Le armi, la droga e gli esplosivi sequestrati dalla Guardia di Finanza
Le armi, la droga e gli esplosivi sequestrati dalla Guardia di Finanza
Cronaca

Armi, droga ed esplosivi: duro colpo della Guardia di Finanza

Perquisizioni a tappeto in città: sequestrati stupefacenti, pistole e cartucce. Arrestato un 40enne, denunciati un 28enne ed un 64enne

L'attività di contrasto ai traffici illeciti, in particolare a quello di sostanze stupefacenti e alla detenzione illegale di materiale esplodente, armi e munizioni, condotta attraverso un capillare controllo economico del territorio da parte dei finanzieri del Gruppo Pronto Impiego di Bari continua senza battute d'arresto.

I Baschi Verdi, infatti, al termine di una serie di accertamenti scaturiti proprio dall'esame dei dati e delle notizie acquisite grazie al continuo ed attento presidio del territorio di competenza, hanno eseguito nel centro di Giovinazzo tre perquisizioni presso le abitazioni di altrettanti soggetti, due dei quali gravati da vari precedenti penali, anche per reati in materia di stupefacenti, contro il patrimonio e la persona.

Le operazioni di polizia giudiziaria, dirette sul campo dal tenente colonnello Massimo Battaglino e che si sono avvalse del prezioso ausilio di alcune unità cinofile antidroga, hanno consentito ai militari del Comando Provinciale di Bari di scovare e sottoporre a sequestro penale ben 52 grammi di marijuana e 246,03 grammi di hashish.

Ed ancora: 2 pistole a salve calibro 8 in corso di modifica - secondo gli inquirenti baresi - finalizzata ad aumentarne il grado di offensività, 16 cartucce calibro 6.35 e 45 calibro 7.65, 1 ordigno esplosivo di tipo rudimentale, 1 telefono cellulare, 1 bilancino di precisione, 2 taglierini e altro vario materiale per il confezionamento delle dosi di stupefacente.
2 fotoArmi, droga ed esplosivi: duro colpo della Guardia di Finanza
Armi, droga ed esplosivi: duro colpo della Guardia di FinanzaArmi, droga ed esplosivi: duro colpo della Guardia di Finanza
Uno dei tre soggetti coinvolti, un 40enne del posto, di concerto con l'Autorità Giudiziaria competente, è stato tratto in arresto per le violazioni della normativa sulla produzione, il traffico e la detenzione illecita di sostanze stupefacenti e per la fabbricazione ed il commercio abusivo di materiale esplodente.

Per gli altri due giovinazzesi, invece, di 28 e 64 anni, è scattata una denuncia a piede libero per violazioni connesse alla detenzione abusiva di armi e munizioni.
  • Guardia di Finanza Giovinazzo
  • Droga Giovinazzo
  • Arresti Giovinazzo
  • Armi Giovinazzo
Altri contenuti a tema
Nascondevano hashish e cocaina in casa. Arrestata una coppia di 31enni Nascondevano hashish e cocaina in casa. Arrestata una coppia di 31enni In una finta bomboletta spray i Carabinieri hanno rinvenuto 11 grammi di hashish e 8 di cocaina
Dà in escandescenze in un bar e molesta gli avventori: arrestato un 53enne Dà in escandescenze in un bar e molesta gli avventori: arrestato un 53enne I Carabinieri lo hanno bloccato usando lo spray al peperoncino: l'uomo era armato di un'accetta e di un martello
Controlli antidroga dei Carabinieri: un arresto e cinque clienti segnalati Controlli antidroga dei Carabinieri: un arresto e cinque clienti segnalati Tra Giovinazzo e Molfetta: in manette un 30enne molfettese, aveva 30 grammi di marijuana. È finito ai domiciliari
Da Giovinazzo per rifornirsi di droga. 25 arresti nel clan Dello Russo Da Giovinazzo per rifornirsi di droga. 25 arresti nel clan Dello Russo Operazione "Anno Zero" a Terlizzi, considerato uno snodo importante dello spaccio. Le dosi ordinate per telefono
Spaccio di droga nelle aree verdi, doppia assoluzione per un 23enne Spaccio di droga nelle aree verdi, doppia assoluzione per un 23enne Il giovane, difeso dall'avvocato Mastro, era finito alla sbarra, ma è stato assolto «per non aver commesso il fatto»
Droga, assolto un 21enne di Giovinazzo: «Il fatto non costituisce reato» Droga, assolto un 21enne di Giovinazzo: «Il fatto non costituisce reato» Nessuna ipotesi di spaccio a carico del giovane, difeso dall'avvocato Mastro. Assolto perché il fatto non è previsto dalla legge come reato
Il Ministro Lamorgese ai Prefetti: «Più vigilanza nelle aree di spaccio» Il Ministro Lamorgese ai Prefetti: «Più vigilanza nelle aree di spaccio» Il giro di vite disposto da una circolare del Viminale inviata alle 103 Prefetture italiane
Doveva restare a Bitonto ma girava in bici a Giovinazzo: preso 23enne Doveva restare a Bitonto ma girava in bici a Giovinazzo: preso 23enne I Carabinieri lo hanno arrestato dopo un inseguimento lungo la strada che congiunge i due comuni
© 2001-2020 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.