Visitatori in coda per il FAI. <span>Foto Gianluca Battista</span>
Visitatori in coda per il FAI. Foto Gianluca Battista
Eventi e cultura

Giornate FAI d'Autunno: tra Giovinazzo e Terlizzi aprono la Chiesa di San Martino e la Villa dei Vescovi

Tutte le info per partecipare ad una due giorni dall'altissimo valore culturale

Il Gruppo FAI di Giovinazzo, guidato dal presidente, Arch. Michele Camporeale, continua il suo encomiabile lavoro alla riscoperta di luoghi della nostra storia quasi dimenticati.

Sabato 12 e domenica 13 ottobre anche l'agro tra Giovinazzo e Terlizzi sarà dunque meta di tanti visitatori che parteciperanno all'ottava edizione delle Giornate FAI d'Autunno e potranno scoprire le origini e la storia della chiesa di San Martino e della Villa dei Vescovi.
In 260 località di tutta Italia saranno aperti 700 luoghi di interesse culturale,
tra casali, palazzi, chiese, giardini, aree archeologiche, architetture industriali e finanche bunker. Il tutto per sostenere l'azione del Fondo Ambiente Italiano attraverso la campagna di raccolta fondi.

ll complesso della chiesa con la Villa dei Vescovi, noto come "San Martino al Piano" o "San Martino al Colle", sorge sulla cosiddetta collina di San Martino, uno dei punti più alti, nel territorio compreso tra Giovinazzo, Bitonto, Terlizzi e Molfetta. La collina nel tempo è appartenuta, a eccezione di alcuni periodi, alla Mensa Vescovile di Giovinazzo e, grazie alle sue favorevoli condizioni, è stato luogo privilegiato per il soggiorno estivo dei vescovi. La fondazione della struttura è riconducibile con la realizzazione della torre longobarda del VI-VII secolo, successivamente ampliata per ospitare i pastori durante la transumanza. Nel 1553 il complesso, dopo un periodo di abbandono, fu recuperato dal vescovo spagnolo G. Briziano della Ribera, secondo un gusto tipico dei palazzi nobiliari cinquecenteschi.
Nel 1999, dopo un lungo periodo di abbandono, il casale, proprietà della Diocesi, è stato acquistato da un privato il quale ha dato avvio ad interventi di restauro.

L'introduzione a quei luoghi sarà curata, come è ormai tradizione da alcune edizioni, degli Apprendisti Ciceroni del Liceo classico e scientifico "Matteo Spinelli" di Giovinazzo.

Gli orari per le visite sono i seguenti: sabato 12 ottobre, dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 14:30 alle 17:30; domenica 13 ottobre, dalle 10:00 alle 17:30. Le visite avranno la durata di 45 minuti, non occorre prenotare e si rispetterà l'ordine d'arrivo. Si potrà accedere a gruppi ed è gradito un libero contributo per il FAI. Gli iscritti usufruiranno di accessi prioritari.

DA VEDERE IN ZONA

Il Convento dei Cappuccini e la chiesa del SS. Crocifisso a Molfetta

Il Convento e l'annessa chiesa del SS. Crocifisso furono edificati a Molfetta tra il 1571 e il 1575.
La chiesa era composta dalla navata centrale e dalla navatella posta a sinistra, a cui si aggiunsero nel corso del 1600 un chiostro quadrato con pozzo centrale sul lato sinistro, e la navatella di destra. I preziosi stucchi che decorano l'interno sono di epoca barocca. Dell'originale altare maggiore seicentesco rimane solo il tabernacolo a forma di tempietto di stile barocco in marmi policromi e madreperle in stile fiorentino. Dietro l'altare, la grande tela della Crocifissione fu commissionata nel 1682 dalla famiglia Cucumazzo a cui è appoggiato un grande crocifisso ligneo. Sulle pareti laterali del presbiterio, sotto le finestre-gelosie, sono collocati sei ovali che rappresentano i dottori della chiesa mentre all'originario affresco della volta, dipinto nel 1759 da Vito Calò, fu sovrapposta nel 1942 la tela del molfettese Luigi Patimo.
Il convento fu edificato tra il 1571 e il 1575 anche se i lavori proseguirono fino al 1617. I pochi locali che componevano il convento erano posti ai lati del presbiterio della chiesa che fu costruita contemporaneamente. Alle spalle dell'altare maggiore c'era il coro, e alla sinistra del coro c'era la sacrestia. Da un piccolo vano posto a sinistra della sacrestia, una piccola scala in pietra conduceva al piano superiore che si sviluppava esattamente sopra i locali sottostanti della sacrestia e del coro, dove era ubicato il dormitorio dei frati.

Con il patrocinio di "Provincia di Puglia dei Frati Minori Cappuccini".
Visita guidata a cura degli Apprendisti Ciceroni del Liceo Classico "Leonardo da Vinci" di Molfetta

ORARIO
Sabato: 09:00 - 18:30 (ultimo ingresso 17:45)
Domenica: 09:00 - 11:00 e 12:00 - 18:30 (ultimo ingresso 17:45)

  • FAI Giovinazzo
  • Giornate FAI d'Autunno
Altri contenuti a tema
Pieno di pubblico e consensi per le Giornate FAI d'Autunno nell'agro tra Giovinazzo e Terlizzi (FOTO) Pieno di pubblico e consensi per le Giornate FAI d'Autunno nell'agro tra Giovinazzo e Terlizzi (FOTO) Tanti visitatori per scoprire bellezza e storia della chiesa di San Martino e della Villa dei Vescovi
Tutti gli appuntamenti di un intenso weekend a Giovinazzo Tutti gli appuntamenti di un intenso weekend a Giovinazzo Giornate FAI, Chocoday e spettacoli. Tutto ciò che c'è da sapere per passare tempo in totale relax
Il 22 settembre tornano le domeniche del FAI a Casale Rufolo Il 22 settembre tornano le domeniche del FAI a Casale Rufolo Tutte le info su programma, visite guidate e degustazioni
«La Giovinazzo che vorremmo», PVA esalta il lavoro del FAI Giovinazzo «La Giovinazzo che vorremmo», PVA esalta il lavoro del FAI Giovinazzo Dal partito di opposizione i complimenti ad organizzatori e volontari delle Giornate di Primavera
La grande bellezza La grande bellezza Le Giornate FAI di Primavera hanno portato a Giovinazzo migliaia di visitatori da tutta la regione interessati al nostro patrimonio architettonico e storico
Giornate FAI di Primavera: pieno di consensi al sabato Giornate FAI di Primavera: pieno di consensi al sabato Ed oggi si replica dalle 9.30 alle 19.00. Aperti ancora Palazzo Messere e la chiesa della Madonna degli Angeli
Palazzo Messere aperto per le Giornate FAI di Primavera Palazzo Messere aperto per le Giornate FAI di Primavera Visitabili eccezionalmente le chiese della Madonna degli Angeli e di Santa Maria de lo Muro. Tutte le info per partecipare
Giornate di Primavera FAI: a Giovinazzo aperto Palazzo Messere Giornate di Primavera FAI: a Giovinazzo aperto Palazzo Messere Visite nel centro storico grazie al locale Gruppo FAI. A Molfetta aperto il Seminario Regionale
© 2001-2019 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.