Il cestino spaccato in piazza Garibaldi
Il cestino spaccato in piazza Garibaldi

Sotto gli occhi di tutti: che vergogna davanti alla "San Giovanni Bosco"!

Ieri sera un uomo ha rotto un cestino portarifiuti per provare ad abbandonare buste di indifferenziato, poi fatte entrare in un altro

La scena è di quelle che ti fanno venir voglia di urlare la tua rabbia. È accaduto tutto nell'arco di pochi minuti, ieri sera, 26 febbraio, poco dopo le ore 19.00, sotto i nostri occhi.

Un uomo, sulla sessantina, ha sfondato un cestino portarifiuti che si trova all'incrocio tra via Daconto e piazza Garibaldi, lato scuola "San Giovanni Bosco". Un cestino utilissimo perché zona di passaggio e per i genitori che ogni giorno attendono lì i loro figli all'uscita dalle lezioni.

L'uomo tentava di metterci dentro un grosso rifiuto indifferenziato. Ce ne siamo accorti dal tonfo del cestino spaccato e dalle risate di un gruppo di ragazzini che lo ha poi aiutato a mettere nel contenitore degli indumenti un altro bustone, non sappiamo con quale contenuto.

L'uomo accortosi della nostra presenza e che tentavamo di fotografare ed attirare la sua attenzione è andato via. Lo abbiamo seguito ed ha lasciato il suo indifferenziato (nelle foto in galleria) nell'altro cestino, posto al limitare di via Gigante e via Marconi. Come se nulla fosse, nonostante tentassimo di richiamarlo a più riprese, è andato via.

Abbiamo chiesto ad alcuni residenti di via Marconi che lo hanno anche salutato di indicarci di chi si trattasse, ma nessun nome è saltato fuori (anche su questo aspetto c'è da riflettere, noi ci siamo presentati ed avremmo poi denunciato il tutto alla Polizia Locale). L'uomo sarebbe, ma questo è da verificare, un abitué della zona e parrebbe che quelle buste piene di indifferenziato siano un suo "regalo" frequente alla comunità.

Illazioni. Resta invece quello che abbiamo visto noi della redazione di Viva e che denunciamo pubblicamente. Uno schiaffo ben assestato, con menefreghismo, alle regole che invece il 90% dei giovinazzesi, con pazienza e senso civico, rispettano.

In zona ci sono telecamere (noi non abbiamo potuto far riprese per una serie di paletti imposti dalla privacy e perché armati solo di un telefonino a troppa distanza) e speriamo servano all'identificazione di chi ha spaccato un arredo urbano per conferire in maniera errata i suoi rifiuti, poi ugualmente lasciati altrove in pienissimo centro.

L'unica cosa che abbiamo potuto fare è stata quella di telefonare al Sindaco e rappresentargli tutto il nostro rammarico. Ci ha assicurato un'azione rapida. Speriamo si arrivi ad individuare l'autore del gesto in brevissimo tempo. Lo si deve alla cittadinanza, quella pulita. Non ai tanti che hanno visto e che hanno girato la testa dall'altra parte ieri sera.

Loro sì, noi mai.
3 fotoIl cestino sfondato e i l'indifferenziato abbandonato
Cestino portarifiuti con indifferenziato abbandonatoCestino portarifiuti con indifferenziato abbandonatoCestino spaccato piazza Garibaldi
  • Rifiuti Giovinazzo
  • cestini portarifiuti
Altri contenuti a tema
Ancora inciviltà in piazzetta Stallone Ancora inciviltà in piazzetta Stallone La denuncia di una lettrice
Portarifiuti ammalorati a Levante Portarifiuti ammalorati a Levante Dopo 5 anni dall'inaugurazione del lungomare inizia a farsi sentire l'usura
Rifiuti nei pressi di un'isola ecologica: l'amarezza del sindaco di Giovinazzo Rifiuti nei pressi di un'isola ecologica: l'amarezza del sindaco di Giovinazzo Depalma: «Tutto diventa inutile se i cittadini decidono di abbandonarli per terra»
I furbetti dell'indifferenziato in azione in via XX Settembre I furbetti dell'indifferenziato in azione in via XX Settembre Costante l'abbandono di rifiuti all'angolo con via Vernice
Rifiuti abbandonati e sversamenti illeciti: beccati due incivili Rifiuti abbandonati e sversamenti illeciti: beccati due incivili Depalma: «Azione Polizia Locale a trecentosessanta gradi»
Il solito vergognoso spettacolo in via De Ninno Il solito vergognoso spettacolo in via De Ninno L'ormai consueto abbandono di rifiuti sembra non interessare ai residenti
Continuano i roghi e l'abbandono di rifiuti nell'agro di Giovinazzo Continuano i roghi e l'abbandono di rifiuti nell'agro di Giovinazzo Tante le denunce dei lettori, stanchi di una situazione in cui le istituzioni sembrano latitare
Sciopero nazionale settore ambiente: possibili disagi nella raccolta rifiuti organici Sciopero nazionale settore ambiente: possibili disagi nella raccolta rifiuti organici Una nota di Palazzo di Città spiega le modalità di conferimento
© 2001-2022 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.