La Pro Loco di Giovinazzo
La Pro Loco di Giovinazzo
Vita di città

Antiquarium, si cerca l'intesa per evitare il trasferimento

La Pro Loco: «Valutare tutte le azioni volte a scongiurare il trasbordo dei reperti»

Pur di non perdere i reperti rinvenuti nell'abitato e nel territorio giovinazzese, di proprietà demaniale e conservati nell'Antiquarium, un centro di documentazione archeologica, soprattutto lapidea e di varie epoche storiche, ospitato nei locali attigui alla Pro Loco, i soci dell'associazione di piazza Umberto I pare siano disposti a sotterrare l'ascia di guerra.

La richiesta inoltrata dalla Soprintendenza Archeologica di Taranto è diventata un incubo per tutti e potrebbe ben presto trasformarsi in un vero e proprio inferno. Di qui la scelta della stessa Pro Loco di emettere un comunicato stampa al fine di «evitare inutili e dannose incomprensioni».

L'associazione retta da Carolina Serrone, infatti, ribadisce la «totale infondatezza delle contestazioni fatte proprie dalla Soprintendenza Archeologica di Taranto circa la (presunta) saltuaria apertura al pubblico del locale Antiquarium», anzi, evidenzia che «da sempre ha assunto il ruolo di tutela e controllo del patrimonio artistico e culturale della città». Infine, «esorta a valutare di concerto tutte le azioni ritenute idonee a scongiurare il trasferimento in altro sito dei reperti oggi a fruizione della collettività».

Gli scopi istituzionali della locale Pro Loco, una associazione nata con intenti di promozione e sviluppo del territorio e che fa parte dell'Unione Nazionale delle Pro Loco d'Italia, riguardano la tutela del nostro patrimonio. «E tali finalità - termina la nota stampa - sono state perseguite, sin dalla sua fondazione, in termini di assoluta gratuità e volontariato».

Capitolo sede, da restituire – secondo le intenzioni dell'Amministrazione comunale – alla disponibilità di Palazzo di Città per il sopraggiunto interesse a collocarvi un Urban Center: «La presente - concludono - non vuol costituire pregiudiziale alla discussione riguardante la questione della sede che sarà, in ogni caso, oggetto di valutazione in altri tempi».
  • Pro Loco
Altri contenuti a tema
Il progetto “In Terra” e la Pro Loco Unpli a sostegno del Made in Terlizzi Il progetto “In Terra” e la Pro Loco Unpli a sostegno del Made in Terlizzi Manca poco alla kermesse del weekend dedicata al fico-fiorone "Domenico Tauro"
Pro Loco e Progetto Socrate presentano "Bari calibro 9" di Domenico Mortellaro Pro Loco e Progetto Socrate presentano "Bari calibro 9" di Domenico Mortellaro In Sala San Felice ci sarà anche il magistrato Giuseppe Volpe
Disciplina Pro Loco, la Regione Puglia approva in commissione il disegno di legge Disciplina Pro Loco, la Regione Puglia approva in commissione il disegno di legge La parola passa ora al Conisiglio. Lauciello: «Strumento essenziale per regolare rapporto fra Unpli e istituzioni locali»
È attivo il conto corrente per aiutare la Pro Loco È attivo il conto corrente per aiutare la Pro Loco Ecco le coordinate e le modalità per fare le donazioni
Giovani guide crescono Giovani guide crescono Un corso estivo organizzato dalla Pro Loco
Pro Loco, prorogato il mandato a Carolina Serrone Pro Loco, prorogato il mandato a Carolina Serrone La Presidentessa rimarrà al suo posto sino al prossimo 30 ottobre
Sua maestà il fiorone Sua maestà il fiorone Rimandata sabato per la pioggia, ieri è tornata la Sagra "du chelumme"
La Pro Loco ci ripensa: il Corteo Storico si farà La Pro Loco ci ripensa: il Corteo Storico si farà Lo annuncia un comunicato scarno ma puntuale
© 2001-2020 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.