Una lampada spenta. <span>Foto Gianluca Battista</span>
Una lampada spenta. Foto Gianluca Battista

Luce perpetua spenta in una zona del cimitero

Alcuni cittadini la pagano ma non ricevono il servizio da marzo. L'Assessore Depalo: «Importante segnalare agli uffici competenti»

Nei giorni scorsi ci sono arrivate alcune segnalazioni relative ad una zona del cimitero comunale in cui la luce perpetua sarebbe spenta.

Ad una nostra verifica nella giornata di ieri, 14 gennaio, abbiamo avuto riscontro. L'intero terzo blocco della parte vecchia ha effettivamente tombe su cui le lampade sono spente da giorni, così come vi mostriamo in foto. Ci riferiamo, per meglio farci capire da voi lettori, ai vialetti che si trovano alla sinistra dell'entrata principale, nei pressi delle cappelle destinate alla sepoltura dei confratelli del Carmine.

Qualche cittadino ci ha detto di aver segnalato il fenomeno, ma di non aver ricevuto risposta, mentre altri sostengono che il fenomeno persiste addirittura da marzo 2018 per alcune tombe: «Paghiamo - ci hanno detto - un servizio che non stiamo ricevendo da 10 mesi. Manca la manutenzione e vorremmo che gli uffici comunali se ne facessero carico».

Abbiamo quindi cercato di saperne di più dall'Assessore ai Lavori Pubblici, Patrimonio e Decoro Urbano, Gaetano Depalo, il quale ci ha subito detto che non vi erano state segnalazioni dei tecnici in merito. «Tuttavia - ha precisato - sarà nostra cura immediatamente verificare. Lasciatemi però sottolineare - ha continuato - che è fondamentale che i cittadini segnalino davvero agli uffici competenti e non cerchino clamore o altre strade, in modo da consentirci di ovviare ad eventuali disservizi».

Di recente l'Amministrazione comunale aveva provveduto ad una ricognizione dell'illuminazione cimiteriale, installando nuove lampade a basso consumo energetico ed è di questi giorni la notizia di un bando per nuove scale mobili per mettere fiori nei loculi più alti che sostituiranno quelle ormai usurate e pericolose.

Speriamo che la situazione si possa risolvere in poco tempo, ridando serenità ad alcuni cittadini.
3 fotoLuce perpetua spenta al cimitero
  • Cimitero comunale
  • Asessorato al Patrimonio
Altri contenuti a tema
Commemorazione dei defunti, Mons. Cornacchia a Giovinazzo Commemorazione dei defunti, Mons. Cornacchia a Giovinazzo Santa Messa al cimitero comunale alle 15.30. Il programma completo
Ponte di Ognissanti: gli orari d'apertura del cimitero comunale Ponte di Ognissanti: gli orari d'apertura del cimitero comunale Fino a domenica si potrà far visita ai defunti dalle 7 alle 18. Arrivate le nuove scale in alluminio
Cimitero, Depalma replica a Natalicchio Cimitero, Depalma replica a Natalicchio In una nota ufficiale il primo cittadino risponde al Consigliere del Partito Democratico
Cimitero, rimosse le erbacce infestanti Cimitero, rimosse le erbacce infestanti Depalma: «Ha vinto l’idea di bene comune»
Cimitero comunale: tutta la verità secondo Antonello Natalicchio Cimitero comunale: tutta la verità secondo Antonello Natalicchio Dopo lo scontro in Consiglio comunale, seconda intervista ai protagonisti del confronto. L'ex sindaco come non lo avete mai letto
Incuria al cimitero, ieri mattina il sopralluogo del sindaco Incuria al cimitero, ieri mattina il sopralluogo del sindaco Depalma: «Quanto lassismo per questioni risolvibili»
Iannone a tutto campo sulla controversia legata al cimitero comunale Iannone a tutto campo sulla controversia legata al cimitero comunale Intervista all'esponente forzista dopo l'incandescente Consiglio comunale della scorsa settimana
Cimitero comunale, l'Amministrazione replica a PVA Cimitero comunale, l'Amministrazione replica a PVA Depalma: «Giusto se ne discuta in toto, non stralciando argomenti per facili strumentalizzazioni»
© 2001-2019 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.