calcio
calcio

Il Giovinazzo attende la visita dell’Apricena

I dauni galvanizzati dal successo col Monte Sant’Angelo. Nei biancoverdi non ci sarà lo squalificato Petaroscia

Il Giovinazzo di Angelo Germinario, nel tredicesimo turno d'andata del campionato di Promozione, va all'inseguimento della sesta vittoria consecutiva, ancora sull'erba artificiale del San Pio di Bari.

Ci proverà, domenica alle ore 14.30, contro la Madre Pietra Apricena di Danilo Rufini (l'allenatore che ha portato il San Severo dalla Pro­mozione in serie D), una formazione galvanizzata dal successo casalingo col Monte Sant'Angelo, ma relegata nelle sabbie mobili della classifica. In vista del match contro i dauni non ci saranno Pappapicco (liberato dalla società), gli infortunati Roncone, Trillo e Lops e lo squalificato Petaroscia, mentre l'attaccante Fanfulla, reduce dalla prima doppietta stagionale contro il Real Bat, adesso non vuole più fermarsi: «È stata una vera e propria liberazione - confessa -. Vorrei tanto trascinare il Giovinazzo ai vertici della classifica di Promozione, ma a parte tutto piedi per terra, umiltà e sudore in campo. E i risultati verranno». Il club dei presidenti Corrado Azzollini e Fiorello Folino Gallo, partito a fari spenti, è attualmente terzo in classifica, a sole cinque lunghezze dalla capolista Gravina. «Cercheremo di fare più punti possibili - conclude - e magari raggiungere i play-off, ma siamo consapevoli che non sarà facile».

Il Giovinazzo, intanto, è vigile sul mercato dicembrino. Detto di Pappapicco, il sodalizio biancoverde riabbraccia il difensore Gaetano Scorcia e pensa a rinforzare il reparto avanzato: dopo l'accordo sfumato col giovinazzese Davide Ventura (rimasto con l'Atletico Mola, in Eccellenza) il primo obiettivo è un attaccante.
  • Giovinazzo Calcio
Altri contenuti a tema
Il 2018 dello sport, più dolori che gioie Il 2018 dello sport, più dolori che gioie Ripercorriamo un anno di imprese e disfatte su piste, campi, pedane e vasche
Giovinazzo, è finita. Il club non si iscrive neanche alla Terza Categoria Giovinazzo, è finita. Il club non si iscrive neanche alla Terza Categoria Nella delegazione provinciale di Bari non c'è traccia del sodalizio di Folino Gallo
La Virtus Molfetta è salva, il Giovinazzo retrocesso La Virtus Molfetta è salva, il Giovinazzo retrocesso L'undici di Tricarico avanti 0-2, viene raggiunto 2-2. Ai tempi supplementari non succede nulla, biancoverdi in Seconda Categoria
Il diktat di Tricarico: «Voglio un Giovinazzo spensierato» Il diktat di Tricarico: «Voglio un Giovinazzo spensierato» Il tecnico biancoverde presenta il match di play-out di domani sul campo della Virtus Molfetta
Il Giovinazzo torna a sperare: vince e agguanta i play-out Il Giovinazzo torna a sperare: vince e agguanta i play-out Successo facile (7-1) contro il Celle di San Vito: la sconfitta del Sanctum apre ai biancoverdi le porte per la sfida di Molfetta
Giovinazzo, vincere ed attendere news da Manfredonia Giovinazzo, vincere ed attendere news da Manfredonia Domani l'ultima giornata. I biancoverdi devono battere il Celle e sperare che il Sanctum non vinca
Giovinazzo, che combini? Sconfitto 3-1 ad Acquaviva Giovinazzo, che combini? Sconfitto 3-1 ad Acquaviva I biancoverdi di Tricarico complicano il loro cammino a 90 minuti dall'epilogo
Tricarico avvisa il Giovinazzo: «Ci giochiamo i play-out» Tricarico avvisa il Giovinazzo: «Ci giochiamo i play-out» Il tecnico prepara i suoi uomini ad una gara fondamentale. Ad Acquaviva in palio più di tre semplici punti
© 2001-2020 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.