L'incidente stradale avvenuto sull'autostrada A14
L'incidente stradale avvenuto sull'autostrada A14
Cronaca

Scontro in autostrada: due morti e un ferito grave sulla A14

A perdere la vita un uomo e una donna di origini albanesi, di 56 e 82 anni. Ferito anche un 42enne

Terribile schianto nella notte sull'autostrada A14 nel tratto compreso tra le uscite di Bitonto e Molfetta. Due persone sono morte e una terza è rimasta ferita in maniera grave nel tragico incidente che ha coinvolto due automezzi all'altezza del chilometro 660, in direzione Bari.

Le vittime sono due cittadini albanesi, un uomo di 56 anni e una donna di 82 anni residenti in Emilia Romagna, che viaggiavano a bordo di una Renault Clio in direzione di Bari. Per cause non ancora chiarite, la vettura si è scontrata con una Ford Kuga il cui conducente, un uomo di 42 anni, l'agente della Polizia Stradale diretto verso la centrale operativa di Bari dove avrebbe dovuto svolgere il servizio notturno, è rimasto ferito.

Vani i soccorsi per i due albanesi, mentre l'agente è stato subito trasferito con una ferita alla testa al Policlinico di Bari, dove è attualmente ricoverato. Sul posto sono intervenuti il 118, i Vigili del Fuoco, la Polizia Stradale e il personale del Tronco di Bari di Autostrade per l'Italia. L'incidente ha provocato conseguenze sul traffico: per alcune ore l'autostrada è rimasta chiusa, con uscita obbligatoria allo svincolo di Molfetta.

«Per favorire l'intervento dei soccorsi era stata anche chiusa la strada, che è stata poi riaperta - si spiega in una nota - alle ore 03.10. La circolazione, al momento - si aggiunge - scorre regolarmente». Sono in corso da questa mattina invece i rilievi per accertare la dinamica dello scontro.
  • Incidenti Giovinazzo
Altri contenuti a tema
Perde il controllo e colpisce due auto in sosta in via Marconi Perde il controllo e colpisce due auto in sosta in via Marconi L'incidente ieri sera. Tre i mezzi coinvolti: una Fiat Punto ha colpito due in sosta, per poi finire contro alcuni cassonetti
Incidente mortale sulla 16 bis: l'auto ha tentato di schivare un animale Incidente mortale sulla 16 bis: l'auto ha tentato di schivare un animale Il centauro 36enne ha cercato di evitare lo scontro, ma non ha avuto il tempo per una disperata frenata. Mezzi sequestrati
Moto si schianta contro un'auto sulla 16 bis, muore un centauro 36enne Moto si schianta contro un'auto sulla 16 bis, muore un centauro 36enne L'uomo ha perso la vita: la sua Aprilia 1000 contro una Lancia Ypsilon, il cui conducente ha perso il controllo per un ostacolo improvviso
2 Giovinazzo piange Massimiliano Colonna, il barista morto sulla 16 bis Giovinazzo piange Massimiliano Colonna, il barista morto sulla 16 bis Il 47enne è morto a pochi metri dal posto di lavoro: «Con te mille guerre e risate, chili di caffè e drink», si legge su Facebook. Oggi i funerali
Auto contro il guard-rail: muore a 47 anni mentre va al lavoro Auto contro il guard-rail: muore a 47 anni mentre va al lavoro A nulla sono valsi i soccorsi da parte del 118: l'uomo non ce l'ha fatta ed è spirato sul posto. Anche un ferito
Scontro fra due auto sulla stessa corsia della 16 bis, due feriti Scontro fra due auto sulla stessa corsia della 16 bis, due feriti L'incidente in direzione sud. Sul posto Polizia Locale, 118 e personale dell'Anas. Disagi alla circolazione
Scontro tra due auto sulla Giovinazzo-Bitonto: quattro feriti in ospedale Scontro tra due auto sulla Giovinazzo-Bitonto: quattro feriti in ospedale L’incidente questa notte. Sul posto le ambulanze del 118 e i Carabinieri, impegnati a ricostruire la dinamica del sinistro
Violento scontro sulla 16 bis: un'auto finisce contro la segnaletica Violento scontro sulla 16 bis: un'auto finisce contro la segnaletica L’incidente questa mattina in direzione nord. Due i mezzi coinvolti, altrettanti i feriti. Sul posto la Polizia Locale
© 2001-2022 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.