Coronavirus test
Coronavirus test
Cronaca

La ASL Bari fa chiarezza: altri 400 tamponi su dipendenti azienda carni

Positivi in 34. Tra di essi, al momento, nessun giovinazzese

Nelle scorse ore ci hanno contattato lavoratori dell'azienda di Palo del Colle in cui si sarebbe sviluppato il contagio da Coronavirus e nella quale lavorano alcuni giovinazzesi. Questi ultimi ci hanno chiesto di fare chiarezza, continuando a sottolineare come troppe fake news abbiano fatto il giro dei social network nelle ultime 48 ore. Al momento (ma attendiamo conferme ulteriori dal nuovo bollettino serale del Sindaco che speriamo chiarisca del tutto la situazione), come confermato da Palazzo di Città, nessun giovinazzese sarebbe risultato positivo tra quelli che hanno effettuato il tampone. Nei prossimi giorni toccherà ad altri sottoporsi al test.
Di seguito pubblichiamo integralmente un comunicato su quanto deciso dalla ASL Bari, unica fonte con l'Assessore regionale con delega alla Protezione Civile, Antonio Nunziante, accreditata a fornire notizie sul caso.

IL COMUNICATO ASL BARI

A seguito di alcuni casi di positività al Covid 19 riscontrati tra i dipendenti dello stabilimento Siciliani Carni a Palo del Colle, il Dipartimento di Prevenzione della ASL di Bari ha messo a punto un immediato piano di gestione e contenimento del contagio che prevede l'esecuzione di 400 tamponi, in aggiunta ai 110 già effettuati nei giorni scorsi al termine dei quali sono risultati positivi 34 lavoratori, per la maggior parte impiegati nel reparto macellazione.

A partire da oggi saranno effettuati 100 tamponi al giorno e riguarderanno i dipendenti che operano nei reparti produttivi, inclusa l'amministrazione, il servizio mensa, pulizia e trasporti.

Le procedure di sorveglianza epidemiologica sono mirate a circoscrivere la zona del contagio e a verificare gli eventuali contatti dei dipendenti positivi con gli operatori di altri settori e servizi all'interno dello stabilimento. Per i casi positivi è stato disposto l'isolamento domiciliare, come previsto dai protocolli sanitari nell'ambito della emergenza Covid.

Il Dipartimento di prevenzione della ASL – sentito il servizio SIAV (servizio veterinario sanità animale) - assicura che non c'è alcun rischio di contaminazione della carne, in quanto – come dimostrato dalla letteratura scientifica – il Covid 19 non contamina gli alimenti.
Sono inoltre state definite misure preventive stringenti per mettere in sicurezza lo stabilimento e contenere la diffusione del contagio da parte della azienda con l'utilizzo corretto dei DPI, il distanziamento sociale tra gli operatori e tutte le procedure stabilite dal protocollo nazionale di gestione della emergenza sanitaria in corso.
  • Asl Bari
Altri contenuti a tema
La Puglia accelera: in arrivo altre 141mila dosi di vaccino La Puglia accelera: in arrivo altre 141mila dosi di vaccino Tutte le indicazioni fornite alle ASL ed ai medici di base
Farmaci monoclonali, ASL Bari tra le prime in Italia a partire con somministrazioni a domicilio Farmaci monoclonali, ASL Bari tra le prime in Italia a partire con somministrazioni a domicilio La soddisfazione di Sanguedolce: «Curiamo i pazienti a casa come se fossero in ospedale»
1 Rinvio vaccinazioni per carenza dosi: il calendario della ASL Bari Rinvio vaccinazioni per carenza dosi: il calendario della ASL Bari Tutte le informazioni utili all'utenza
In arrivo vaccini per i medici di Medicina generale In arrivo vaccini per i medici di Medicina generale La nota della ASL Bari
Sindaci del Barese scrivono alla ASL e spingono per campagna vaccinale di massa. C'è Giovinazzo Sindaci del Barese scrivono alla ASL e spingono per campagna vaccinale di massa. C'è Giovinazzo Vogliono che si attivino gli hub cittadini per tutte le fasce d'età con inserimento nel sistema di prenotazione del Cup
Oltre 14mila somministrazioni nelle ultime 48 ore: corre spedita la campagna vaccinale della ASL Bari Oltre 14mila somministrazioni nelle ultime 48 ore: corre spedita la campagna vaccinale della ASL Bari Entro il 30 aprile saranno concluse in anticipo le vaccinazioni per i soggetti 70 – 79 anni
Costante aumento del numero di positivi ogni 100mila abitanti nel barese Costante aumento del numero di positivi ogni 100mila abitanti nel barese I dati ASL certificano in marzo l'arrivo della terza ondata
Recupero vaccinazioni domiciliari: pronto il piano ASL Bari per gli ultraottantenni Recupero vaccinazioni domiciliari: pronto il piano ASL Bari per gli ultraottantenni Sono 11.122 gli utenti che devono ancora ricevere la somministrazione
© 2001-2021 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.