L'omaggio ai Caduti del Mare (Foto Gianluca Battista)
L'omaggio ai Caduti del Mare (Foto Gianluca Battista)
Attualità

2 novembre, Giovinazzo ha ricordato i suoi defunti

Ieri la cerimonia davanti al monumento ai Caduti del Mare. Poi la messa del Vescovo a cui hanno partecipato tanti fedeli

Il corteo si è mosso alle 15.15 da Palazzo di Città in direzione del cimitero comunale. Poi si è fermato in preghiera presso il monumento ai Caduti sul Mare, per poi sciogliersi nella chiesa del convento dei Frati Cappuccini, dove a celebrare la Santa Messa c'era Mons. Domenico Cornacchia, Vescovo della Diocesi di Molfetta-Ruvo-Giovinazzo-Terlizzi.

Così Giovinazzo ha inteso commemorare tutti i suoi defunti nella ricorrenza del 2 novembre.

Sobrio il corteo partito da piazza Vittorio Emanuele II aperto dal gonfalone comunale ed accompagnato dal Sindaco, Tommaso Depalma, dal Presidente del Consiglio comunale, Alfonso Arbore, dagli Assessori Michele Sollecito e Salvatore Stallone, oltre che dai Consiglieri comunali Pietro Sifo, Natalie Marzella e Gianni Del Giudice.

Con loro don Massimiliano Fasciano e don Gianni Fiorentino, oltre al Comandante del Corpo di Polizia Locale, Mimmo Camporeale, dal vice-comandante della locale stazione dei Carabinieri, Francesco Tritone, e da quello del locale Ufficio Marittimo, Rosario Paesano.

Davanti al monumento ai Caduti sul Mare, eretto tra via Crocifisso e il Lungomare di Ponente, sotto una pioggia battente c'è stato un momento di grande commozione e riflessione affidato alla preghiera del Marinaio, letta da Nico Piscitelli per l'Associazione Nazionale Marinai d'Italia, guidati dal presidente della locale sezione, Domenico Martinucci.

Deposta la corona dinnanzi al monumento, il Sindaco Depalma e Alfonso Arbore si sono fermati in preghiera, rivolgendo il pensiero di tutta la comunità ai tanti che hanno perso la vita nell'adempimento del loro dovere.

Il corteo ha poi raggiunto la vicina chiesa del convento, dove Mons. Domenico Cornacchia, accompagnato da tutto il clero cittadino, ha officiato una partecipatissima messa in suffragio delle anime dei defunti giovinazzesi. Il Vescovo ha ricordato l'importanza di non dimenticare chi ci ha lasciato, sottolineando come ci debba essere in ogni caso gioia nei nostri ricordi di cristiani. La vita terrena è solo un passaggio che prepara la strada per la pace e per il Regno dei Cieli.

In gallery alcuni dei momenti più significativi delle celebrazioni di ieri.
7 fotoCelebrazioni 2 novembre 2018Gianluca Battista
  • Mons. Domenico Cornacchia
  • 2 novembre
Altri contenuti a tema
Commemorazione dei morti: il programma della giornata Commemorazione dei morti: il programma della giornata Monsignor Cornacchia a Giovinazzo per celebrare messa al cimitero
Commemorazione dei morti, il 2 novembre Mons. Cornacchia a Giovinazzo Commemorazione dei morti, il 2 novembre Mons. Cornacchia a Giovinazzo Sarà celebrata una messa nel cimitero comunale
Veglia missionaria e di preghiera per i futuri sacerdoti Dario Vacca e Antonio Cipriani Veglia missionaria e di preghiera per i futuri sacerdoti Dario Vacca e Antonio Cipriani Venerdì 26 ottobre alle ore 20.00 presso la parrocchia Madonna della Rosa, a Molfetta
Mercoledì Mons. Cornacchia conferirà il mandato ai catechisti Mercoledì Mons. Cornacchia conferirà il mandato ai catechisti In quell'occasione sarà consegnato il nuovo sussidio per la Cresima
Don Luigi Caravella si è insediato a San Giuseppe Don Luigi Caravella si è insediato a San Giuseppe Ieri la cerimonia di ingresso alla presenza di Mons. Cornacchia. Ai saluti don Raffaele Gramegna
Accompagnare i giovani nelle loro scelte: un convegno ed una lettera pastorale Accompagnare i giovani nelle loro scelte: un convegno ed una lettera pastorale Diocesi chiamata a raccolta oggi e domani all'Auditorium Regina Pacis
Don Massimiliano Fasciano è il nuovo parroco di Sant'Agostino Don Massimiliano Fasciano è il nuovo parroco di Sant'Agostino Ieri la cerimonia di insediamento alla presenza di Mons. Cornacchia
2 Mons.Cornacchia: «Pronti ad accogliere i migranti della Diciotti» Mons.Cornacchia: «Pronti ad accogliere i migranti della Diciotti» La Diocesi si fa avanti per ospitarli presso le sue strutture
© 2001-2018 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.