Don Andrea Azzollini al Padre Eterno. <span>Foto Gianluca Battista</span>
Don Andrea Azzollini al Padre Eterno. Foto Gianluca Battista
Religioni

Padre Eterno, don Azzollini: «Luogo cuore della tradizione giovinazzese»

Ieri la solennità della Trasfigurazione di Nostro Signore

Sono stati giorni intensissimi dal punto di vista prettamente spirituale, quelli vissuti dal 3 al 6 agosto nella chiesetta rurale del Padre Eterno, nelle campagne tra Giovinazzo e Terlizzi.

Si è rinnovato, così, non solo un antico rito, ma anche il legame strettissimo tra la comunità dei credenti di Giovinazzo e quel luogo santo, immerso tra gli ulivi, simbolo secolare di devozione ed amore incondizionate a Dio ed alla Vergine Maria di Corsignano, il cui culto affonda le radici proprio in quella chiesetta, eretta poco dopo l'anno mille.
All'alba prima, poi in mattinata ed infine al tramonto di ieri, 6 agosto, sono state decine i fedeli accorsi nell'agro per celebrare la solennità della Trasfigurazione di Nostro Signore, guidati da don Andrea Azzollini, parroco della Concattedrale di Santa Maria Assunta.

«Questo è un luogo che rappresenta il cuore della tradizione giovinazzese - ha ricordato il sacerdote originario di Molfetta -. Ed è da qui che dobbiamo ricominciare, trasfigurarci anche noi, lasciare da parte le divisioni, le bugie ed il pettegolezzo, essere comunità, azzerare le differenze e tornare a camminare insieme».

Si è trattato di una Triduo ed una Festa del Padre Eterno dal grande impatto emotivo, dopo la sosta forzata dovuta alla pandemia. Giovinazzo ed i giovinazzesi hanno riscoperto quel filo diretto che non può non portare in quel luogo, un tempo lontano centro di una comunità semplice, come aveva ricordato venerdì 4 agosto Padre Francesco Depalo, ma che aveva una immensa fede.

Tutto ebbe inizio lì, tutto ciò che è fede e devozione nella Madonna di Corsignano è iniziato lì, in quella pieve rurale, casa del silenzio e della preghiera, nonché di suggestioni difficilmente esplicabili a parole. Ma anche, a lungo, luogo dimenticato da troppi, che non può essere ritrovo solo due volte l'anno in estate, tanto per mettere tacche di presenza per il nostro ego, in molti casi dimenticando la parte che riguarda l'aspetto più profondo del perché ci si reca lì. Occorre da parte di tutti, pertanto, un profondo esame di coscienza su cosa si cerca e si vuole da quel luogo che è, lo abbiamo già rimarcato, santo.

La comunità dei fedeli si è dunque rimessa in marcia per arrivare al 21 agosto, giorno dedicato a Maria, Madre delle Madri, e lo ha fatto rispondendo all'appello della Chiesa locale, a rinverdire ed a conservare questo culto meraviglioso.

L'auspicio di tantissimi è che quella chiesetta resti aperta una volta a settimana almeno sino all'autunno inoltrato. Sarebbe un segnale forte che clero e fedeli sono un corpo solo in grado di preservare radici, tradizione, fede ed arte racchiusi in quelle mura che trasudano storia.
7 fotoTrasfigurazione di Nostro Signore
  • Padre Eterno
Altri contenuti a tema
Si chiude il Triduo al Padre Eterno Si chiude il Triduo al Padre Eterno Questa mattina all'alba e in serata due messe. Domani la festa della Trasfigurazione di Nostro Signore
Festa dell'Eterno Padre: da oggi il via al Triduo nella pieve rurale Festa dell'Eterno Padre: da oggi il via al Triduo nella pieve rurale Sabato 6 agosto la celebrazione della Solennità liturgica
Festa del Padre Eterno: il programma delle celebrazioni nella pieve rurale Festa del Padre Eterno: il programma delle celebrazioni nella pieve rurale Il Triduo partirà il 3 agosto, ma il 6 agosto ci sarà la messa anche a Santa Maria degli Angeli
Padre Eterno, oggi la Festa della Trasfigurazione di Gesù nell'agro tra Giovinazzo e Terlizzi Padre Eterno, oggi la Festa della Trasfigurazione di Gesù nell'agro tra Giovinazzo e Terlizzi Tre celebrazioni eucaristiche presso la chiesetta rurale dedicata al culto
Da oggi il Triduo all'Eterno Padre nella chiesetta rurale tra Giovinazzo e Terlizzi Da oggi il Triduo all'Eterno Padre nella chiesetta rurale tra Giovinazzo e Terlizzi Il programma di un antico rito che lega tanti giovinazzesi a quel luogo
Padre Eterno, da martedì 3 a venerdì 6 agosto il Triduo e la Festa della Trasfigurazione di Gesù Padre Eterno, da martedì 3 a venerdì 6 agosto il Triduo e la Festa della Trasfigurazione di Gesù Messe e momenti di preghiera rianimeranno il piccolo scrigno sito nell’agro giovinazzese
Giovinazzo celebra la Solennità della Trasfigurazione di Nostro Signore Giovinazzo celebra la Solennità della Trasfigurazione di Nostro Signore Il programma della giornata nella Concattedrale di Santa Maria Assunta
Il legame con la Solennità dell'Eterno Padre nelle riflessioni di Nunzia Stufano Il legame con la Solennità dell'Eterno Padre nelle riflessioni di Nunzia Stufano Riceviamo e pubblichiamo uno scritto che richiama alle nostre radici, all'essenza di una festa e di un luogo che andrebbero preservati
© 2001-2022 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.