Mario Draghi
Mario Draghi
Attualità

Draghi: «Didattica in presenza e riaperture ristorazione dal 26 aprile»

Restrizioni inferiori per chi avrà l'opportunità di allestire tavoli all'aperto

«Un rischio ragionato e fondato su dati che sono in miglioramento, per andare incontro alle aspettative dei cittadini». Queste le parole con cui il Presidente del Consiglio dei Ministri Mario Draghi ha presentato, nel corso di una conferenza stampa tenutasi nel pomeriggio di venerdì 16 aprile, le principali novità in merito alle riaperture.

Secondo quanto affermato dal Premier, a partire dal 26 aprile le scuole di ogni ordine e grado saranno riaperte in presenza nelle zone gialle e arancioni, mentre nelle zone rosse saranno stabilite modalità miste fra presenza e didattica digitale integrata (e la Puglia al momento rientra in quella fascia, ndr).

Sempre a partire dal 26 aprile - data in cui saranno reintrodotte le zone gialle (in base naturalmente all'andamento della pandemia sui territori) - sarà possibile riaprire le attività di ristorazione sia a pranzo che a cena, con minori restrizioni per i tavoli all'aperto.

«La premessa è che quei provvedimenti che governano il comportamento nelle attività riaperte siano osservati scrupolosamente attraverso l'utilizzo delle mascherine e il rispetto dei distanziamenti» ha puntualizzato Draghi. «Occorrerà una sensibilizzazione particolare da parte delle autorità e delle forze dell'ordine affinché questi comportamenti vengano osservati e il rischio ragionato si traduca in un'opportunità straordinaria per la nostra vita sociale», ha aggiunto.

Il Ministro della Salute Roberto Speranza ha rimarcato: «L'indice Rt a livello nazionale è sceso a 0.85 (non in Puglia, purtroppo, ndr) e la tendenza della stragrande maggioranze delle regioni va verso un deciso miglioramento». Il numero delle dosi vaccinali somministrate in Italia è salito oltre i 14 milioni, con un'accelerazione definita incoraggiante negli ultimi giorni. In cantiere una road map per le riaperture di cui sono state svelate alcune date a titolo di esempio: il 15 maggio le piscine all'aperto, il 1 giugno le palestre, il 1 luglio le fiere.
  • Ristoranti
  • Presidente del Consiglio
  • Zona gialla
  • Mario Draghi
Speciale Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutti gli aggiornamenti

921 contenuti
Altri contenuti a tema
Si alza ancora il numero degli attualmente positivi in Puglia Si alza ancora il numero degli attualmente positivi in Puglia Scende però il numero dei ricoverati
Covid in Puglia, 367 nuovi contagi e 3 decessi nelle ultime ore Covid in Puglia, 367 nuovi contagi e 3 decessi nelle ultime ore Lieve calo del numero dei ricoverati
Un numero consistente di nuovi casi positivi in Puglia Un numero consistente di nuovi casi positivi in Puglia Nessuna conseguenza per il sistema ospedaliero, che regge l'impatto: stabile il dato relativo ai ricoveri
Oltre 200 nuovi contagi in Puglia nelle scorse ore Oltre 200 nuovi contagi in Puglia nelle scorse ore L'occupazione dei posti letto negli ospedali resta sotto la soglia d'allerta
Superata ancora la soglia dei 4000 attualmente positivi Superata ancora la soglia dei 4000 attualmente positivi Nessun decesso registrato in Puglia nelle ultime ore
300 nuovi contagi in Puglia fra i test delle ultime ore 300 nuovi contagi in Puglia fra i test delle ultime ore Nessuna variazione di rilievo sul dato relativo alle ospedalizzazioni
161 positivi ricoverati negli ospedali pugliesi, tra cui 22 in terapia intensiva 161 positivi ricoverati negli ospedali pugliesi, tra cui 22 in terapia intensiva Nessun decesso registrato nelle ultime ore
Covid in Puglia, 233 nuovi casi positivi nelle ultime ore Covid in Puglia, 233 nuovi casi positivi nelle ultime ore Il dato dei ricoverati resta invariato
© 2001-2021 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.