Cimitero comunale
Cimitero comunale
Attività produttive

Fiori destinati al macero donati ai defunti anche a Giovinazzo. L'idea di Coldiretti Puglia

Bruciate 200 milioni di piante fiorite nel comparto che interessa anche alcune aziende giovinazzesi

Elezioni Regionali 2020
Distrutti migliaia di fiori ormai appassiti in Puglia a causa del blocco delle vendite e delle esportazioni con un danno di oltre 200 milioni di euro di fiori e piante fiorite in vaso appassiti e distrutti nei vivai. Torna a denunciare la crisi che ha colpito il settore floricolo la Coldiretti Puglia, con l'ennesima produzione pronta in questi giorni andata al macero, mentre al cimitero di Bari i floricoltori hanno donato i fiori per adornare urne e tombe con rose, garofani, statice, tulipani e gerbere. Una idea da riproporre in tutti i comuni, Giovinazzo compresa.

«È vitale e urgente la riapertura dei mercati dei fiori di Terlizzi, Taviano e Leverano, poli nodali delle contrattazioni delle produzioni floricole pugliesi», insiste il presidente di Coldiretti Puglia, Savino Muraglia.

Il settore florovivaistico in Puglia con il distretto in provincia di Lecce di Taviano e Leverano che si estende anche ai comuni limitrofi di Alliste, Maglie, Melissano, Nardò, Porto Cesareo, Racale e Ugento e quello della provincia di Bari – aggiunge Coldiretti Puglia - con al centro della produzione e degli scambi Terlizzi, Canosa, Bisceglie, Molfetta, Ruvo di Puglia e Giovinazzo, e altre realtà aziendali sparse nel resto della regione, registra il crollo degli ordini e il blocco totale dei mercati esteri ed internazionali con punte fino al 100%, con milioni di fiori e piante rimasti invenduti.

«Servono interventi urgenti per indennizzare le imprese florovivaistico per l'ingente danno diretto e ridare liquidità alle aziende – incalza il presidente Muraglia - attraverso la dichiarazione di stato di calamità, con una declaratoria specifica per il comparto florovivaistico, l'aumento del fondo rotativo che dispone al momento di una dotazione di 10 milioni di euro, del tutto insufficiente a dare sostegno alle imprese florovivaistiche, il sostegno in de minimis alle imprese e lo snellimento delle procedure per lo smaltimento del prodotto invenduto».

L'erogazione di finanziamenti da parte delle banche alle aziende in difficoltà a causa dell'emergenza Coronavirus, con le opportunità previste dal cosiddetto DL Liquidità (decreto legge 8 aprile 2020), attraverso cui lo Stato si fa garante, interessa sia le aziende agricole che presentano il bilancio sia quelle che presentano la semplice dichiarazione Iva prevede diversi canali per l'attivazione dei quali è possibile rivolgersi alla Rete Agricorporatefinance (www.agricorporatefinance.it) promossa da Coldiretti che aiuta ad evitare pericolose file alle filiali delle banche e a ridurre la burocrazia.

Il settore sviluppa in Puglia una Produzione Lorda Vedibile di oltre 300 milioni di euro – riferisce Coldiretti Puglia - con un risvolto occupazione di oltre 2 milioni di giornate di lavoro. Il risultato dell'emergenza con il blocco delle vendite è stato di quasi un miliardo di fiori e piante appassiti e distrutti nei vivai in Italia dove – conclude la Coldiretti – sono crollati gli acquisti di fiori recisi, di fronde e fiori in vaso, le produzioni tipiche della primavera e si sono fermate anche le vendite e l'export di alberature e cespugli, in un periodo in cui per molte aziende si realizza oltre il 75% del fatturato annuale, grazie ai tanti appassionati dal pollice verde che con l'aprirsi della stagione riempiono di piante e fiori case, balconi e giardini.
  • Cimitero comunale
  • Coldiretti Puglia
  • fiori
  • Florovivaismo
Altri contenuti a tema
Cimitero comunale, bando per la concessione a 99 anni di aree per le tombe Cimitero comunale, bando per la concessione a 99 anni di aree per le tombe La somma dovrà essere versata integralmente entro il 10 dicembre
Coldiretti/Ixè, spesa di prodotti made in Italy per l'82% degli italiani Coldiretti/Ixè, spesa di prodotti made in Italy per l'82% degli italiani Dopo l'emergenza sanitaria la clientela si è rivolta alla produzione nazionale
Allarme di Coldiretti: «Un pensionato su tre finirà i soldi entro l'autunno» Allarme di Coldiretti: «Un pensionato su tre finirà i soldi entro l'autunno» I dati sono stati elaborati da Uecoop e Bankitalia in relazione alla Fase 3 dell'emergenza sanitaria
Tornano gli orari canonici al Cimitero comunale di Giovinazzo Tornano gli orari canonici al Cimitero comunale di Giovinazzo Lo stabilisce un'ordinanza sindacale
Coldiretti Puglia: «In 3 mesi -10,4% di export per olio extravergine» Coldiretti Puglia: «In 3 mesi -10,4% di export per olio extravergine» Si diffonde però la cultura delle bottigliette monouso
Coldiretti Puglia: consumi a picco, indietro di 20 anni. Tiene solo il settore alimentare Coldiretti Puglia: consumi a picco, indietro di 20 anni. Tiene solo il settore alimentare Crollo stimato pari al 4% nel primo trimestre del 2020
Maltempo, Coldiretti Puglia: «Milioni di danni in Puglia in questa maledetta primavera» Maltempo, Coldiretti Puglia: «Milioni di danni in Puglia in questa maledetta primavera» In 5 mesi tre tornado, dieci grandinate e gelate a marzo
La Xylella sfonda i confini del Salento ed arriva nel barese La Xylella sfonda i confini del Salento ed arriva nel barese Cinque ulivi infetti a Locorotondo. Coldiretti accusa l'Unione Europea
© 2001-2020 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.