La Guardia di Finanza
La Guardia di Finanza
Cronaca

Mafiosi col reddito di cittadinanza: 109 denunciati, 2 a Giovinazzo

Scoperti dai finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Procura di Bari

Avrebbero percepito illecitamente il reddito di cittadinanza per complessivi 900mila euro. Sono 109 gli indagati nelle province di Bari e di Barletta Andria Trani (2 a Giovinazzo, nda), tra condannati per mafia o familiari di pregiudicati per reati mafiosi, denunciati dalla Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Bari.

I militari del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Bari, a conclusione di complesse indagini, hanno svolto altrettanti provvedimenti di sequestro al termine dell'operazione "Veritas", coordinata dalle Procure di Bari e di Trani. 109 le persone denunciate: 98 nell'area metropolitana di Bari e 11 nella provincia di Barletta, Andria e Trani. Sequestrate, nel contempo, le disponibilità finanziarie, provento del reato, e le carte Postamat utilizzate dagli indagati per prelevare il sussidio.

I finanzieri, coordinati dal colonnello Luca Cioffi, in collaborazione con le direzioni provinciali dell'Inps, dopo aver proceduto a individuare i soggetti, fra Bari e Bat, gravati da una sentenza di condanna definitiva per il reato di associazione di tipo mafioso, hanno acquisito la documentazione - prodotta dai soggetti condannati o dai componenti dei rispettivi nuclei familiari - concernente la richiesta del sussidio, disvelando la commissione di varie condotte illecite di diversa tipologia.

Dalle indagini sarebbe emerso che, in violazione della normativa di riferimento, 109 richiedenti, 37 condannati e 72 loro parenti (prima o dopo la presentazione della relativa istanza all'Inps) avrebbero percepito indebitamente il sussidio, omettendo di comunicare di essere gravati da una sentenza di condanna definitiva, emessa dall'Autorità Giudiziaria nel decennio precedente, per associazione di tipo mafioso oppure per altre fattispecie delittuose connesse ad attività mafiose.

Tra gli indebiti beneficiari del reddito di cittadinanza è stato individuato un boss del nord barese, Michele Matteucci, del clan Cannito-Lattanzio, condannato per mafia e per il tentato omicidio di un affiliato alla fazione criminale opposta. Ci sono poi numerosi pluripregiudicati dei clan baresi Capriati, Di Cosola, Strisciuglio, Diomede-Mercante, condannati per associazione di tipo mafioso, oltre che per omicidio, traffico di sostanze stupefacenti e detenzione di armi, e loro familiari.

A tutti vengono contestate le violazioni dell'articolo 7 del decreto legislativo 4/2019. Oltre al sequestro penale, gli esiti degli accertamenti sono stati comunicati all'Inps per l'adozione dei provvedimenti di decadenza o di revoca dei benefici illecitamente erogati e per l'avvio delle azioni di recupero dell'indebito percepito.
  • Guardia di Finanza Giovinazzo
Altri contenuti a tema
Sequestrati 30mila litri di gasolio di contrabbando. Tre denunciati Sequestrati 30mila litri di gasolio di contrabbando. Tre denunciati L'operazione condotta dalla Guardia di Finanza di Bari: accertata un'evasione pari a 25mila euro
Mascherine e gel a prezzi gonfiati: a Giovinazzo controlli della Finanza Mascherine e gel a prezzi gonfiati: a Giovinazzo controlli della Finanza 28 i comuni interessati dall'operazione "Right Price": sequestrati 12.000 prodotti anti-contagio
Pochissimi furbetti in giro, positivo il bilancio nel giorno di Pasquetta Pochissimi furbetti in giro, positivo il bilancio nel giorno di Pasquetta Efficaci i controlli delle forze dell'ordine, fatti su strada, ma anche dall'alto: presidiati tutti i varchi d'accesso
Sequestro da 950mila euro alla Cerin di Bitonto: sigilli anche a Giovinazzo Sequestro da 950mila euro alla Cerin di Bitonto: sigilli anche a Giovinazzo Tasse riscosse e non versate al Comune di Sava. Sequestrate anche le disponibilità presenti su 10 rapporti finanziari
Armi, droga ed esplosivi: duro colpo della Guardia di Finanza Armi, droga ed esplosivi: duro colpo della Guardia di Finanza Perquisizioni a tappeto in città: sequestrati stupefacenti, pistole e cartucce. Arrestato un 40enne, denunciati un 28enne ed un 64enne
Fermato per un controllo, spunta un mitragliatore. Arrestato un 42enne Fermato per un controllo, spunta un mitragliatore. Arrestato un 42enne Nell'auto dell'uomo, residente a Noicattaro, rinvenute anche 150 cartucce. Per lui si sono aperte le porte del carcere di Bari
Pusher in fuga: lanciano droga dal finestrino, arrestati dalla Finanza Pusher in fuga: lanciano droga dal finestrino, arrestati dalla Finanza In manette sono finiti due cugini giovinazzesi dopo un lungo inseguimento: recuperati 974 grammi di marijuana
1 Raffaele Mundo nominato Cavaliere della Repubblica Raffaele Mundo nominato Cavaliere della Repubblica Originario di Giovinazzo, 43 anni, è in servizio presso il Gruppo Pronto Impiego di Bari
© 2001-2021 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.