Giuseppe Conte
Giuseppe Conte
Cronaca

Conte annuncia in diretta i provvedimenti del nuovo DPCM: ecco quali sono

Divieto di viaggiare tra regioni e comuni dal 21 dicembre al 6 gennaio se non per lavoro, comprovate necessità e assistenza domiciliare. Negozi aperti fino alle 21.00

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha annunciato, in diretta nazionale, nella serata di giovedì 3 dicembre, le nuove misure contenute nel DPCM che entrerà in vigore dal giorno 4 dicembre, atte a contrastare la diffusione del contagio da Sars CoV2.

Le più importanti norme riguardano il periodo dal 21 dicembre al 6 gennaio, in cui saranno vietati, come da noi anticipato, gli spostamenti da una regione all'altra anche per raggiungere le seconde case; in particolare nei giorni di Natale, Santo Stefano ed il 1° gennaio sono vietati gli spostamenti da un comune all'altro.

Confermato in tutta Italia il coprifuoco dalle 22 alle 5 del mattino, ma il 31 dicembre esso si estenderà sino alle 7.00 del giorno successivo.

Restano validi i motivi per gli spostamenti che già danno diritto alla mobilità tra regioni e comuni: lavoro, necessità, prestare assistenza domiciliare o rientrare al domicilio in cui si vive anche non abitualmente per buona parte dell'anno.

Gli italiani che rientreranno dall'estero nel medesimo periodo, vale a dire dal 21 dicembre al 6 gennaio, dovranno sottoporsi a quarantena preventiva obbligatoria, così come gli stranieri che giungeranno sul suolo italiano.

Gli impianti da sci resteranno chiusi dal 4 dicembre al 6 gennaio e dal 21 dicembre sono sospese anche le crociere.

Quanto alla scuola, Conte ha annunciato che dal 7 gennaio ricomincerà la didattica in presenza anche nelle scuole superiori di secondo grado per il 75% dell'utenza scolastica.
Bar, ristoranti, pizzerie, pasticcerie e pub delle regioni in zona arancione, come la Puglia, saranno ancora aperti solo per asporto dalle 5.00 alle 22.00, mentre per la consegna a domicilio non vi sono limiti temporali per effettuarla.

Su tutto il territorio nazionale, non sarà possibile organizzare veglioni e cene negli alberghi il 31 dicembre ed i loro ristoranti chiuderanno obbligatoriamente alle 18.00.

Una boccata d'ossigeno arriva per i negozi delle altre categorie merceologiche, che resteranno aperti fino alle ore 21.00 dal 4 dicembre al 15 gennaio, mentre nei centri commerciali, durante i giorni festivi e prefestivi, saranno aperti solo parafarmacie, tabacchi ed esercizi alimentari.

Parte l'Extra cash di Natale: chi paga con carte di credito e App avrà un rimborso del 10% degli acquisti effettuati entro il 31 dicembre, fino ad un massimo di 150 euro. Questo, ha spiegato Conte, «per favorire esercizi di prossimità». Per poter partecipare bisogna scaricare Ia App IO.

Conte, che ha sottolineato in apertura come l'indice di contagio Rt su scala nazionale sia sceso allo 0,91, ha infine raccomandato prudenza nelle riunioni familiari durante tutto l'arco delle festività, poiché una terza ondata dei contagi non è affatto improbabile e potrebbe essere dura quanto le prime due.
  • Giuseppe Conte
  • Presidente del Consiglio
  • DPCM
Speciale Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutti gli aggiornamenti

545 contenuti
Altri contenuti a tema
A Giovinazzo 173 positivi al Covid. In Puglia ieri 403 nuovi casi A Giovinazzo 173 positivi al Covid. In Puglia ieri 403 nuovi casi Registrati anche 26 decessi e 985 guariti
Covid-19: in Puglia superati i 50mila guariti Covid-19: in Puglia superati i 50mila guariti Ieri registrati altri 25 decessi e 908 nuovi contagiati
Coronavirus: 56.000 persone positive in Puglia. Ieri altri 15 decessi Coronavirus: 56.000 persone positive in Puglia. Ieri altri 15 decessi Sono guarite 927 persone. A Giovinazzo nessun aggiornamento sulla situazione epidemiologica
Il Presidente Emiliano conferma didattica a distanza per le superiori e integrata per primarie e medie Il Presidente Emiliano conferma didattica a distanza per le superiori e integrata per primarie e medie Firmata l'ordinanza con cui si riorganizza l'attività da lunedì 18 gennaio
Covid-19: in Puglia aumentano gli attualmente positivi. Ieri 31 morti e 977 guariti Covid-19: in Puglia aumentano gli attualmente positivi. Ieri 31 morti e 977 guariti A Giovinazzo nessun aggiornamento dei dati sull'evoluzione dell'epidemia
Firmato da Conte il nuovo Decreto: cosa cambia da domani anche a Giovinazzo Firmato da Conte il nuovo Decreto: cosa cambia da domani anche a Giovinazzo La Puglia sarà collocata in zona arancione
Coronavirus: 1.524 nuovi casi, 24 decessi e 1.443 guariti in Puglia nelle ultime ore Coronavirus: 1.524 nuovi casi, 24 decessi e 1.443 guariti in Puglia nelle ultime ore Il dato giovinazzese è fermo alla scorsa domenica
ASL Bari conferma: da inizio novembre cali dei contagi a scuola con stop lezioni alle superiori ASL Bari conferma: da inizio novembre cali dei contagi a scuola con stop lezioni alle superiori Il Dipartimento di prevenzione ha seguito l'evolversi dell'epidemia
© 2001-2021 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.