I Carabinieri
I Carabinieri
Cronaca

48enne dà in escandescenza e se la prende con gli agenti: arrestato

L'uomo bloccato dai Carabinieri in via Dogali. Risponde di lesioni personali aggravate e resistenza a pubblico ufficiale

Le urla, i pugni, poi le sirene, quelle della Polizia Locale e dei Carabinieri. All'origine di tutto un 48enne, Domenico Catino, che stava dando in escandescenza, visibilmente ubriaco, in via Dogali, nei pressi della chiesa San Giuseppe, infastidendo chiunque si trovasse nelle vicinanze, con un atteggiamento aggressivo.

In realtà, intorno alle ore 18.30 di ieri, quando è giunta sul posto una volante della Polizia Locale, a seguito di una segnalazione, gli agenti l'hanno trovato riverso a terra e lo hanno soccorso. L'uomo, però, per tutta risposta s'è alzato e sono volate urla e parolacce. Nonostante gli inviti alla calma, il 48enne, anche al cospetto degli uomini in divisa, ha continuato nei suoi atteggiamenti violenti, tanto da sferrare alcuni pugni, impedendo di avvicinarsi e colpendo al volto un agente.

La situazione è apparsa molto delicata (quando un passante è intervenuto, l'aggressore lo ha pure colpito con un pugno al volto) e rischiava di degenerare, ragion per cui è stato deciso di richiedere l'intervento dei Carabinieri della locale Stazione: c'è stata evidente difficoltà nel bloccare l'uomo, sempre più agitato. E quando finalmente ci sono riusciti, i militari diretti sul campo dal maresciallo capo Ruggiero Filannino l'hanno portato presso gli uffici militari di via Matteotti.

Alla fine, nei suoi confronti, sono state spiccate denunce per lesioni personali aggravate e resistenza a pubblico ufficiale. Sentito il pubblico ministero di turno alla Procura della Repubblica di Bari, il 48enne è stato arrestato e trasferito nel carcere del capoluogo, a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.
  • Polizia Locale Giovinazzo
  • Carabinieri Giovinazzo
  • Arresti Giovinazzo
Altri contenuti a tema
Maltrattamenti alla sorella convivente. Assolto: «Il fatto non sussiste» Maltrattamenti alla sorella convivente. Assolto: «Il fatto non sussiste» Protagonista un 48enne giovinazzese difeso dall'avvocato Mastro. L'uomo, recluso a Bari, è tornato in libertà
Scoperto un pozzo abusivo: reflui nella falda. Scatta il sequestro Scoperto un pozzo abusivo: reflui nella falda. Scatta il sequestro Intervento dei Carabinieri Forestali in un autolavaggio: per il titolare è scattata la denuncia
Polizia Locale, prorogato l'incarico al segretario generale Cuna Polizia Locale, prorogato l'incarico al segretario generale Cuna Il corpo è da oltre 30 giorni senza un comandante. Intanto gli agenti continuano a lavorare «come abbiamo sempre fatto»
Arresti nell'Arma, il processo inizia con un rinvio Arresti nell'Arma, il processo inizia con un rinvio Slitta al 18 maggio l'udienza preliminare per consentire alle difese di avanzare richieste di riti alternativi
Aggressione a Molfetta, si è costituito un 21enne: risiede a Giovinazzo Aggressione a Molfetta, si è costituito un 21enne: risiede a Giovinazzo Il ragazzo, accusato di aver preso a calci e pugni tre agenti nel corso di un controllo, è stato denunciato
Bitonto-Giovinazzo-Terlizzi, il triangolo delle auto rubate Bitonto-Giovinazzo-Terlizzi, il triangolo delle auto rubate I nascondigli fra Mariotto e Palombaio e in località San Martino. Per gli inquirenti è una vera e propria piaga
Campagne trasformate in discariche: l'allarme di Coldiretti Puglia Campagne trasformate in discariche: l'allarme di Coldiretti Puglia Chiesto il potenziamento del controllo sul territorio da parte della Polizia Locale
Polizia Locale, il Comando ancora nelle mani del segretario Cuna Polizia Locale, il Comando ancora nelle mani del segretario Cuna Il sindaco Depalma ha prorogato l'incarico per ulteriori 15 giorni. Nulla di fatto per il maggiore Zatelli
© 2001-2021 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.