
© 2001-2021 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.