Il Lungomare di Ponente. <span>Foto Gianluca Battista</span>
Il Lungomare di Ponente. Foto Gianluca Battista
Attualità

Riqualificazione di Ponente, Giovinazzo fuori dai finanziamenti regionali

Le opposizioni ironizzano sul premio Urbanpromo ottenuto dall'Amministrazione a Milano e rimarcano le sue inadempienze

Il Comune di Giovinazzo, dopo aver vinto per tre anni di fila il Premio Urbanistica a Milano, punta al poker con la candidatura di un progetto sulla riqualificazione costiera a Ponente. Ma dalle opposizioni arriva forte il monito: ci si può candidare ancora a vincere il premio, ma l'Amministrazione comunale ha mancato il finanziamento regionale.

Il riferimento è al Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n.138 del 25-10-2018. Giovinazzo si era candidata ad ottenere un finanziamento di un milione e mezzo di euro, tra i progetti provenienti da tutta la Puglia di "Riqualificazione integrata dei paesaggi costieri". Ma tra i 37 comuni partecipanti, solo 10 hanno ottenuto quel danaro, che ammonta complessivamente a 13 milioni di euro.

Giovinazzo non è stata ammessa al finanziamento, è questa la notizia rimarcata anche dal Comitato "Per la salute pubblica", che sulla sua pagina Facebook scrive: «è andata proprio male. Su 37 Comuni partecipanti siamo finiti al 31 posto di una graduatoria che ha premiato solo i primi dieci, tra cui i comuni vicini di Bari e Molfetta. E così anche per il verde pubblico, le reti ecologiche … Spesso non ci candidiamo nemmeno.

Che dire - ironizzano dal Comitato -? Castelli di sabbia. Ma costruiti a caro, carissimo prezzo… In compenso, annunci, pacche sulle spalle dei soliti, foto sui social. Tutto dipende da chi, dove e cosa guarda», è stata la chiosa.

Da Palazzo di Città ricordano che «non tutte le candidature possono essere finanziate e che il Comune continua nel suo lavoro costante per migliorare la città. Abbiamo infatti appena ottenuto - ci è stato rimarcato - 3.400.000 euro ulteriori per la seconda fase della bonifica di Lama Castello e delle ex Ferriere. Nel caso del bando in questione, Giovinazzo paga nel giudizio la richiesta di un finanziamento totale. Altri Comuni - è stata la spiegazione dataci - infatti hanno goduto di un punteggio elevato poiché avevano richiesto un co-finanziamento, con quote di partecipazione comunali. Il nostro Ente non ha ritenuto di procedere in questo modo, evitando di far pagare parte dell'opera ai giovinazzesi».

Fin qui le primissime posizioni in campo. Torneremo sulla vicenda nei prossimi giorni.
  • Comitato per la Salute Pubblica Giovinazzo
  • Lungomare di Ponente Giovinazzo
Altri contenuti a tema
L'Ordine dei Giornalisti apre alla Scuola di impegno civile e politico L'Ordine dei Giornalisti apre alla Scuola di impegno civile e politico Questa sera ospite il giurista Ivan Ingravallo per parlare di istituzioni europee
Reddito di Cittadinanza, se ne parla alla Scuola di impegno civile e politico Reddito di Cittadinanza, se ne parla alla Scuola di impegno civile e politico Ospite del Comitato "Per la Salute Pubblica" e del Progetto Socrate sarà il prof. Marco Barbieri
"La famiglia oggi: un balzo nel passato o un salto nel futuro?": ne parla Cinzia Capano "La famiglia oggi: un balzo nel passato o un salto nel futuro?": ne parla Cinzia Capano Appuntamento domani, alle 18.30, con la Scuola di impegno civile e politico "Pino De Musso"
Violenza sulle donne, un tè letterario con Daniela Ciriello Violenza sulle donne, un tè letterario con Daniela Ciriello Questo pomeriggio la presentazione del libro "Un granello di colpa"
Tre appuntamenti con la Scuola di impegno civile e politico Tre appuntamenti con la Scuola di impegno civile e politico Il tema sviscerato durante le lezioni sarà "Europa: paure e speranze"
Illuminazione pubblica, nuove lampade sul cavalcaferrovia. Ed a Ponente risolti i problemi Illuminazione pubblica, nuove lampade sul cavalcaferrovia. Ed a Ponente risolti i problemi Una buona notizia per i residenti del quartiere che sorge attorno alla ferrovia. Sul Lungomare Marina Italiana lampioni di nuovo accesi
Buio a Ponente Buio a Ponente Intere fasi dell'illuminazione pubblica spente a giorni alterni. Cosa succede?
ZES, nuova priorità per lo sviluppo economico ZES, nuova priorità per lo sviluppo economico In Sala San Felice la relazione del prof. Federico Pirro
© 2001-2019 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.