24 ore di preghiera in vista della Pasqua
24 ore di preghiera in vista della Pasqua
Chiesa locale

Conferenza Episcopale Pugliese: «Mercoledì delle Ceneri in preghiera e digiuno per la pace»

Un comunicato ufficiale ribadisce la «vicinanza ai fratelli ucraini»

La Conferenza Episcopale Pugliese sottolinea la vicinanza della Chiesa Cattolica alla popolazione ucraina in queste ore drammatiche ed indice una giornata di preghiera e digiuno per il 2 marzo, Mercoledì delle Ceneri.
Di seguito il testo.

«I Vescovi della Conferenza Episcopale Pugliese esprimono forte preoccupazione per il conflitto che in queste ore sta drammaticamente colpendo la popolazione ucraina e desiderano far giungere la loro solidarietà a quelle comunità che affrontano questa improvvisa ed ingiusta situazione di sofferenza.
Nello stesso tempo manifestano vicinanza ai fratelli dell'Ucraina e della Russia presenti sul nostro territorio e che certamente seguono con apprensione quanto accade nelle loro terre.
Pertanto, i Vescovi delle diocesi pugliesi invitano tutte le comunità ad invocare coralmenteil Signore, Dio della pace, durante le celebrazioni eucaristiche di domenica 27 febbraio p.v. perché Egli tocchi il cuore e la coscienza di coloro che hanno responsabilità politiche: possa il fragore delle armi cedere definitivamente il passo al negoziato e alla pace.
Come affermava il Venerabile don Tonino Bello, "Coraggio, fratelli profeti! Diciamo che ogni guerra è iniqua. Promuoviamo una cultura di pace".
In piena sintonia con i Vescovi del Mediterraneo, radunati a Firenze per l'incontro "Mediterraneo frontiera di pace", i presuli pugliesi accolgono l'invito del Santo Padre Francesco a dedicare la giornata del prossimo 2 marzo – Mercoledì delle Ceneri – al digiuno e alla preghiera per la pace».
  • Conferenza Episcopale Pugliese
  • Pace
  • Guerra in Ucraina
Altri contenuti a tema
In fuga dalla guerra, accolte a Giovinazzo: ucraine ricevute da Sollecito In fuga dalla guerra, accolte a Giovinazzo: ucraine ricevute da Sollecito Il 10 agosto a Palazzo di Città è arrivata anche l'assessora del comune di Boyarka
I ragazzi e le ragazze dello "Spinelli" contro la guerra in Ucraina I ragazzi e le ragazze dello "Spinelli" contro la guerra in Ucraina Ieri mattina assemblea d'istituto "speciale" in villa Comunale
Le suore vincenziane accolgono a Giovinazzo profughi dall'Ucraina Le suore vincenziane accolgono a Giovinazzo profughi dall'Ucraina Sono arrivati in Italia ieri sera, 22 marzo. Altri sono ospitati a Terlizzi
Il cuore grande di Giovinazzo: aiuti per ucraini in partenza da Bari Il cuore grande di Giovinazzo: aiuti per ucraini in partenza da Bari L'azione di solidarietà condotta nelle scorse giornate da alcune associazioni locali
I commercianti di Giovinazzo per la pace e la libertà I commercianti di Giovinazzo per la pace e la libertà Parte da due attività, in collaborazione con l’associazione 2hands, un'iniziativa a supporto dell’Ucraina
Giovinazzo città costruttrice di Pace Giovinazzo città costruttrice di Pace Ieri la manifestazione cittadina per il cessate il fuoco in Ucraina ed in altre aree del mondo
Irina racconta a GiovinazzoViva la tragedia della sua Ucraina Irina racconta a GiovinazzoViva la tragedia della sua Ucraina Abbiamo chiesto ad una donna che lavora e vive da undici anni nel nostro Paese di spiegarci ciò che sta accadendo
Giovinazzo per la pace in Ucraina Giovinazzo per la pace in Ucraina Depalma e Sollecito alla manifestazione barese
© 2001-2022 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.