I Carabinieri
I Carabinieri
Cronaca

«Dammi i soldi». E picchiano il benzinaio della Esso

L'addetto è stato colpito al volto con il calcio di una pistola, i malviventi sono fuggiti a mani vuote

Volevano i soldi, nient'altro aveva importanza, e per questo hanno prima minacciato e poi sono repentinamente passati alle maniere forti, colpendo al volto con il calcio di una pistola l'addetto alle pompe del distributore di carburanti Esso, salvo poi fuggire a mani vuote.

Erano le ore 07.00 di stamane, quando due uomini a bordo di un'autovettura si sono fermati nell'area di servizio che sorge lungo via Bari ed uno di loro, col volto coperto e pistola alla mano, ha minacciato il dipendente, intimandogli la consegna dei soldi. Ma il benzinaio in cassa, a quell'ora, non aveva davvero nulla. Allora, è scattata la rabbia del rapinatore che ha incominciato a picchiare l'uomo, colpendolo più volte al volto con il calcio della pistola.

I rapinatori, a quel punto, forse spaventati dal clamore causato, hanno tagliato la corda e si sono dati alla fuga a mani vuote, sempre a bordo dell'auto, mentre l'addetto, in stato di shock, è stato immediatamente soccorso dal proprietario del distributore di carburanti e condotto, da un'ambulanza del Servizio 118, presso l'ospedale San Paolo di Bari dove i medici gli hanno riscontrato una ferita al labbro ed allo zigomo destro, oltre alla rottura di un dente.

Sul posto, per la consuetudinaria azione di controllo del territorio, con posti di blocco e verifiche sul conto di elementi già noti alle forze dell'ordine, sono arrivati i Carabinieri, ma intanto i due malviventi erano già fuggiti, ripartendo a tutto gas e dileguandosi in breve tempo. I militari della Stazione di Giovinazzo, diretti dal luogotenente Dino Amato, hanno subito avviato le ricerche della coppia di rapinatori, ma senza esito.

Gli inquirenti giovinazzesi (a loro potranno tornare utili le immagini registrate dal circuito di videosorveglianza esterno della Esso ed eventuali testimonianze dei passanti, considerando che si tratta della via centrale e che l'episodio si è consumato in orario abbastanza frequentato, ndr), sono ora sulle tracce dei malviventi, ma non sarà semplice identificarli, dato che hanno agito a volto coperto e non hanno tradito alcuna inflessione dialettale.

Le indagini procedono spedite e si battono tutte le piste. È massimo, tuttavia, il riserbo da via Matteotti, dove si lavora senza sosta. E la priorità è rintracciare gli autori della brutale rapina di quest'oggi, che hanno mandato in ospedale un onesto lavoratore. Per lui, davvero un inizio di giornata da batticuore.
  • Rapine Giovinazzo
Altri contenuti a tema
Raid violento all'alba: rapinatori armati di una bottiglia rotta Raid violento all'alba: rapinatori armati di una bottiglia rotta Nel mirino un operatore ecologico della ditta Impregico s.r.l.. La solidarietà di Depalma e Arbore
1 Preso a bastonate per il portafogli. Poi la fuga col furgone Preso a bastonate per il portafogli. Poi la fuga col furgone Un commerciante ittico di 58 anni rapinato in via Gioia. Indagano i Carabinieri: il mezzo ritrovato a Santo Spirito
«Più forze dell'ordine». L'appello dell'Arac dopo l'escalation di rapine «Più forze dell'ordine». L'appello dell'Arac dopo l'escalation di rapine 4 colpi negli ultimi 22 giorni. Luca Barbone vicino ai proprietari di Sisa e Super King: sono loro gli obiettivi più colpiti
Bandito solitario svuota la cassa del supermercato Sisa Bandito solitario svuota la cassa del supermercato Sisa Malvivente solitario in azione nel supermarket di via Caduti sul Lavoro. L'uomo ha agito a volto coperto, ma senza armi
Fratelli rapinatori in manette: erano il terrore dei distributori di carburanti Fratelli rapinatori in manette: erano il terrore dei distributori di carburanti Sono stati individuati dai Carabinieri: entrambi del quartiere San Pio, agivano anche a Giovinazzo
Rapina con il coltello al supermercato Sisa Rapina con il coltello al supermercato Sisa Due persone travisate sono entrate nel locale asportando un bottino di circa 200 euro
Ancora una rapina al supermercato Sisa. È la seconda in 5 giorni Ancora una rapina al supermercato Sisa. È la seconda in 5 giorni Due persone, volto coperto, hanno fatto irruzione armate nei locali di via Caduti sul Lavoro. Arraffato il bottino, sono fuggite
Rapinata una coppia sulla 107: sparano per rubare 2mila euro Rapinata una coppia sulla 107: sparano per rubare 2mila euro Terrorizzate le vittime, soccorse dal 118. Trovato un bossolo di fucile da caccia, indagano i Carabinieri
© 2001-2018 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.