Lampade riaccese nel terzo blocco. <span>Foto Gianluca Battista</span>
Lampade riaccese nel terzo blocco. Foto Gianluca Battista
Politica

Cimitero comunale, l'Amministrazione replica a PVA

Depalma: «Giusto se ne discuta in toto, non stralciando argomenti per facili strumentalizzazioni»

In merito a quanto riportato da alcuni organi di informazione sulla conferenza stampa tenuta ieri dai consiglieri di PVA avente come oggetto le lampade votive del cimitero di Giovinazzo, la maggioranza di governo a Palazzo di Città precisa che :

1) le lampade in questione presentano generalmente una potenza che va da 1,5 W a 3 W, al massimo 5, e sono alimentate a bassissima tensione mediante trasformatori di sicurezza. Per limitare la caduta di tensione gli impianti vengono frazionati in più zone ciascuna alimentata da un proprio trasformatore.
2) L'impianto, come detto, è a bassa tensione (24 volt), al fine di garantire maggiore sicurezza per gli eventuali contatti diretti. Pertanto nessun rischio sussiste per l'incolumità delle persone anche nell'ipotesi di elettroconduzione. Inoltre le linee principali si trovano sulle mura di cinta e sono costituite da cavo a doppio isolamento (cavo butilico). Le stesse sono accessibili solo a personale autorizzato e dotato di mezzi idonei a lavorare in sicurezza.
3)Tutto l'impianto ha una linea di messa a terra e un quadro comando generale con differenziale e interruttori magnetotermici per sezionamento. Le linee ed i trasformatori sono a doppio isolamento e hanno protezione con fusibile in uscita.
4) I cavi, seppure non vi sia alcun obbligo di interramento, sono in parte sottotraccia per una migliore distribuzione delle derivazioni alle utenze e per garantire maggiore durevolezza dello stesso.

«Come sempre i fatti smentiranno quanto insinuato dai consiglieri di PVA - dichiara il sindaco, Tommaso Depalma -. La cifra dei 205.000 euro, infatti, fa riferimento ad un progetto esecutivo circa la sistemazione della terza zona e dunque non è possibile ricondurre questa stessa cifra alle problematiche ipotizzate da PVA. Mi fa specie che sul cimitero i consiglieri di opposizione si siano concentrati sulle lampade votive.

Forse a loro non interessa la verità circa la vicenda dell'esproprio per l'ampliamento del cimitero - attacca Depalma -? Forse a loro non interessa il vincolo paesaggistico della zona? Forse a loro non interessa il contratto capestro con la società Italstudi, società che ha realizzato l'ampliamento del cimitero e che ad oggi chiede al Comune la somma di oltre 900.000 euro?

Di tutti questi problemi - prosegue il Sindaco -, che noi abbiamo ereditato dal triste passato, presto ne discuteremo in Consiglio comunale. Perché se si vuole parlare del cimitero è giusto che se ne discuta in toto e non stralciando argomenti di facile strumentalizzazione. Per il resto, sono dispiaciuto per i disagi arrecati in questi giorni agli utenti - ha concluso Depalma -, posso garantire che si sta lavorando alacremente non solo per superarli ma anche per migliorare le condizioni generali della necropoli».
  • Pubblica amministrazione
  • Comune di Giovinazzo
  • Cimitero comunale
Altri contenuti a tema
Iannone a tutto campo sulla controversia legata al cimitero comunale Iannone a tutto campo sulla controversia legata al cimitero comunale Intervista all'esponente forzista dopo l'incandescente Consiglio comunale della scorsa settimana
John Turturro a Giovinazzo: tutte le info John Turturro a Giovinazzo: tutte le info La cittadinanza onoraria gli sarà consegnata domenica in piazzale Aeronautica Militare
Lampade votive, PVA: «Depalma restituisca ai giovinazzesi quanto pagato e racconti la verità» Lampade votive, PVA: «Depalma restituisca ai giovinazzesi quanto pagato e racconti la verità» Ieri la conferenza stampa dei Consiglieri comunali per ribadire la posizione del movimento di opposizione
130.000 euro per efficientare la pubblica illuminazione 130.000 euro per efficientare la pubblica illuminazione Depalo: «Ci doteremo di un vero e proprio piano regolatore di settore»
1 Cimitero, il terzo settore verrà ripristinato per 205mila euro Cimitero, il terzo settore verrà ripristinato per 205mila euro Il Sindaco: «Ci aspettiamo un intervento risolutivo». A breve il bando di gara
Il Comune di Giovinazzo stanzia 200mila euro per le caldaie delle scuole Il Comune di Giovinazzo stanzia 200mila euro per le caldaie delle scuole L'Assessore Depalo: «Si parla finalmente di sostituzione integrale di impianti »
Case popolari, la posizione dell'Amministrazione comunale Case popolari, la posizione dell'Amministrazione comunale Negli scorsi giorni un nostro articolo aveva messo in evidenza i tanti problemi lamentati dai residenti
1 Murales sul molo di Ponente, Depalma: «Idea inapplicabile» Murales sul molo di Ponente, Depalma: «Idea inapplicabile» La lettera di risposta all'Osservatorio per la Legalità ed il Bene comune
© 2001-2019 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.