La Guardia di Finanza
La Guardia di Finanza
Cronaca

Controlli nel barese su scontrini e ricevute, irregolare un'attività su tre

400 controlli da parte delle Fiamme Gialle: verifiche anche sulla circolazione delle merci e sui prezzi dei carburanti

Un terzo dei controlli fatti dalla Guardia di Finanza nei primi venti giorni di agosto nel barese in materia di evasione fiscale ha evidenziato irregolarità. È l'esito di un monitoraggio rafforzato dai finanzieri «in un contesto - spiegano - caratterizzato dalla particolare affluenza turistica, italiana e straniera, e dalla conseguente vivacità delle attività commerciali e del terziario».

Il mese di agosto, storicamente, è il periodo dell'anno dedicato alle vacanze, ma anche quello in cui viene maggiormente avvertita, da parte di tutti noi, "l'esigenza di sicurezza", nelle città di origine come nei luoghi di villeggiatura. Missione, quella di garantirla, quotidianamente svolta dalle donne e dagli uomini della Guardia di Finanza di Bari i quali, proprio durante questo periodo, hanno rafforzato i presidi a tutela del comparto economico e finanziario nell'intero barese, dalle località del litorale adriatico all'interno, con particolare attenzione al capoluogo.

Una azione diretta, di controllo del territorio, basata sulla presenza di numerose pattuglie, a tutela dei consumatori e degli operatori economici rispettosi delle norme e delle regole del mercato. In un contesto caratterizzato dalla particolare affluenza turistica, italiana e straniera, e dalla conseguente vivacità delle attività commerciali e del terziario, l'operato delle Fiamme Gialle baresi ha visto infatti un importante incremento, sia in termini qualitativi che quantitativi.

Nei primi venti giorni di agosto sono stati portati a termine 400 controlli in materia di scontrini, ricevute e relativa memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei corrispettivi, un terzo dei quali è risultato irregolare. Nello stesso periodo sono stati oltre 200 i controlli sulla circolazione ed il trasporto delle merci, nonché in materia di controllo ai prezzi dei carburanti, riscontrando irregolarità nei confronti degli operatori che non hanno adempiuto all'obbligo di esposizione, nonché di comunicazione periodica al Ministero dello Sviluppo Economico dei prezzi effettivamente praticati per ciascuna tipologia di carburante, in maniera separata per ogni modalità di erogazione.

Si aggiunga che le molteplici segnalazioni pervenute al numero di pubblica utilità 117 da parte di altrettanti cittadini, segno questo - fra l'altro - di un accresciuto senso civico e di fiducia nell'Istituzione, valorizzate e incrociate con il prezioso patrimonio informativo delle banche dati in uso al Corpo, hanno consentito di indirizzare in maniera incisiva l'azione di controllo verso numerose attività commerciali o di prestazioni di servizi.

Nell'ultima settimana sono stati sanzionati anche cinque operatori economici che hanno rifiutato il pagamento con carta elettronica nonostante l'obbligo di legge in vigore, per cui dallo scorso 30 giugno è stata introdotta una sanzione amministrativa aumentata del 4% del valore della transazione per la quale sia stata rifiutata l'accettazione del pagamento.

Le numerose attività ispettive poste in essere dalle Fiamme Gialle quale polizia economico-finanziaria si collocano nel più ampio obiettivo strategico del contrasto all'evasione fiscale. Quest'ultima costituisce, infatti, un grave ostacolo allo sviluppo economico perché distorce la concorrenza e l'allocazione delle risorse, mina il rapporto di fiducia tra cittadini e Stato e penalizza l'equità, sottraendo spazi di intervento a favore delle fasce sociali più deboli.

Da qui l'importanza dell'azione "chirurgica" svolta dalla Guardia di Finanza contro gli evasori fiscali, che proseguirà capillarmente, interessando tutti i settori di competenza.
  • Guardia di Finanza
Altri contenuti a tema
Caro carburante, distributori sotto la lente della Guardia di Finanza Caro carburante, distributori sotto la lente della Guardia di Finanza I controlli dei militari, anche a Giovinazzo, per evitare eventuali fenomeni speculativi sui prezzi dei carburanti
Bonus edilizi: falsi crediti d'imposta per oltre 17 milioni, perquisizioni a Giovinazzo Bonus edilizi: falsi crediti d'imposta per oltre 17 milioni, perquisizioni a Giovinazzo Le indagini avrebbero fatto emergere l'esistenza di un sodalizio criminale, con basi logistiche a Bari e Altamura
Sequestrati 360mila prodotti pericolosi: «Simili ad alimenti, ma non commestibili» Sequestrati 360mila prodotti pericolosi: «Simili ad alimenti, ma non commestibili» Sono chiamati "similalimenti", in questo caso erano piccole pietre ovali molto simili a caramelle
Il lato oscuro di Giovinazzo Beach nell'operazione "Levante" Il lato oscuro di Giovinazzo Beach nell'operazione "Levante" «Mi hanno dato l'autorizzazione per la spiaggia, l'anno prossimo ne parliamo» diceva Chiusolo a Sicolo
Ai Vigili del Fuoco un autoarticolato sequestrato a Giovinazzo Ai Vigili del Fuoco un autoarticolato sequestrato a Giovinazzo Il mezzo, insieme a 30mila litri di gasolio, furono sequestrati dalla Guardia di Finanza nel 2020
Lotta all'evasione, patto fra Agenzia delle Entrate, Procura e Finanza Lotta all'evasione, patto fra Agenzia delle Entrate, Procura e Finanza Sottoscritto a Bari un protocollo investigativo in materia di reati tributari
Operazione anti-riciclaggio: perquisizioni a tappeto nelle sale Vlt Operazione anti-riciclaggio: perquisizioni a tappeto nelle sale Vlt 53 tra persone e imprese perquisite: alcune sale sarebbero state utilizzate per compiere varie attività illecite
Guardia di Finanza, cambio al vertice del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria Guardia di Finanza, cambio al vertice del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria Al colonnello Pierluca Cassano, destinato al Comando Regionale Puglia, subentra il parigrado Luca Cioffi
© 2001-2023 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.