La Corte Costituzionale
La Corte Costituzionale
Cronaca

«Costituzionalmente legittima la confisca urbanistica»

La vicenda riguarda la D1.1: dichiarata inammissibile la questione di legittimità costituzionale

La Corte Costituzionale ha dichiarato inammissibile la questione di legittimità costituzionale dell'art. 44, comma 2, D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 nella parte in cui, qualora la confisca dei terreni abusivamente lottizzati risulti sproporzionata, non consente l'applicazione in via principale di una sanzione meno grave.

A renderlo noto, sul Quotidiano Giuridico (clicca qui), Stefano Corbetta, consigliere della Corte Suprema di Cassazione. La Corte d'Appello di Bari ha sollevato la questione di legittimità costituzionale dell'art. 44, comma 2, D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380, nella parte in cui, qualora la confisca dei terreni abusivamente lottizzati risulti sproporzionata alla luce delle indicazioni della giurisprudenza della Corte EDU, non consente l'applicazione in via principale di una sanzione meno grave.

La vicenda riguarda il processo sulla zona artigianale D1.1 di Giovinazzo a carico di 143 imputati, tra funzionari comunali, progettisti e terzi acquirenti, per avere posto in essere una lottizzazione abusiva relativa a un vasto intervento edilizio realizzato con gravi modificazioni rispetto alle legittime prescrizioni dell'originario piano di lottizzazione, tali da realizzare una trasformazione non consentita, con conseguente grave alterazione del carico urbanistico dell'area a nord della città.

La questione è stata dichiarata inammissibile. La Corte Costituzionale, in primo luogo, ha ricostruito i tratti essenziali della confisca urbanistica, e, in secondo luogo, ha osservato che, se la confisca è vincolata al rispetto del principio di proporzionalità, è nondimeno doveroso ritenere che il principio «si atteggi in modo vario, offrendo corrispondentemente una tutela di diversa intensità, a seconda della struttura delle fattispecie sanzionatorie e delle finalità da esse perseguite».

La Corte, ancora, ha evidenziato come il «grado di offensività particolarmente elevato» che connota la lottizzazione abusiva giustifichi il «complesso sistema sanzionatorio che circonda tale fattispecie e che vede il giudice intervenire in via tendenzialmente suppletiva, mediante l'adozione della misura ablatoria, soltanto laddove a tale esito non si sia giunti dopo l''adozione, da parte del Comune, dei provvedimenti previsti e delle altre determinazioni dell'Autorità Amministrativa».

Ed è il concorso di strumenti volti al ripristino dell'interesse pubblico leso dall'abusivo intervento lottizzatorio a denotare l'impossibilità di applicare a quest'ultimo forme di sanatoria riconosciute dalla legislazione urbanistica, riferita a differenti interventi abusivi e vincolata al requisito della «doppia conformità».
  • D1.1 Giovinazzo
  • Zona artigianale Giovinazzo
  • Processo D1.1
Altri contenuti a tema
D1.1, le precisazioni degli avvocati Depalma e Tedeschi D1.1, le precisazioni degli avvocati Depalma e Tedeschi Una nota per spiegare che «l'adozione del nuovo Pug non comporterà affatto l'estinzione dei reati contestati»
Processo D1.1, avviato l'iter amministrativo di variazione del Pug Processo D1.1, avviato l'iter amministrativo di variazione del Pug Una modifica che importerebbe ragionevolmente la modificazione delle percentuali tra le due destinazioni
D1.1, Sollecito: «Mostrerò coi documenti dove sta la verità» D1.1, Sollecito: «Mostrerò coi documenti dove sta la verità» Stasera a Giovinazzo interverrà sul caso giudiziario anche il Sottosegretario Francesco Paolo Sisto
Discarica e D1.1: Depalma non fa sconti Discarica e D1.1: Depalma non fa sconti Ieri sera le Comunicazioni del sindaco alla città in piazza Vittorio Emanuele II
D1.1, la nota di Forza Giovinazzo D1.1, la nota di Forza Giovinazzo Il gruppo consiliare del partito guidato da Gaetano Depalo punta il dito contro l'atteggiamento delle opposizioni
D1.1, Depalma alle opposizioni: «Cercano pagliuzze negli occhi altrui scordando le proprie travi» D1.1, Depalma alle opposizioni: «Cercano pagliuzze negli occhi altrui scordando le proprie travi» Il duro post del sindaco: «Accusati di bullismo istituzionale perché riteniamo che in Consiglio comunale si debba discutere di qualunque argomento, senza timori e senza reticenze di sorta»
Partiti i lavori di messa in sicurezza della D1.1 Partiti i lavori di messa in sicurezza della D1.1 Depalma: «Quello che potevamo fare lo abbiamo fatto. Non ci piacciono proclami e videomessaggi illusori»
Il Consiglio approva all'unanimità: IMU rinviata al 16 settembre Il Consiglio approva all'unanimità: IMU rinviata al 16 settembre Ieri la prima massima assise in Aula Pignatelli post emergenza sanitaria con scontro politico su D1.1
© 2001-2022 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.