Il giudice di pace
Il giudice di pace
Cronaca

Patente sospesa per 36 mesi. Il giudice di pace gliela restituisce

L'uomo, di 43 anni, rimase coinvolto in un incidente sull'autostrada A14 in cui morirono due albanesi

Il giudice di pace di Bari, Nicoletta Palmieri, ha annullato il provvedimento di sospensione della patente inflitto dalla Prefettura di Bari a un 43enne di Corato che, il 7 aprile 2019, rimase coinvolto in un incidente avvenuto sull'autostrada A14, in agro di Giovinazzo, in cui persero la vita due albanesi.

Adesso è stata annullata la sospensione della patente: è stata dunque restituita all'uomo, assistente capo della Polizia Stradale di Bari, la patente di guida che la Prefettura di Bari aveva sospeso per 36 mesi. Il 43enne, quindi, può tornare a guidare. Il provvedimento prefettizio era stato impugnato dall'avvocato Luciano De Luca, in un difficile compito interpretativo della nuova legge che ha inasprito le sanzioni per gli omicidi stradali, entrata in vigore nel 2019.

L'ordinanza della Prefettura di Bari è stata ribaltata: il 43enne era considerato spacciato. Ora è salvo. Era alla guida della propria vettura, una Ford Kuga, «quando - secondo la ricostruzione dell'incidente stradale redatta dalla Polstrada -, mentre percorreva la carreggiata sud dell'autostrada A14, impattava contro una Renault Clio che, dopo aver «sbandato verso destra andando a collidere contro il guardrail delimitante la carreggiata», era «ferma sulla corsia di sorpasso».

L'urto, «di forte entità», causò due morti: un uomo di 56 anni e una donna di 82 che viaggiavano a bordo della Renault Clio. Al 43enne è stata invece contestata la violazione dell'art. 41, commi 3 e 8, del nuovo codice della strada «in quanto - si legge - non era in grado di regolare la velocità in relazione alle ore notturne e alle condizioni dell'asfalto reso viscido dalla pioggia», provocando il sinistro stradale e la morte di due persone, entrambe di nazionalità albanese.

La sua difesa ha ottenuto ora dal giudice di pace l'annullamento della sospensione della patente. Numerosi gli argomenti sollevati dal legale Luciano De Luca: in primo luogo, il fatto che, il 56enne «rimaneva nei pressi dell'auto senza indossare il giubbino catarifrangente e senza segnalare la presenza della propria auto con l'apposito triangolo di servizio» in un tratto - quello interessato dall'incidente stradale «risultato essere rettilineo, pianeggiante e privo di illuminazione».

E proprio dall'annotazione di servizio della Polstrada, redatta dopo la visualizzazione di un video della Società Autostrade «non emergono - secondo il giudice che ha accolto l'opposizione - i fondati elementi di evidente responsabilità nell'ottica in cui questa chiara formula di legge esige il connotato dell'evidenza».
  • Incidenti Giovinazzo
  • Luciano De Luca
Altri contenuti a tema
Scontro sulla Giovinazzo-Bitonto: in codice rosso un'atleta 28enne Scontro sulla Giovinazzo-Bitonto: in codice rosso un'atleta 28enne Barbara Mazzuoccolo, della Femminile Molfetta, ricoverata al Policlinico. La società: «Uniti attorno al nostro capitano»
Travolse e uccise madre e figlio sull'A14: chiesto il processo Travolse e uccise madre e figlio sull'A14: chiesto il processo Chiesto il rinvio a giudizio per un 43enne di Corato: rischia l'accusa di omicidio stradale plurimo
Schianto in via Firenze: auto sul marciapiede all'incrocio, due feriti Schianto in via Firenze: auto sul marciapiede all'incrocio, due feriti Una mancata precedenza la probabile causa dello scontro, sul posto Polizia Locale e 118
Perde il controllo dell'auto e finisce contro un cartellone pubblicitario Perde il controllo dell'auto e finisce contro un cartellone pubblicitario Lo schianto è avvenuto ieri pomeriggio in via Bitonto. Illeso il conducente, sul posto la Polizia Locale
Incidente sulla Molfetta-Giovinazzo. Dimesso dal Policlinico il 35enne ferito Incidente sulla Molfetta-Giovinazzo. Dimesso dal Policlinico il 35enne ferito Nel sinistro morì la 24enne molfettese Barbara Picca. Intanto continuano le indagini
Contromano sulla 16 bis da Giovinazzo a Bari: fermata una 30enne Contromano sulla 16 bis da Giovinazzo a Bari: fermata una 30enne La ragazza è stata bloccata dai Carabinieri, ma ha rifiutato di sottoporsi all'alcoltest: denunciata. In auto bottiglie di vino e birra
Incidente mortale sulla Molfetta-Giovinazzo, ci sono tre indagati Incidente mortale sulla Molfetta-Giovinazzo, ci sono tre indagati Tre persone sono state iscritte nel registro degli indagati con l'accusa di omicidio stradale. Si tratta di un atto dovuto
Camion perde il carico. Traffico in tilt sulla strada statale 16 bis Camion perde il carico. Traffico in tilt sulla strada statale 16 bis Alcune lastre in ferro hanno invaso la carreggiata, in direzione nord. Sul posto Carabinieri e Polizia Stradale
© 2001-2021 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.