Protocollo
Protocollo "skin to skin"
Attualità

Mamma e neonato a contatto subito: l'assessora Marzella tra le prime del protocollo ASL

A Corato a disposizione un ambiente dedicato con attrezzature in parte donate dall’Associazione Adisco

Mamma e neonato, pelle a pelle, da subito. Dallo scorso 1° giugno, nell'Ospedale Umberto I di Corato è attivo il protocollo "skin to skin", una procedura che valorizza l'importanza del rapporto madre-neonato sin dai primi minuti dalla nascita. Una bella novità, applicata ieri notte per la prima volta nell'unità operativa complessa di Ostetricia e Ginecologia diretta dal dott. Michele Ardito, che ha incontrato subito il favore della neomamma e della sua piccola, appena venuta al mondo. Una neomamma conosciutissima a Giovinazzo, l'assessora Protezione civile, Politiche Giovanili, Digitalizzazione e Partecipate Comunali, Natalie Marzella, che ha dato alla luce la piccola Marianna.

La pratica dello "skin to skin" viene offerta in sala parto in tutti i casi di parto fisiologico di neonati sani ed a termine e viene attuata in una stanza appositamente dedicata e attrezzata con poltrona e fasciatoio, grazie all'acquisto di parte degli arredi da parte dell'Associazione donatrici italiane sangue cordone ombelicale (Adisco-Sede territoriale di Corato), per accogliere in modo confortevole madre e neonato, ma anche il papà. Per la buona riuscita dell'attività, dalla sala parto alla culla, è importante anche l'interazione tra il personale di Ostetricia e Ginecologia (700 parti nel 2023) e l'équipe medica ed infermieristica della U.O.S.V.D. di Pediatria e Neonatologia, di cui è dirigente responsabile il dott. Giovanni Ciccarone, oltre che con la responsabile della Direzione di presidio dott.ssa Maria de Palma.

Il rapporto madre-neonato, infatti, è fondamentale sin dalla nascita e comporta numerosi benefici per la salute fisica, emotiva e relazionale del neonato, influenzandone positivamente l'adattamento alla vita extrauterina (attraverso il mantenimento costante delle temperature) e favorendo l'attaccamento precoce al seno, ma anche per la madre, poiché lo "skin to skin" favorisce il rilascio di ossitocina, un ormone molto importante perché va ad agire sull'utero e sul seno. Proprio grazie all'ossitocina, il seno materno è pronto da subito per l'allattamento: del resto, se con il contatto pelle a pelle si favorisce anche un attaccamento precoce del neonato al seno, questo ulteriore stimolo facilita la produzione del latte, aumentando il successo dell'allattamento esclusivo al seno sia immediato sia a lungo termine.
  • Asl Bari
  • Natalie Marzella
Altri contenuti a tema
Facilitazione digitale, una giornata dedicata alla Cittadella della Cultura Facilitazione digitale, una giornata dedicata alla Cittadella della Cultura Si inizia alle ore 16.00
Servizio Civile universale, a Giovinazzo 50 domande pervenute Servizio Civile universale, a Giovinazzo 50 domande pervenute I colloqui previsti per il prossimo 25 marzo alla Cittadella della Cultura
20 posti retribuiti per giovani volontari di Giovinazzo 20 posti retribuiti per giovani volontari di Giovinazzo Giovedì 11 gennaio la presentazione alla Cittadella della Cultura
A Giovinazzo è attivo lo sportello per inclusione digitale A Giovinazzo è attivo lo sportello per inclusione digitale Assessora Marzella: «Offriamo un servizio per chi non ha dimestichezza con la tecnologia»
Asl e Confesercenti Bari insieme contro la ludopatia Asl e Confesercenti Bari insieme contro la ludopatia Un protocollo di collaborazione consentirà di avviare corsi di formazione nelle attività dove sono presenti giochi pubblici
Competere nel mondo del lavoro, a Giovinazzo una giornata dedicata Competere nel mondo del lavoro, a Giovinazzo una giornata dedicata Appuntamento venerdì 10 novembre alla Cittadella della Cultura
Politiche giovanili, Palazzo del Capitano cambia volto Politiche giovanili, Palazzo del Capitano cambia volto Inaugurati i locali rinnovati in piazza Umberto I
ASL Bari, conti in ordine. Certificato il bilancio 2022 da 2,6 miliardi ASL Bari, conti in ordine. Certificato il bilancio 2022 da 2,6 miliardi I numeri di un’azienda in salute: 9.212 dipendenti e 1.855 convenzionati, 9 stabilimenti ospedalieri e 1.649 posti letto, 12 Distretti Socio Sanitari e 11 PTA
© 2001-2024 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.