Una lampada spenta. <span>Foto Gianluca Battista</span>
Una lampada spenta. Foto Gianluca Battista
Vita di città

Lampade votive spente al cimitero: la rabbia dei cittadini, le precisazioni dell'Assessore Depalo

In molti si sono visti recapitare la bolletta annuale, senza che il servizio sia di fatto mai stato erogato sinora

Una bolletta da pagare ed un servizio mai ricevuto, almeno fino ad oggi.

È quanto lamentano diversi cittadini che hanno i propri cari sepolti nel 3° lotto ovest del cimitero comunale di Giovinazzo e nei suoi pressi. Da quanto ci hanno riferito, gli addetti cimiteriali avrebbero addebitato lo spegnimento delle lampade votive alla rottura di un trasformatore ed avrebbero anche riferito che i lavori non starebbero procedendo.

Furiosi molti di loro ci hanno scritto e ci hanno confidato che oltre al danno avrebbero subito la beffa, vale a dire la ricezione di una bolletta con annesso avviso di pagamento (come testimonia la foto sotto il nostro articolo) per il 2021, senza che il servizio di illuminazione delle lampade votive sia mai stato fornito dal Comune.

Per questo motivo abbiamo deciso di fare chiarezza ed abbiamo chiesto lumi (non a caso) all'Assessore ai Lavori Pubblici e Decoro Urbano, Gaetano Depalo, il quale ci ha così risposto: «La terza zona oggetto di contestazione è prossima alla sua cantierizzazione. L'Amministrazione ha investito circa 200.000 euro per la sistemazione di quell'area compromessa. Le procedure di gara si sono concluse - ha quindi sottolineato l'Assessore - e su indicazione degli uffici le attività di manutenzione straordinaria dovrebbero essere avviate entro il mese di marzo.
Resta un aspetto da precisare: se non si beneficia del servizio è possibile segnalarlo formalmente agli uffici preposti che, dopo aver riscontrato la mancata erogazione, potranno, se vi sono i presupposti, esonerare dal pagamento dello stesso. È fondamentale, comunque, distinguere i compiti degli apparati amministrativi, quindi uffici e simili, dai compiti della politica».


Avuta questa risposta, speriamo che l'ente erogatore del servizio possa far fronte alle richieste di esonero dal pagamento che certamente arriveranno dai cittadini. L'auspicio è che il cantiere possa avere quanto prima inizio e che almeno in primavera in quella zona possano tornare ad accendersi le lampade votive.
  • Cimitero comunale
  • Gaetano Depalo
  • Assessorato Decoro Urbano
  • Lampade votive
Altri contenuti a tema
Quattro nuove centrali termiche per altrettante scuole di Giovinazzo Quattro nuove centrali termiche per altrettante scuole di Giovinazzo Depalo annuncia altri tre interventi in altri plessi
Cimitero comunale Giovinazzo: i nuovi orari Cimitero comunale Giovinazzo: i nuovi orari Apertura mattutina anche la domenica
Conclusa la gara per l'ammodernamento del campo "De Pergola" Conclusa la gara per l'ammodernamento del campo "De Pergola" Soddisfatto l'assessore Gaetano Depalo che ha voluto illustrarci il progetto completo
Croce nel cimitero comunale: botta e risposta tra Galizia e gli amministratori Croce nel cimitero comunale: botta e risposta tra Galizia e gli amministratori Intanto è stato finanziato un progetto per la nuova illuminazione da 100mila euro
Giovinazzo e Bitonto unite nel nome dello sport e della cultura Giovinazzo e Bitonto unite nel nome dello sport e della cultura Sancito un patto tra le due comunità già da tempo molto vicine
Cimitero Giovinazzo, proseguono i lavori. Arrivate le nuove scale Cimitero Giovinazzo, proseguono i lavori. Arrivate le nuove scale Depalma: «Una parte dei percettori del RdC impiegati per maggiori aperture». Depalo spiega nel dettaglio l'intervento
Commemorazione defunti: gli orari del cimitero di Giovinazzo sino al 2 novembre Commemorazione defunti: gli orari del cimitero di Giovinazzo sino al 2 novembre Le informazioni rese note dall'ente comunale
Pubblica illuminazione, 370 nuovi punti luce a Giovinazzo Pubblica illuminazione, 370 nuovi punti luce a Giovinazzo Assessore Depalo: «Vogliamo offrire ai cittadini sicurezza ed efficienza»
© 2001-2021 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.