Il Consorzio Custodia Campi
Il Consorzio Custodia Campi
Cronaca

Cavoli a ruba: ancora ladri in fuga e refurtiva recuperata

L'episodio in località Patierno, recuperati 300 chilogrammi. È il secondo tentativo in poche ore

Il Consorzio Custodia Campi di Bitonto ha mandato a monte i piani di alcuni malviventi che avevano portato a termine un furto di cavoli, già il secondo tentativo andato a vuoto in poche ore.

I banditi, infatti, intercettati in località Patierno, al confine fra i territori comunali di Bitonto e Giovinazzo, dal personale di vigilanza campestre hanno optato per abbandonare decine di sacchi, carichi di 300 chilogrammi di cavoli appena rubati, la cui provenienza è al vaglio, dandosi alla fuga a piedi. E le immediate ricerche scattate nella zona per intercettare i malviventi non hanno permesso di riuscire a rintracciare i fuggitivi.

Le indagini, sotto il coordinamento dei Carabinieri della Stazione di Bitonto, ora proseguono per identificare i malviventi ritenuti appartenere ad una vera e propria banda che imperversa in zona (il primo tentativo è avvenuto il 6 dicembre scorso, in località Pezza d'Avena, sventato dalla Vigile Rurale, ndr) razziando il prezioso ortaggio dalle proprietà antiossidanti.

Anche in questo caso il forte sospetto degli inquirenti è che i beni sottratti (in questo caso solo cavolfiori, per un valore di centinaia di euro) sarebbero poi stati venduti sottobanco in qualche bancarella abusiva agli angoli della città di Bitonto.
  • Furti campagne Giovinazzo
  • Consorzio Custodia Campi
Altri contenuti a tema
Coldiretti a Salvini: «Boom di furti nelle nostre campagne» Coldiretti a Salvini: «Boom di furti nelle nostre campagne» Colpita anche Giovinazzo. Il Ministro degli Interni ha assicurato un intervento nel più breve tempo possibile
Furto di mandorle sventato dalle Guardie Campestri Furto di mandorle sventato dalle Guardie Campestri L'episodio in località Macchia delle Prugne. Ladri in fuga, recuperata la refurtiva: oltre 100 chili
La mappa della criminalità: strage di ulivi monumentali a Giovinazzo La mappa della criminalità: strage di ulivi monumentali a Giovinazzo Gli ulivi di inestimabile valore sono tagliati per rivendersi la legna o rubati per abbellire le ville
Furti nelle campagne, la Puglia chiama i ministri: «Più controlli» Furti nelle campagne, la Puglia chiama i ministri: «Più controlli» Emiliano: «Subito un coordinamento con le Prefetture». Coldiretti: «Serve l'Esercito»
Coldiretti denuncia: «L'afa non ferma i predoni» Coldiretti denuncia: «L'afa non ferma i predoni» Campi senz'acqua per furti di cavi e impianti elettrici dei pozzi artesiani
© 2001-2018 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.