La processione dell'Addolorata nel borgo antico. <span>Foto Gianluca Battista</span>
La processione dell'Addolorata nel borgo antico. Foto Gianluca Battista
Chiesa locale

Maria col cuore infranto in cerca di Gesù

Ieri sera l'attesa processione dell'Addolorata posticipata al sabato per il maltempo

Maria, col cuore trafitto da uno stiletto ha attraversato le strade della città, in cerca di suo Figlio, accusato e poi imprigionato.

Ieri sera le strade di Giovinazzo hanno accolto l'effigie dell'Addolorata portata in spalla dai confratelli di Maria SS della Purificazione con passo cadenzato. Il silenzio e la preghiera delle consorelle ha anticipato l'arrivo della statua e il suono triste dei concerti bandistici giovinazzesi e della Bassa banda ha accompagnato il lento incedere.

Il rito del Venerdì di Passione, eccezionalmente posticipato al sabato per le avverse condizioni meteo, è antico e sentito e racchiude in sé fede e pietà popolare, che nascono però da un solo semplicissimo concetto: Maria è madre ed è la Madre per eccellenza. E come Madre per eccellenza traccia la via di tutte le mamme, quella dell'amore incondizionato per il proprio Figlio, del cuore infranto per la sua imminente perdita, della eterna devozione a quell'Uomo che ha concepito. Serva obbediente e madre allo stesso tempo, prediletta del Signore che l'aveva scelta sin dall'Annunciazione e donna che non può rassegnarsi alla perdita più dolorosa che si possa immaginare.

Quel ventre l'ha partorito l'Uomo imprigionato e quel cuore e quegli occhi non possono non piangerlo perché sanno che tutto è scritto. Ma nonostante tutto, Maria lotta, lo cerca, lo rivuole indietro quel Figlio che ha portato in grembo.

Si è consumato così, ieri sera, quel rito che si perde nel tempo e che non passa, avvicinando il popolo dei fedeli alla Chiesa, madre anch'essa e guida di un gregge che si appresta a vivere la Settimana più importante dell'anno liturgico.

Suggestivi i passaggi in via San Giacomo (in foto in home, ndr) e piazza della Benedettine, così come quello in piazza Costantinopoli e piazza San Felice nel borgo antico. Nella città nuova seguito quello da piazza Sant'Agostino ed al Calvario su via Cappuccini, oltre al rientro da piazza Vittorio Emanuele II e in via Cattedrale.

Entrano così nel vivo, dopo i festeggiamenti odierni per la domenica delle Palme, i riti della Settimana Santa a Giovinazzo. Da lunedì, con quello cosiddetto della "Madonna sotto l'organo", si aprono giorni carichi di spiritualità, fede e riflessione.

Nei nostri scatti alcuni momenti della processione dell'Addolorata.
26 fotoProcessione Addolorata 2019
IMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPGIMG min JPG
  • Confraternita della Purificazione
  • don Andrea Azzollini
  • Processione Addolorata
  • Passione 2019
Altri contenuti a tema
La mostra "Ave Mater Dolorosa" prolungata fino al 25 aprile La mostra "Ave Mater Dolorosa" prolungata fino al 25 aprile La decisione degli organizzatori dopo il grande afflusso di visitatori di queste settimane
Le FOTO degli Altari della Reposizione Le FOTO degli Altari della Reposizione Ieri sera migliaia di persone nelle chiese giovinazzesi per i riti del Giovedì Santo
Trecento anni di processione dei Misteri: il percorso di stasera Trecento anni di processione dei Misteri: il percorso di stasera Uscita delle immagini sacre alle ore 19.30 dalla Concattedrale
Stasera la Missa in Coena Domini e gli Altari della Reposizione Stasera la Missa in Coena Domini e gli Altari della Reposizione Giovedì Santo carico di spiritualità per Giovinazzo
Partecipazione e commozione per il rito della "Madonna sotto l'organo" (FOTO) Partecipazione e commozione per il rito della "Madonna sotto l'organo" (FOTO) Ieri la celebrazione in Concattedrale. Don Andrea Azzollini: «La Settimana Santa periodo "scomodo"»
In Concattedrale il toccante rito della "Madonna sotto l'organo" In Concattedrale il toccante rito della "Madonna sotto l'organo" Alle ore 18.00 iniziano i riti della Settimana Santa a Giovinazzo
Stasera la Via Crucis cittadina alla presenza di Mons. Cornacchia Stasera la Via Crucis cittadina alla presenza di Mons. Cornacchia Ad organizzarla l'Azione Cattolica con i ragazzi del Liceo "Spinelli" e dell'IPSIA "Banti"
Stasera (maltempo permettendo) la processione dell'Addolorata Stasera (maltempo permettendo) la processione dell'Addolorata Era stata rinviata ieri per la pioggia
© 2001-2019 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.