L'omaggio ai caduti
L'omaggio ai caduti
Attualità

Giornata delle Forze Armate e Festa dell'Unità Nazionale, il programma a Giovinazzo

Raduno e partenza da Palazzo di Città previsto per le 9.45

Tutta Italia festeggia quest'oggi la Giornata delle Forze Armate e l'Unità Nazionale in concomitanza con il centenario della vittoria nella Prima Guerra Mondiale.

Anche Giovinazzo ricorderà quei tragici eventi e renderà omaggio ai caduti, celebrando il sentimento patrio che di quel conflitto è una delle eredità più importanti.

L'Amministrazione comunale ha per questa mattina, alle ore 9.45, il raduno dei cittadini alle ore 9.45 sotto il porticato di Palazzo di Città. Dietro il gonfalone ci si recherà a Messa nella vicina chiesa di San Domenico. Inizio della celebrazione liturgica prevista per le 10.00. Sarà officiata da don Pietro Rubini.

Al termine è prevista una breve cerimonia all'interno dell'atrio dell'Istituto Vittorio Emanuele II, dove l'Associazione "Quelli dell'IVE" ricorderà i tanti ragazzi giovinazzesi che lì vissero e che caddero in guerra in difesa della patria.

A seguire ci sarà l'alzabandiera e poi il corteo si dirigerà in Villa Comunale per un altro momento solenne. Davanti al Monumento ai Caduti sarà osservato un minuto di silenzio e verrà deposta una corona di alloro in loro memoria. Chiuderà le celebrazioni il discorso del Sindaco, Tommaso Depalma.
  • 4 novembre
  • Giornata Forze Armate
  • Festa Unità Nazionale
Altri contenuti a tema
4 Novembre, tra memoria e sentimento patrio 4 Novembre, tra memoria e sentimento patrio Celebrata questa mattina all’IVE e in Villa la Giornata delle Forze Armate e dell’Unità Nazionale
4 novembre: il programma delle celebrazioni a Giovinazzo 4 novembre: il programma delle celebrazioni a Giovinazzo Partenza del Gonfalone da Palazzo di Città prevista per le 10.00
© 2001-2018 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.