Mons. Cornacchia allo
Mons. Cornacchia allo "Spinelli"
Scuola

Mons. Cornacchia tra i ragazzi delle scuole superiori giovinazzesi

Ieri la visita pastorale agli studenti del Liceo "Spinelli" e dell'IPSIA "Banti"

Nell'androne della scuola o in aula magna, poco importava. L'importante era ascoltare quest'uomo dai capelli bianchi, che porta al collo il simbolo eterno dell'amore inteso come il più grande dono mai fatto all'uomo.

Mons. Domenico Cornacchia, Vescovo della Diocesi di Molfetta-Ruvo-Giovinazzo-Terlizzi, ha compiuto ieri mattina, 4 maggio, la sua visita pastorale agli studenti del Liceo Classico e Scientifico OSA "Matteo Spinelli" e dell'IPSIA "Banti". Un incontro, a cui hanno partecipato anche i docenti, suddiviso in più parti, per far arrivare il suo messaggio al maggior numero di giovani.

Un messaggio carico di speranza, che ha inteso ribadire l'importanza dell'impegno quotidiano come rampa di lancio per qualsiasi sogno, senza mai dimenticare gli altri, l'unione con i compagni e la necessità di una crescita che sappia guardare al prossimo come ad una risorsa e non come ad un pericolo. E su questo Mons. Cornacchia è stato chiarissimo, ribadendo in tempi come i nostri, l'esigenza per un buon cattolico di accogliere, di tendere la mano al fratello in difficoltà.

Il suo discorrere è arrivato diretto agli studenti, che per qualche ora hanno abbandonato il loro essere sempre "connessi" virtualmente e che hanno potuto interagire con Sua Eccellenza, pronto a calarsi con l'entusiasmo del buon padre di famiglia in mezzo a loro.

La visita pastorale ai due istituti d'istruzione secondaria superiore di Giovinazzo chiude di fatto un ciclo di incontro con la rete scolastica locale, vista dalla Chiesa cattolica come importante ed insostituibile agenzia educativa che formerà menti e coscienze per il futuro.

Oltre agli uffici diocesani, la visita è stata possibile grazie all'impegno del dirigente scolastico, Carmelo D'Aucelli, ed alle due docenti di Religione, Rosa Mastrofilippo e Marisa Chiapparini.

Una volta di più, il prelato ha mostrato di saper catturare l'attenzione delle giovani generazioni e di essere in grande sintonia con loro, conoscendone inclinazioni e speranze ed interpretandone bene ambizioni ed obiettivi.
  • Liceo Spinelli
  • Mons. Domenico Cornacchia
  • Ipsia Banti
  • Visita Pastorale
Altri contenuti a tema
Da questo pomeriggio Mons. Cornacchia in visita pastorale a Sant'Agostino Da questo pomeriggio Mons. Cornacchia in visita pastorale a Sant'Agostino Tutto il programma fino a domenica
La Notte del Sapere al Liceo "Spinelli" di Giovinazzo (FOTO) La Notte del Sapere al Liceo "Spinelli" di Giovinazzo (FOTO) Tutti gli scatti di una serata che ha messo insieme classicità, cultura scientifica, poesia e storia contemporanea
Ethos, Pathos e Logos: allo "Spinelli" c'è la Notte Nazionale del Liceo Classico Ethos, Pathos e Logos: allo "Spinelli" c'è la Notte Nazionale del Liceo Classico Dalle ore 18.00 un intenso programma vedrà protagonisti gli studenti di tutti gli indirizzi
Lo "Spinelli" pronto alla Notte Bianca dei Licei: la soddisfazione del preside D'Aucelli Lo "Spinelli" pronto alla Notte Bianca dei Licei: la soddisfazione del preside D'Aucelli Venerdì 17 gennaio a Giovinazzo c'è la serata dedicata alla classicità
Il 17 gennaio a Giovinazzo c'è la Notte Bianca del Liceo "Spinelli". Il programma Il 17 gennaio a Giovinazzo c'è la Notte Bianca del Liceo "Spinelli". Il programma Dalle 18.00 a mezzanotte la lunga festa che celebrerà la classicità e il sapere scientifico
Natale 2019, gli auguri di Monsignor Cornacchia ai giovinazzesi Natale 2019, gli auguri di Monsignor Cornacchia ai giovinazzesi La lettera del vescovo completa
Il Liceo "Spinelli" si riappropria dei suoi spazi Il Liceo "Spinelli" si riappropria dei suoi spazi Terminati i lavori nell'ala di ristrutturazione, è pronta una programmazione articolata
Mons. Cornacchia: «Noi a scuola dai defunti che ci invitano ad aprire gli occhi sul presente» Mons. Cornacchia: «Noi a scuola dai defunti che ci invitano ad aprire gli occhi sul presente» Tutte le FOTO della commemorazione dei morti a Giovinazzo
© 2001-2020 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.