Il reticolato in Villa Comunale. <span>Foto Gianluca Battista</span>
Il reticolato in Villa Comunale. Foto Gianluca Battista
Attualità

Villa Comunale cantierizzata: partono i lavori

Depalma: «In campagna elettorale non avevamo proposto fiction». L'Assessore Depalo: «Solo il primo di tanti cantieri che interesseranno la città»

Un reticolato è apparso ieri mattina nella parte centrale della Villa Comunale "Giuseppe Palombella", con qualche habitué, soprattutto anziano, spiazzato da quella gabbia.

Si tratta dell'inizio del cantiere per il restyling del polmone verde, che darà una nuova veste ad uno dei luoghi più amati dai giovinazzesi. Chiusa la gara qualche tempo fa ed espletate tutte le procedure, finalmente il cantiere ha preso il via per un importo complessivo di 600.000 euro circa. Al centro, lo hanno raccontato più volte gli amministratori nelle Comunicazioni periodiche del Sindaco alla città, sarà eretta una fontana, mentre sarà operato un intervento anche su mattonatura, cordoli, aiuole e verde.

La progettista è l'architetta Daniela Fabiano, mentre l'azienda esecutrice è la bitontina Altamura Onofrio e Figli. Per ciò che concerne il verde, invece, sarà affidato alla nota Lavermicocca Gardening & Design di Bari.

«Il cantiere aperto nella Villa Comunale intitolata a Giuseppe Palombella - ha detto Tommaso Depalma - è la dimostrazione che quanto abbiamo detto in campagna elettorale non era una fiction, ma la realtà di quanto avevamo programmato. Fatti concreti, quindi, che scontano la complessità delle procedure. Questo - ha proseguito il Sindaco - è il primo dei nostri cantieri simbolo, che avevamo posto all'attenzione della città. Altri ne apriremo a breve e continueremo a lavorare per una ricucitura tra opere pubbliche e decoro urbano che certamente cambieranno non solo l'immagine della città, ma sono sicuro che miglioreranno la vivibilità di Giovinazzo per chi la vive quotidianamente».

La data di riconsegna dell'area è fissata per il 19 novembre di quest'anno, anche se il primo cittadino spera in una chiusura entro la fine dell'estate. I tempi scontano anche la necessità di chiudere la parte burocratica ed avviare il cantiere onde evitare la perdita del finanziamento metropolitano.

«Presto - ha assicurato Depalma - ci saranno interventi all'area giochi del Parco Scianatico, poiché le esigenze dei più piccoli e delle loro famiglie per questa Amministrazione restano prioritari. Sono interventi mirati - ha chiosato - per renderli più belli possibile».

Sodisfatto dell'avvio del cantiere pure l'Assessore Depalo, che ha passato in rassegna anche i prossimi interventi: «Si tratta - ha evidenziato l'Assessore ai Lavori Pubblici - del primo dei tanti cantieri, fatta eccezione per la Casa di riposo, i cui lavori sono da tempo già avviati, che nei prossimi mesi interesseranno la città e per i quali chiediamo scusa per il disagio che inevitabilmente arrecheranno. Purtroppo - ha spiegato Depalo - le tempistiche sono dettate dagli obblighi di rendicontazione dei vari finanziamenti intercettati, pena la loro revoca, e dal codice degli appalti che tanto limita la velocità di espletamento dei vari (troppi) passaggi burocratici.

Nelle prossime settimane - ha ricordato l'esponente di Forza Italia - partiranno i lavori della GreenWay e dell'area Fitness e giochi nella zona 167, oltre alla fornitura ed istallazione delle cinque isole ecologiche. Mentre sono in dirittura di arrivo le altre gare, quella che riguarda il restyling del PalaPansini, l'altra per il Palazzetto di Via Sottotenente de Ceglie, quella del necessario Centro Comunale di Raccolta ed anche quallo per l'efficientamento energetico della Cittadella della Cultura.

Mentre nei prossimi mesi - ha concluso Gaetano Depalo - saranno impostate le gare per la realizzazione della Velostazione con la consequenziale riqualificazione di piazzetta Stallone e della Scuola Media "Marconi" grazie ad un intervento di ben 2.800.000 di euro circa. Progetti entrambi frutto di fondi intercettati da questa Amministrazione già da qualche tempo».

I giovinazzesi dovranno avere un po' di pazienza. Poi potranno nuovamente godersi quell'area, storicamente ritrovo di tante famiglie. E dovranno meritarsi il titolo di primi custodi del bene pubblico. In passato non è sempre stato così.
  • Tommaso Depalma
  • Assessorato Lavori Pubblici
  • Gaetano Depalo
  • Villa Comunale Giovinazzo
Altri contenuti a tema
Il Sindaco e l'Assessore Sollecito in visita agli studenti alla Vedetta sul Mediterraneo Il Sindaco e l'Assessore Sollecito in visita agli studenti alla Vedetta sul Mediterraneo Parte da oggi la convenzione col Comune con la struttura del borgo antico
Fiera del Levante, oggi Depalma relatore a due convegni Fiera del Levante, oggi Depalma relatore a due convegni Si parlerà di gemellaggi tra città ed autonomia differenziata
Il sindaco Depalma entra alla "Don Saverio Bavaro" e cambia le plafoniere spente da un anno Il sindaco Depalma entra alla "Don Saverio Bavaro" e cambia le plafoniere spente da un anno Il primo cittadino: «Mi vergogno di rappresentare questa macchina della sciatteria»
Palazzetti in ristrutturazione quasi contemporanea: Gaetano Depalo spiega Palazzetti in ristrutturazione quasi contemporanea: Gaetano Depalo spiega La risposta dell'Assessore ai Lavori Pubblici agli attacchi delle opposizioni
Governo, Depalma fa gli auguri all'esecutivo ma critica 5 Stelle e PD Governo, Depalma fa gli auguri all'esecutivo ma critica 5 Stelle e PD Una lunga riflessione su Facebook del primo cittadino giovinazzese
Anniversario uccisione Dalla Chiesa: Depalma oggi a Roma ospite di Capitano Ultimo Anniversario uccisione Dalla Chiesa: Depalma oggi a Roma ospite di Capitano Ultimo Inizio del programma della commemorazione fissato per le ore 19.30
Depalma invita De Laurentiis: «Venga a Giovinazzo a girare un film» Depalma invita De Laurentiis: «Venga a Giovinazzo a girare un film» Il Sindaco chiede al produttore e presidente del Bari di portare un set in città
Chianche spaccate in piazza: PVA denuncia, Depalma si difende Chianche spaccate in piazza: PVA denuncia, Depalma si difende Dal movimento d'opposizione: «Deroga ordinanza di divieto a grandi palchi scelta incomprensibile». Il Sindaco: «Deroga già presente nell'ordinanza. Ma ci faremo risarcire»
© 2001-2019 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.