I rilievi alla stazione di Giovinazzo
I rilievi alla stazione di Giovinazzo
Cronaca

Ancora senza identità l’uomo travolto dal treno a Giovinazzo

L’identificazione è ancora in corso, mentre la dinamica della morte tende verso il suicidio

Rimane ancora avvolto nel mistero il decesso di un uomo, non ancora identificato, morto dopo essere stato travolto ieri pomeriggio da un treno regionale a pochi metri della stazione ferroviaria di Giovinazzo, lungo la linea Bari-Foggia: l'ipotesi più accreditata è quella del suicidio, mentre l'identificazione è ancora in corso.

Secondo una prima ricostruzione, l'uomo, giunto in stazione in sella alla propria bici attorno alle ore 15.50, si sarebbe avviato lungo il marciapiede, in direzione nord. Poi, dopo aver lasciato il mezzo nelle vicinanze, avrebbe aspettato l'arrivo del convoglio - il treno regionale veloce 4338, partito da Bari Centrale e diretto a Foggia, dove è giunto con 142 minuti di ritardo - sui binari. Il convoglio lo ha travolto. Un impatto a circa 150 chilometri orari che non gli ha lasciato scampo.

La Polizia Ferroviaria e i Carabinieri sono al lavoro per ricostruire la dinamica (al vaglio le immagini della videosorveglianza, nda) e per identificare la vittima che non ha ancora un'identità. Sul cadavere straziato dall'impatto, infatti, non sono stati trovati documenti. Solo la bicicletta con cui ha raggiunto lo scalo ferroviario. E così, per dare nome e cognome all'uomo, è intervenuta la Polizia Scientifica per tentare di identificarne le impronte digitali, rilevate su un moncone di mano.

Quel che è certo è che quel corpo, dilaniato dal treno e ridotto a brandelli, apparterrebbe ad un uomo adulto di età stimata intorno ai 60 anni, secondo una prima ispezione del medico legale. Al momento non sono stati trovati messaggi, né sono giunte segnalazioni di persone scomparse, ma nessuna pista viene esclusa.
Elezioni Amministrative 2022
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
  • Treni Giovinazzo
Altri contenuti a tema
Identificato l'uomo travolto da un treno a Giovinazzo Identificato l'uomo travolto da un treno a Giovinazzo La vittima è un 58enne originario di Bitonto, l'episodio è avvenuto lo scorso 18 gennaio
Ritardi, cancellazioni e treni affollati: a Giovinazzo pendolari nuovamente infuriati Ritardi, cancellazioni e treni affollati: a Giovinazzo pendolari nuovamente infuriati Protestano anche i politici locali. La gente: «Per noi ogni mattina un'odissea»
Investimento a Bisceglie: traffico ferroviario in graduale ripresa Investimento a Bisceglie: traffico ferroviario in graduale ripresa Il tragico episodio è accaduto alle ore 17.15, rallentamenti compresi tra 25 e 100 minuti
Ritardi sulla linea adriatica: pendolari di Giovinazzo imbufaliti Ritardi sulla linea adriatica: pendolari di Giovinazzo imbufaliti Un guasto ad un passaggio a livello a Santo Spirito ha rallentato il traffico ferroviario
Investito da un treno: soccorsi sul posto, circolazione rallentata Investito da un treno: soccorsi sul posto, circolazione rallentata L'incidente fra Palese e Santo Spirito. Richiesta l'attivazione del servizio sostitutivo con autobus tra Bari e Giovinazzo
Guasto alla linea elettrica: circolazione dei treni in tilt a Giovinazzo Guasto alla linea elettrica: circolazione dei treni in tilt a Giovinazzo Ritardi fino a 55 minuti, in corso l'intervento dei tecnici per consentire la ripresa del traffico ferroviario
Investimento mortale alla stazione di Giovinazzo Investimento mortale alla stazione di Giovinazzo Circolazione sospesa e poi ripresa. Sul posto la Polfer e la Polizia Scientifica, che ha effettuato i rilievi del caso
Folle gesto per far deragliare un treno: sassi sui binari Folle gesto per far deragliare un treno: sassi sui binari L'episodio alle ore 19.48 a Giovinazzo lungo la linea Foggia-Bari. Rallentamenti fino a 30 minuti
© 2001-2022 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.