La povera gatta uccisa a Giovinazzo
La povera gatta uccisa a Giovinazzo
Cronaca

Fine atroce per una gatta, trovata morta in via Bari. La foto shock

L'animale è stato trovato privo di vita in una pozza di olio esausto che fuoriusciva anche dalla bocca

Una gatta uccisa, seviziata con una crudeltà inaudita da chi ha avuto il coraggio di farlo. È accaduto a Giovinazzo, martedì sera. L'animale, una femmina, è stato trovato senza vita in località Ponte, all'esterno dell'autolavaggio Arcobaleno, in una vistosa pozza di lubrificante esausto che fuoriusciva anche dalla bocca.

A denunciare la ferocia di quest'episodio è un post su Facebook del titolare dell'attività che da 6 anni si prendeva cura della gatta. «Ciao mia cara micia ("Micetta" era il nome dell'animale, dotato di un microchip e sterilizzato, nda) - scrive -. Hanno fatto di te un gioco. Eri una bambolina». Se qualcuno lo amava, qualcun altro, in un mix di depravazione e crudeltà, dopo averlo attirato in una trappola, ha pensato di ucciderlo iniettandogli in bocca l'olio di scarto prodotto dalle auto.Un atto di pura malvagità che ha fatto scatenare l'indignazione di un'intera comunità. Il post, infatti, è divenuto virale con decine di condivisioni e di commenti indignati. Sulla barbara uccisione indagano i Carabinieri della locale Stazione, giunti sul posto per i rilievi di legge, che tenteranno di individuare il responsabile di un gesto vile e vigliacco, un terribile fatto di cronaca da far accapponare la pelle, anche attraverso la visione delle immagini delle telecamere di sicurezza.

I dettagli al momento sono pochi, ma spaventosi: sull'animale (l'olio è stato rinvenuto nella cavità orale, nda) sarà eseguito l'esame autoptico, mentre le indagini proseguono. Il commento che sorge spontaneo dopo questa terribile storia di violenza che ha indignato la città? Siamo noi le vere bestie, non gli animali.
  • Carabinieri Giovinazzo
  • Animali morti Giovinazzo
Altri contenuti a tema
Maltrattamenti alla sorella convivente. Assolto: «Il fatto non sussiste» Maltrattamenti alla sorella convivente. Assolto: «Il fatto non sussiste» Protagonista un 48enne giovinazzese difeso dall'avvocato Mastro. L'uomo, recluso a Bari, è tornato in libertà
Scoperto un pozzo abusivo: reflui nella falda. Scatta il sequestro Scoperto un pozzo abusivo: reflui nella falda. Scatta il sequestro Intervento dei Carabinieri Forestali in un autolavaggio: per il titolare è scattata la denuncia
Arresti nell'Arma, il processo inizia con un rinvio Arresti nell'Arma, il processo inizia con un rinvio Slitta al 18 maggio l'udienza preliminare per consentire alle difese di avanzare richieste di riti alternativi
Bitonto-Giovinazzo-Terlizzi, il triangolo delle auto rubate Bitonto-Giovinazzo-Terlizzi, il triangolo delle auto rubate I nascondigli fra Mariotto e Palombaio e in località San Martino. Per gli inquirenti è una vera e propria piaga
Era ai domiciliari, ma è evaso. Misura aggravata: 49enne in carcere Era ai domiciliari, ma è evaso. Misura aggravata: 49enne in carcere L'uomo, nei giorni scorsi, è evaso per chiedere il Reddito di Cittadinanza. Ora è nel carcere di Bari
Minori scomparse da 3 giorni, sparite da una comunità di Giovinazzo Minori scomparse da 3 giorni, sparite da una comunità di Giovinazzo Le sorelle Melania e Simona Sigrisi dal 9 aprile non hanno fatto più ritorno nella struttura Legàmi e Talenti
Evade dai domiciliari: 49enne arrestato e riportato a casa Evade dai domiciliari: 49enne arrestato e riportato a casa I Carabinieri lo hanno fermato ai piedi del Municipio. Oggi il rito direttissimo: ha patteggiato 8 mesi
Cittadino chiama il 112, furto d'auto sventato in via Bitonto Cittadino chiama il 112, furto d'auto sventato in via Bitonto I Carabinieri della locale Stazione sono intervenuti e hanno messo in fuga i ladri. Recuperata una Ford Puma
© 2001-2021 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.