I Carabinieri
I Carabinieri
Cronaca

48enne dà in escandescenza e se la prende con gli agenti: arrestato

L'uomo bloccato dai Carabinieri in via Dogali. Risponde di lesioni personali aggravate e resistenza a pubblico ufficiale

Le urla, i pugni, poi le sirene, quelle della Polizia Locale e dei Carabinieri. All'origine di tutto un 48enne del posto che stava dando in escandescenza, visibilmente ubriaco, in via Dogali, nei pressi della chiesa San Giuseppe, infastidendo chiunque si trovasse nelle vicinanze, con un atteggiamento aggressivo.

In realtà, intorno alle ore 18.30 di ieri, quando è giunta sul posto una volante della Polizia Locale, a seguito di una segnalazione, gli agenti l'hanno trovato riverso a terra e lo hanno soccorso. L'uomo, però, per tutta risposta s'è alzato e sono volate urla e parolacce. Nonostante gli inviti alla calma, il 48enne, anche al cospetto degli uomini in divisa, ha continuato nei suoi atteggiamenti violenti, tanto da sferrare alcuni pugni, impedendo di avvicinarsi e colpendo al volto un agente.

La situazione è apparsa molto delicata (quando un passante è intervenuto, l'aggressore lo ha pure colpito con un pugno al volto) e rischiava di degenerare, ragion per cui è stato deciso di richiedere l'intervento dei Carabinieri della locale Stazione: c'è stata evidente difficoltà nel bloccare l'uomo, sempre più agitato. E quando finalmente ci sono riusciti, i militari diretti sul campo dal maresciallo capo Ruggiero Filannino l'hanno portato presso gli uffici militari di via Matteotti.

Alla fine, nei suoi confronti, sono state spiccate denunce per lesioni personali aggravate e resistenza a pubblico ufficiale. Sentito il pubblico ministero di turno alla Procura della Repubblica di Bari, il 48enne è stato arrestato e trasferito nel carcere del capoluogo, a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.
  • Polizia Locale Giovinazzo
  • Carabinieri Giovinazzo
  • Arresti Giovinazzo
Altri contenuti a tema
Rubata a Bitonto, ritrovata cannibalizzata a Giovinazzo Rubata a Bitonto, ritrovata cannibalizzata a Giovinazzo Si tratta di una Volkswagen T-Roc rinvenuta ieri sera dalle Guardie Campestri
Box abusivi, scatta il sequestro. Sigilli anche ad un pozzetto di ispezione Box abusivi, scatta il sequestro. Sigilli anche ad un pozzetto di ispezione Operazione congiunta di Carabinieri e Polizia Locale: l'intera area, che sviluppa 1.500 metri cubi, è stata sequestrata
1 Fine atroce per una gatta, trovata morta in via Bari. La foto shock Fine atroce per una gatta, trovata morta in via Bari. La foto shock L'animale è stato trovato privo di vita in una pozza di olio esausto che fuoriusciva anche dalla bocca
Ladri d'auto intercettati, scatta l'inseguimento: furto sventato Ladri d'auto intercettati, scatta l'inseguimento: furto sventato I banditi, intercettati dai Carabinieri nei pressi della Prysmian, fuggono con un'Alfa Romeo Giulietta
Preleva 2 quintali di olive da un fondo. Colto sul fatto un 70enne Preleva 2 quintali di olive da un fondo. Colto sul fatto un 70enne L'uomo, di Bitonto, è stato denunciato dalla Polizia Locale dopo la segnalazione delle Guardie Campestri
Aggredisce un agente di Polizia Locale: arrestato. Ora è ai domiciliari Aggredisce un agente di Polizia Locale: arrestato. Ora è ai domiciliari Convalidato l'arresto, concessi i domiciliari: l'uomo, di 48 anni, è accusato di lesioni personali e resistenza
Ecco il drone della Polizia Locale che controllerà dall'alto Giovinazzo Ecco il drone della Polizia Locale che controllerà dall'alto Giovinazzo L'apparecchio sarà utilizzato per prevenire i reati ambientali, ma anche per individuare assembramenti sospetti
Roghi, a Monopoli i controlli si fanno con il drone. A Giovinazzo? Roghi, a Monopoli i controlli si fanno con il drone. A Giovinazzo? L'agro monitorato dalla tecnologia APR in dotazione alla Polizia Locale. E fioccano sanzioni sino a 500 euro
© 2001-2020 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.