Ripulite parte delle scritte. <span>Foto Gabriella Serrone</span>
Ripulite parte delle scritte. Foto Gabriella Serrone
Cronaca

Palazzo Vescovile, ripulite parte delle scritte (FOTO)

Volontari hanno operato per cancellarne alcune. Resta da lavorare con la Soprintendenza per la rimozione totale

Le scritte apparse alle spalle di Palazzo Vescovile sono state rimosse in buona parte da volontari. Nei nostri scatti si vede bene come la scritta "Giovinazzo weed" sia stata cancellata, anche se permangono i segni della vernice sulle pietre del meraviglioso palazzo risalente al XVI secolo.

Sarà la Soprintendenza Archeologica di Bari a stabilire come operare per cancellare definitivamente i segni di una barbarie tutta giovanile che ha seriamente rischiato di compromettere un monumento storicamente rilevantissimo nella storia di Giovinazzo. Altre scritte, invece, come vedete dagli altri scatti nella nostra galleria, permangono, proprio in attesa di capire come l'Amministrazione comunale si muoverà. I vincoli vanno rispettati e quindi c'è bisogno di agire con cautela e secondo le indicazioni degli esperti.

Il Sindaco, Tommaso Depalma, nelle scorse settimane aveva chiesto ai ragazzi autori delle scritte di autodenunciarsi, evitando loro una denuncia da parte dell'Amministrazione comunale. Autodenuncia non arrivata, ma intanto c'è chi, con senso civico, ha fatto ciò che altri avrebbero dovuto fare.
  • scritte Palazzo Vescovile
Altri contenuti a tema
"Giovinazzo weed": su Instagram le premesse alle scritte sui muri nel borgo antico? "Giovinazzo weed": su Instagram le premesse alle scritte sui muri nel borgo antico? I due minorenni individuati sono stati denunciati da un testimone
Scritte sui muri di Palazzo Vescovile, Depalma: «Autodenunciatevi» Scritte sui muri di Palazzo Vescovile, Depalma: «Autodenunciatevi» Per quelle nei pressi di Arco Cattese individuati due minorenni
A Giovinazzo ci sono gli emuli degli sconsiderati di Trani A Giovinazzo ci sono gli emuli degli sconsiderati di Trani Imbrattate le mura sul retro di Palazzo Vescovile sotto la passerella di Levante. Probabilmente già individuati i responsabili di vico Cattese
© 2001-2019 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.