I Funky Chicken
I Funky Chicken
Musica

Delfo dei Funky Chicken: «Tante emozioni nel live di Giovinazzo»

Il concerto omaggio a Zucchero nella seconda serata di Festival in...Porto

Sono stati incoronati direttamente dal re italiano del blues e da allora non si sono più fermati. Loro sono i Funky Chicken, formazione tributo a Zucchero Fornaciari che si esibirà sabato 10 agosto nell'ambito della tre giorni di "Festival in…Porto", la rassegna organizzata dagli Amici della Musica di cui vi stiamo svelando pian piano i retroscena.
La band modenese infiammerà Piazza Emanuele II nella notte di San Lorenzo ricordando quell'agosto del 2004 quando cominciò a muovere i primi passi quasi per caso con il nome Basta un po' di Zucchero e con quel repertorio che riprendeva parte del concerto "Live at the Kremlin" e molti dei successi dell'idolo che l'ha ispirata. Da quella data qualcosa è cambiato, come il nome del gruppo ed il numero di palchi su cui sono saliti i suoi componenti, ma non l'energia che caratterizza ogni loro esibizione e di cui daranno prova nella seconda serata del festival giovinazzese.
Abbiamo chiacchierato con Delfo, fondatore e frontman, ed abbiamo voluto chiedergli qualche curiosità circa la band che gira l'Italia per omaggiare lo Sugar nazionale e dare la possibilità ai suoi fans di vivere le brezza di un suo concerto.

Com'è nata l'idea di formare una tribute band? Perché proprio Zucchero?
Come molti altri gruppi, abbiamo cominciato suonando in un garage. E così da due, tre brani abbiamo messo su un repertorio intero. Poi qualcuno ha fatto notare la somiglianza tra la voce di Zucchero e la mia e da allora è iniziata un'avventura che continua fino ad oggi e chissà dove continuerà a portarci.
È stato proprio Fornaciari a riconoscervi come sua seconda Tribute Band dopo quella di sua figlia Irene. Com'è stato incontrarlo?
Straordinario. Ci dissero che ci sarebbe stato un raduno internazionale dei fans a Nonantola, vicino Modena. Non potevamo mancare vivendo nel modenese. In quell'occasione, Zucchero ha suonato i suoi successi e poi ci ha riconosciuti lui stesso come migliore tribute band. È stato incredibile, anche perché subito dopo ha cantato con noi tre, quattro brani. Esibirsi con lui ci ha dato un'emozione che difficilmente dimenticheremo.

Cosa si prova ad esibirsi con il repertorio di una star internazionale come lui?
È indescrivibile. Certamente, non lo imitiamo, perché è un'artista con la sua unicità. Però, quando mi vesto come lui ed interpreto le sue canzoni, sento di avere una grande responsabilità. Vedo la mia band dietro di me e davanti il pubblico che conosce tutte le parole e capisco che non posso permettermi di sbagliare. Ecco perché mi sembra di perdere due chili ad ogni concerto. La dose di adrenalina è altissima ed è quella che mi dà l'impressione di entrare in un tunnel che dura tutto il tempo dell'esibizione e mi fa arrivare alla fine senza rendermi conto delle ore che sono passate.

Qual è il brano a cui è più legato?
Non c'è un brano particolare, mi piacciono tutti. Tutti hanno una loro particolarità, anche "Guantanamera", che serve a scaldare il pubblico e a farlo ballare. Posso però dire quale brano mi emoziona cantare. Anzi, ne ho due: il primo è "Madre Dolcissima", che mi mette la pelle d'oca soprattutto perché ho la fortuna di cantarlo accompagnato da musicisti e coriste straordinari; il secondo è "Diamante", che di solito eseguiamo alla fine del concerto e ci fa gongolare in un'atmosfera di gioia. C'è da dire che questa canzone è nata dalla collaborazione con Francesco De Gregori. Riproporre un brano del genere, scritto da due mostri sacri della musica italiana, ci riempie di orgoglio.

Cosa deve aspettarsi il pubblico di Festival in…Porto dalla vostra esibizione del 10 agosto?
Tanto divertimento e tanto benessere. Passeremo una serata spensierata, cantando, ballando e dimenticando per un po' le preoccupazioni quotidiane. Speriamo che avvenga ciò che succede solitamente alla fine di ogni nostro concerto, ovvero che chi ha assistito viene a salutarci e a ringraziarci di essere stato bene. E speriamo anche di riuscire a richiamare, come fa Zucchero da circa 40 anni, i più giovani ed i meno giovani.

Giusta l'idea degli Amici della Musica di voler dedicare una serata a Sugar proprio nel trentesimo anno dall'uscita del suo album "Oro, incenso e birra" e vincente la scelta dei Funky Chicken, che assicureranno uno show coinvolgente, dove la leggenda del cantautore reggiano rivivrà attraverso il suo migliore tributo ufficiale.
  • Amici della Musica
  • Festival in...Porto
  • Funky Chicken
  • Delfo
  • Zucchero Fornaciari
Altri contenuti a tema
La famiglia Mastro, Michele Emiliano e quel ricordo che unisce La famiglia Mastro, Michele Emiliano e quel ricordo che unisce Ieri sera il Memorial in Sala San Felice per commemorare una figura amatissima di Giovinazzo
Serata in musica a Giovinazzo per ricordare Michele Mastro Serata in musica a Giovinazzo per ricordare Michele Mastro Settima edizione del memorial a lui dedicato. Si inizia alle 18.30
Memorial Michele Mastro, sarà un'Epifania dalle sonorità gospel Memorial Michele Mastro, sarà un'Epifania dalle sonorità gospel L'evento organizzato dagli Amici della Musica e dalla famiglia
Musica d'autore per stregare la Sala San Felice di Giovinazzo Musica d'autore per stregare la Sala San Felice di Giovinazzo Ieri sera "Jazz & Christmas Standards 2.0", il concerto di Natale degli Amici della Musica
Domenica sera in jazz a Giovinazzo Domenica sera in jazz a Giovinazzo Cinque artisti in Sala San Felice per un evento griffato Amici della Musica
Piazza Vittorio Emanuele II s’infiamma con i Funky Chicken Piazza Vittorio Emanuele II s’infiamma con i Funky Chicken Un vero successo l’omaggio a Zucchero nella seconda serata di Festival in…Porto 2019
Gli Into the Groove chiudono Festival in...Porto con lo show dedicato a Madonna Gli Into the Groove chiudono Festival in...Porto con lo show dedicato a Madonna Stasera si inizia alle 21.00
"L'istrione" Diego Sanchez strega il pubblico di Giovinazzo "L'istrione" Diego Sanchez strega il pubblico di Giovinazzo Ieri la prima serata di Festival in...Porto con l'omaggio a Massimo Ranieri
© 2001-2020 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.