Anffas
Anffas
Associazioni

Anffas Giovinazzo, concluso ieri il corso di teatro di figura

Annese: «Efficace comunicazione tra me e i ragazzi»

L'arte teatrale autentica del "teatro di figura", in cui burattini e/ o marionette vanno in scena da protagonisti per interpretare ruoli e per narrare storie attraverso il linguaggio sensoriale e visivo, trasmette stupore e al contempo bellezza. Le mani che si muovono e fanno muovere i burattini continuano ad incantare grandi e piccoli.
Questa tipologia di teatro, messa in campo a cura del Carro dei Comici- Teatro di Francesco Tammacco e Pantaleo Annese, nel coordinamento curato dall'artista e scenografa Viviana Fasano è stata una bella esperienza per Carla, Antonella, Graziella, Roberto e Vincenzo, persone con disabilità che hanno partecipato al corso e che frequentano l'associazione Anffas Onlus di Giovinazzo, guidata dal presidente Michele Lasorsa.
Il percorso progettuale del teatro di figura promosso dall'Anffas, associazione che si occupa di svolgere attività in favore di persone con disabilità intellettiva e/o relazionale con il supporto dei volontari che aderiscono e ne condividono le finalità sociali per mettere in campo una perfetta integrazione sociale, per le persone con disabilità, si concluderà il 22 dicembre. Il corso, durante il quale i ragazzi dell'Anffas hanno creato i burattini, si è svolto nella sede cittadina, nel massimo rispetto delle norme anti-covid, con misure di distanziamento, indossando la mascherina ed usando tavoli singoli per ogni ragazzo.
Durante l'incontro finale è stato registrato un video che verrà inviato ai genitori dei ragazzi Anffas per mostrare l'attività realizzata, vista l'impossibilità di incontrarsi in presenza. Nel video finale, che sarà anche pubblicato sulla pagina Facebook di Anffas Onlus Giovinazzo, i ragazzi si esibiscono con i burattini che hanno creato durante il laboratorio.

COSÌ VIVIANA FASANO
«Abbiamo vissuto tutto questo periodo con la paura di non riuscire a terminare il corso di teatro di figura, ma siamo arrivati alla fine di un bel percorso che spero riusciremo a continuare, sempre in ambito teatrale, - ci ha detto soddisfatta Viviana Fasano, responsabile Anffas in questo corso teatrale -. I miei ragazzi mi insegnano tutti i giorni che la vita è fatta di piccoli gesti che riempiono il cuore e gli occhi di chi li guarda- ha così proseguito l'artista - e un piccolo gesto fatto con amore può cambiarti la giornata e forse anche la vita».


IL RAPPORTO CON IL ROTARY CLUB MOLFETTA
L'attenzione del Rotary Club di Molfetta verso l'Anffas è nata a seguito di un gemellaggio risalente al 2018 tra iniziative promosse dall'Anffas, il Rotary Club distretto Pescara Nord ed il gruppo di Molfetta. Dopo questa iniziativa, svoltasi in Abruzzo, la sede di Molfetta del club ha proseguito nel suo percorso di iniziative programmate a sostegno dell'associazione Anffas, cui ha destinato donazioni utili allo svolgimento di attività di laboratorio e progetti nei quali includere le persone con disabilità. A tal proposito l'Anffas e il Carro dei Comici- Teatro ringraziano Gildo Gramegna, Felice Spadavecchia e Michele Catalano del Rotary Club di Molfetta che ha fatto una donazione per coprire tutte le spese che il progetto ha richiesto. Sul teatro di figura, sull' esperienza positiva vissuta con le persone con disabilità ha espresso un pensiero l'attore Pantaleo Annese del Gruppo Teatro "Carro dei comici"


LE DICHIARAZIONI DI PANTALEO ANNESE
«L'esperienza del teatro di figura è un'esperienza totale: tutti i sensi del nostro essere sono coinvolti in prima persona, ogni adepto apprende in movimenti essenziali delle spalle, delle braccia e delle mani, che permettono una comunicazione non verbale efficace, spontanea e creativa. La mia esperienza personale con il gruppo dei ragazzi speciali dell'Associazione Anffas di Giovinazzo, è stata un'esperienza simile a quelle che erano le premesse. Dopo un primo approccio al teatro di figura, nel senso più generale, abbiamo approfondito attraverso dei giochi, degli esercizi, e soprattutto attraverso la creazione del proprio burattino il lavoro che un attore o un burattinaio svolge chiaramente in piccolo, all'interno di una baracca di strada. Ho riscontrato un'efficace comunicazione tra me e loro anche grazie all'ausilio dell'operatrice Viviana che ha aiutato i ragazzi nella creazione sia dei manufatti che di alcuni video dimostrativi evidenziando il lavoro fatto in questi mesi. Prima di cominciare il corso avevo stilato un programma che è stato completamente rispettato anche perché i ragazzi hanno seguito costantemente il corso e con molto impegno nonostante le ovvie difficoltà. Non ho riscontrato invece difficoltà nel far capire ai ragazzi le tecniche oppure gli esercizi che dovevamo fare. Ho approfondito anche il racconto attraverso le mani, cioè, evitando di parlare durante la performance, ho evidenziato in alcuni casi un rapporto molto importante tra l'adepto e il proprio manufatto, a significare che una comunicazione interiore è in atto e soprattutto il laboratorio teatrale o creativo ha aiutato alcune porte ad aprirsi. Che dire, è stata un'esperienza bellissima che ripeterei. Auguro a tutti un Buon Natale». Così Pantaleo Annese al margine della bellissima esperienza giovinazzese.
  • Anffas
  • Il Carro dei Comici
Altri contenuti a tema
Anffas Giovinazzo in piazza all'Immacolata Anffas Giovinazzo in piazza all'Immacolata Seconda giornata di vendita delle stelle di Natale
Natale di solidarietà per l'Anffas Giovinazzo Natale di solidarietà per l'Anffas Giovinazzo Domenica e l'8 dicembre i volontari saranno in piazza Vittorio Emanuele II
Laboratori sull'arte di Pino Pascali all'Anffas di Giovinazzo Laboratori sull'arte di Pino Pascali all'Anffas di Giovinazzo Siamo andati nella sede dell'associazione per scrutare il lavoro di ragazzi e ragazze
Rinviato lo spettacolo per i più piccoli in piazzale Leichardt Rinviato lo spettacolo per i più piccoli in piazzale Leichardt L'annuncio del Comune di Giovinazzo
Estate Giovinazzese: burattini in Villa ed una presentazione di un libro alla Vedetta Estate Giovinazzese: burattini in Villa ed una presentazione di un libro alla Vedetta Gli eventi sono inseriti nel cartellone dell'Assessorato alla Cultura
Al campo estivo “AllenaMenti” due ragazzi dell'Anffas Giovinazzo Al campo estivo “AllenaMenti” due ragazzi dell'Anffas Giovinazzo Vivranno una nuova importante esperienza di inclusione sociale. Vi spieghiamo tutto nel nostro articolo
"Io per lei - Un cuore di biscotto": successo per l'iniziativa Anffas Giovinazzo a sostegno di Telethon "Io per lei - Un cuore di biscotto": successo per l'iniziativa Anffas Giovinazzo a sostegno di Telethon In una giornata vendute tutte le confezioni
"Io per lei": Anfass Giovinazzo al fianco della Fondazione Telethon "Io per lei": Anfass Giovinazzo al fianco della Fondazione Telethon L'iniziativa si concluderà il prossimo 12 maggio
© 2001-2021 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.