Coronavirus
Coronavirus
Cronaca

Coronavirus, l'OMS dichiara la pandemia. L'Italia non è più sola

Potranno essere emanate direttive e potenziate le misure a livello mondiale

L'OMS dichiara la pandemia. Il Coronavirus o più tecnicamente il COVID-19 non è più questione dei singoli stati sovrani, tanti o pochi, più contagiati o meno contagiati che essi siano, bensì questione del mondo intero.

L'Organizzazione mondiale della Sanità ha dunque deciso che «questo virus si diffonde in tutto il mondo», come una macchia che sembra inarrestabile se volessimo tacere sulle buone notizie che giungono dalla grande Cina o dalla piccola Codogno.

Non si tratta di un'azione da sprovveduti, l'epidemia – ormai pandemia - è diffusa in ogni continente a eccezione dell'Antartide e i paesi colpiti sono 105 su 180. Ora l'Oms avrà la facoltà di emanare direttive e aiutare le nazioni più colpite, come ha già fatto in Cina, Italia, Corea del Sud e Iran. Dunque vengono potenziate le azioni di contenimento, è quasi uno shock psicologico dato a tutti i governi.

Il più vicino precedente di pandemia risale al 2009: allora la paura aveva il nome di influenza suina e tale dichiarazione fu dichiarata eccessiva. Una settimana fa l'OMS invece dichiarava che «ci sono Paesi che non stanno facendo abbastanza per arginare l'epidemia».

Non cambia nulla per un paese come l'Italia che ha già messo in campo misure eccezionali, se non l'effetto di usare una parola che rievoca scenari catastrofici. Ne rimane una maggiore consapevolezza mondiale e la certezza che l'Italia tutta, come Codogno, come Vò, come Barletta, come la Cina, non sono più soli. Adesso la questione riguarda tutti.
  • Organizzazione Mondiale della Sanità
Speciale Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutti gli aggiornamenti

1236 contenuti
Altri contenuti a tema
Contagi Covid, Puglia regione a rischio: i nuovi dati Contagi Covid, Puglia regione a rischio: i nuovi dati Incremento dei casi nel periodo natalizio anche a Giovinazzo
Covid, nel 2023 nuove regole per la gestione dei contagi Covid, nel 2023 nuove regole per la gestione dei contagi Svolta sugli asintomatici: dopo cinque giorni potranno uscire senza tampone
Covid, a Giovinazzo dati stabili al 27 novembre Covid, a Giovinazzo dati stabili al 27 novembre Il report ASL fotografa la situazione in città
In Puglia 1200 nuovi casi di Covid in poche ore In Puglia 1200 nuovi casi di Covid in poche ore Sale il numero dei decessi: 2 nella giornata di ieri
Covid, 5 morti nelle ultime ore in Puglia Covid, 5 morti nelle ultime ore in Puglia Numero ricoverati in discesa
Covid, i nuovi dati su Giovinazzo Covid, i nuovi dati su Giovinazzo Aumentano i contagi e continua a non decollare la campagna per la quarta dose
Covid, in Puglia 191 ricoverati negli ospedali Covid, in Puglia 191 ricoverati negli ospedali Registrati altri 2 decessi nelle ultime ore
Coronavirus, in Puglia 853 nuovi casi nel fine settimana Coronavirus, in Puglia 853 nuovi casi nel fine settimana Registrati altri 3 decessi. Il bollettino completo
© 2001-2023 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.