Culturaly
Culturaly
Eventi e cultura

L'associazione Culturaly tra passato recente e progetti futuri

Buoni i riscontri per l'iniziativa dell'Epifania "Un sacchetto per la Befana"

L'iniziativa a sfondo benefico dal titolo "Un sacchetto per la Befana", giunta alla seconda edizione, ideata dall'associazione culturale e musicale Culturaly, si è svolta con successo e ha donato un abbraccio virtuale a chi è in difficoltà attraverso un piccolo pensiero gentile, in un momento non semplice a causa dell'emergenza sanitaria. L'impegno di chi ha aderito, dando il suo contributo, è stato di confezionare un sacchetto che a scelta poteva contenere: un prodotto di bellezza, una golosità e un passatempo tipo libri e giochi, il tutto accompagnato da un bigliettino su cui scrivere gli auguri e parole gentili dirette ai destinatari dei sacchetti.

LA NOSTRA VISITA NELLA SEDE DI CULTURALY

Di questa iniziativa e di altre abbiamo parlato nella nostra visita nella sede associativa sita in via Buccari n. 4 con il vicepresidente Giuseppe Marcotrigiano e con Francesco Mastropasqua, il segretario, con il tesoriere Gerardo Mezzina e con Lello Fiorentino, componente dell'attuale direttivo. Nonostante l'emergenza sanitaria, è stato possibile portare a termine questa idea progettuale nel rispetto della normativa anti-Covid, senza però poter coinvolgere le scuole.

«Se fossimo stati più liberi di operare - ci ha detto il vicepresidente Giuseppe Marcotrigiano - avremmo avuto l'occasione di far comprendere a bambini e ragazzi che c'è bisogno di rivolgere attenzione a chi ha più bisogno; la solidarietà è un importante valore, noi volontari crediamo fortemente in questo e ci impegniamo per fare qualcosa di buono e di utile pur sapendo che non è mai abbastanza». Per il gruppo associativo è stato importante dare continuità a questo progetto che ha avuto un ottimo riscontro anche quest'anno. Infatti, molte persone hanno portato pacchi dono in associazione seguendo le indicazioni pubblicate sulla pagina social dove è stato creato l'evento. Tanti i pacchi della svariata tipologia: giochi, abbigliamento, biancheria, giocattoli, alimenti, libri. Il tutto è stato diviso per categorie e fasce d'età. I doni sono stati affidati ai volontari del SerMolfetta, molto disponibili, che, come avvenuto nella scorsa edizione, li hanno consegnati a famiglie di cui conoscono le problematiche per donare un sorriso. La sensibilità verso questa iniziativa è emersa a gran voce e per il prossimo anno i soci di Culturaly pensano di fare rete con altre associazioni presenti sul territorio cittadino.

«Il Covid ci allontana - hanno poi affermato - però noi proseguiamo nel nostro cammino con iniziative che hanno anche scopo benefico per cui ricche di sensibilità e generosità. Non abbiamo potuto esprimere al meglio le nostre idee, il mandato di questo direttivo di cui facciamo parte, terminerà a settembre del 2022, il biennio è volato via velocemente. Purtroppo anche quest'anno l'antica e tradizionale festa dei falò in onore di San Antonio Abate non si terrà; avevamo già espresso la volontà di partecipare al bando del comune per proporre il nostro progetto che avrebbe visto la partecipazione della Coldiretti e di Res Extensa della nota ballerina Elisa Barucchieri, ma nulla si potrà fare. Tutto era stato studiato per bene però sarebbe stato difficile tenere sotto controllo la situazione e l'affluenza di visitatori. La sicurezza e la salute per noi sono importanti e ci è sembrata giusta la decisione dell'amministrazione comunale di annullare tutto».
L'associazione, guidata dalla presidente Daniela Sala, e composta da trentadue soci, avrà come linee guida nelle sue progettualità future la partecipazione ai Fuochi di Sant'Antonio Abate (rinviati anche quest'anno), oltre all'organizzazione di "Cene d'autore" e alla "Festa della Musica".

«Speriamo si possa riprendere ad organizzare i nostri eventi. Siamo aperti alla collaborazione con persone nuove che possono iscriversi alla nostra associazione. Siamo ottimisti e positivi e nel rispetto della normativa in questo momento dobbiamo fare un passo indietro. Intanto, ricordiamo con soddisfazione che nel 2021 sono stati organizzati a marzo la "Lectura Dantis", a fine luglio la "Cena d'autore" con lo scrittore Raffaello Mastrolonardo, ad agosto "Un macello di colori" e la mostra fotografica al porto e ad ottobre una iniziativa a carattere ambientale, "Giovinazzo terra di passo", evento incluso in un progetto della Consulta. Continueremo a condividere con la comunità cittadina le nostre idee che spazieranno tra cultura, musica, ambiente e tradizioni».
Elezioni Amministrative 2022
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
  • Culturaly
Altri contenuti a tema
Ottimo riscontro per l'iniziativa "Giovinazzo terra di passo" Ottimo riscontro per l'iniziativa "Giovinazzo terra di passo" Sabato 2 ottobre a cura di Culturaly la conferenza sula protezione ambientale e la liberazione di esemplari di volatili
Protezione ambientale e salvaguardia della biodiversità animale: una conferenza a Giovinazzo Protezione ambientale e salvaguardia della biodiversità animale: una conferenza a Giovinazzo L'evento è organizzato dall'associazione Culturaly in Sala San Felice
"Vita di mare", stasera si chiude la bella mostra sulla banchina di Ponente "Vita di mare", stasera si chiude la bella mostra sulla banchina di Ponente Il nostro racconto di una collettiva curata da Culturaly
"Vita di mare", una mostra sulla banchina del porto di Giovinazzo "Vita di mare", una mostra sulla banchina del porto di Giovinazzo Ad organizzarla l'associazione Culturaly
"Cene d'autore" ed "Un macello di colori", due eventi organizzati dall'Associazione Culturaly Giovinazzo "Cene d'autore" ed "Un macello di colori", due eventi organizzati dall'Associazione Culturaly Giovinazzo Domani, 29 luglio, e domenica 1° agosto doppia serata per scoprire i diversi volti della cultura
"Cene d'autore": Culturaly Giovinazzo conferma Nicola De Matteo direttore artistico "Cene d'autore": Culturaly Giovinazzo conferma Nicola De Matteo direttore artistico Sabato la riunione che ha fissato alcuni punti programmatici per l'imminente stagione estiva
Il "dietro le quinte" dell'omaggio a Dante a Giovinazzo Il "dietro le quinte" dell'omaggio a Dante a Giovinazzo La nostra intervista al Direttore Artistico dell'appuntamento culturale più atteso di questo inizio primavera
Giovinazzo omaggia Dante Alighieri a 700 anni dalla morte Giovinazzo omaggia Dante Alighieri a 700 anni dalla morte "Lectura Dantis-L’Amor che move il sole e l’altre stelle" è l'evento organizzato dall'Associazione Culturaly con il patrocinio del Comune
© 2001-2022 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.