I Carabinieri
I Carabinieri
Cronaca

Maltrattamenti alla madre per avere soldi, 46enne finisce in carcere

I Carabinieri sono intervenuti in un'abitazione infilando le manette ai polsi del figlio della donna che li aveva contattati

Troppe volte avrebbe avuto comportamenti violenti nei confronti della propria madre, dalla quale pretendeva soldi per soddisfare i suoi vizi. Alla fine, lei, non ce l'ha fatta più e si è rivolta ai Carabinieri. Sono stati i militari della locale Stazione a bloccare un 46enne e a metterlo davanti alle sue responsabilità.

L'uomo, un incensurato del posto (omettiamo il suo nome a tutela della vittima, nda), è stato fermato in quasi flagranza di reato: gli uomini del maresciallo capo Ruggiero Filannino hanno infatti raggiunto l'appartamento in cui si sarebbero consumate le violenze domestiche ed hanno ricostruito quindi non solo l'accaduto, ma anche altri casi avvenuti nel tempo nei confronti della donna, costretta a subire minacce e violenze, anche fisiche, per ottenere somme di denaro.

Secondo la ricostruzione, l'uomo, da quando ha perso il lavoro, avrebbe cominciato con degli atteggiamenti vessatori nei confronti dei propri genitori, in particolar modo la madre, ponendola in una situazione di sudditanza psicologica, accompagnati da violenza fisica e continue richieste di somme di denaro, poi utilizzate per acquistare alcolici e sigarette. Negli ultimi tempi quegli atteggiamenti si sono però intensificati, arrivando a mostrarsi pericolosi per la donna.

Uno stato emotivo di continuo turbamento ed ansia ha fatto da cornice, in questi ultimi tempi, alla sua vita. Sino alla denuncia ai Carabinieri: i maltrattamenti, al 46enne, sono così costati un arresto. L'uomo è stato rinchiuso nel carcere di Bari, mentre almeno per adesso l'incubo della povera madre sembra finito.
  • Carabinieri Giovinazzo
  • Arresti Giovinazzo
Altri contenuti a tema
Giovinazzo in agricoltura: furti in campagna, la risposta del Consorzio Giovinazzo in agricoltura: furti in campagna, la risposta del Consorzio Scuotitori nel mirino, gli agricoltori chiedono aiuto. Forze dell'ordine al lavoro, ma molti preferiscono non denunciare
Box abusivi, scatta il sequestro. Sigilli anche ad un pozzetto di ispezione Box abusivi, scatta il sequestro. Sigilli anche ad un pozzetto di ispezione Operazione congiunta di Carabinieri e Polizia Locale: l'intera area, che sviluppa 1.500 metri cubi, è stata sequestrata
1 Fine atroce per una gatta, trovata morta in via Bari. La foto shock Fine atroce per una gatta, trovata morta in via Bari. La foto shock L'animale è stato trovato privo di vita in una pozza di olio esausto che fuoriusciva anche dalla bocca
Ladri d'auto intercettati, scatta l'inseguimento: furto sventato Ladri d'auto intercettati, scatta l'inseguimento: furto sventato I banditi, intercettati dai Carabinieri nei pressi della Prysmian, fuggono con un'Alfa Romeo Giulietta
Aggredisce un agente di Polizia Locale: arrestato. Ora è ai domiciliari Aggredisce un agente di Polizia Locale: arrestato. Ora è ai domiciliari Convalidato l'arresto, concessi i domiciliari: l'uomo, di 48 anni, è accusato di lesioni personali e resistenza
48enne dà in escandescenza e se la prende con gli agenti: arrestato 48enne dà in escandescenza e se la prende con gli agenti: arrestato L'uomo bloccato dai Carabinieri in via Dogali. Risponde di lesioni personali aggravate e resistenza a pubblico ufficiale
1 Rissa fra cinesi in via Bari, interviene la Polizia Locale Rissa fra cinesi in via Bari, interviene la Polizia Locale La lite, avvenuta alle ore 11.00, è stata immediatamente sedata. Sul posto anche i Carabinieri
Revocati i domiciliari col braccialetto: torna in carcere un 25enne Revocati i domiciliari col braccialetto: torna in carcere un 25enne L’Autorità Giudiziaria ha disposto l'aggravamento della misura cautelare: l'uomo è stato così arrestato dai Carabinieri
© 2001-2020 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.