Rifiuti in via Marzella. <span>Foto Gabriella Serrone</span>
Rifiuti in via Marzella. Foto Gabriella Serrone

Mini-discarica a cielo aperto in via Marzella

Rifiuti ad un passo dal Lungomare di Levante frequentato anche dai turisti

Avevamo già dedicato diversi report alla situazione di via Marzella, piccola arteria che porta direttamente alle spiagge del Lungomare Esercito Italiano, ancora più frequentato da circa due anni dopo i lavori di restyling che hanno ridato vita ad un altro punto strategico della città.

E proprio in quelle occasioni, denunciavamo il proliferare di rifiuti in quella viuzza, dove, incivilmente ed impunemente, veniva lasciato di tutto, dai classici sacchetti di immondizia ad elettrodomestici ed ogni sorta di oggetto non più utile a chi aveva deciso di sbarazzarsene senza pudore in quella zona. Tra i rifiuti, qualcuno lo ricorderà, persino materiale frutto di scarti di lavori edili, secchi di vernici, pericolosi per la salute collettiva, ed addirittura materassi.

Una vera e propria discarica, una situazione molto più che indecorosa, che sembra non avere fine.

Le foto a corredo del nostro articolo-denuncia documentano, infatti, in maniera inequivocabile perché sia impossibile non tornare a scriverne con l'inizio dell'estate. Cumuli di bottiglie di plastica e di vetro, ferri vecchi e fogli di carta abbandonati tra i massi, sacchetti ricolmi lungo i lati della strada, ed infine, apoteosi dell'inciviltà, una montagna di rifiuti sovrastati da un triciclo all'interno di una struttura in pietra sventrata.

Questo è lo spettacolo indecente a cui assistono i tanti che percorrono via Marzella prima di farsi un bel bagno nelle acque di Levante. Sembrerebbe quasi di trovarsi in campagna, in una di quelle strade dove lo sport praticato da molti sembra essere buttare di tutto, perché sicuri di non esser visti, ed invece si è ad un passo dai luoghi più frequentati sia di giorno sia di sera.

Un'impressione questa non del tutto sbagliata, visto che proprio quella via è inserita nella zona C2, che le attribuisce una destinazione prettamente agricola. Il cambio del piano regolatore, atteso da diverso tempo, riconvertirebbe l'intera zona, assegnandole una destinazione turistico-ricettiva, decisamente più consona al luogo, non solo meta dei bagnanti ma anche passeggiata serale amata dai giovinazzesi, dai nostri vicini di casa e da molti turisti che vengono da più lontano.

Tale destinazione, tuttavia, non può e non deve essere un alibi. L'educazione ed il decoro dovrebbero già di per sé arginare comportamenti vergognosi che imbruttiscono un territorio e lo rendono non all'altezza delle aspettative di cittadini perbene e di visitatori che sanno rispettarne gli spazi urbani.

Via Marzella è parte integrante di una città che ambisce ad essere ritenuta pulita, civile ed accogliente. Cittadini ed amministratori sono chiamati tutti a fare la loro parte.
3 fotoRifiuti in via MarzellaGabriella Serrone
IMG WAIMG WAIMG WA
  • Rifiuti Giovinazzo
  • via Marzella
Altri contenuti a tema
Abbandono costante di indifferenziato in strada in via XX Settembre Abbandono costante di indifferenziato in strada in via XX Settembre La denuncia di alcuni residenti ormai stanchi
Complanari invase dai rifiuti in contrada Pozzo Rosso Complanari invase dai rifiuti in contrada Pozzo Rosso Le foto di una lettrice scattate al confine tra Giovinazzo e Molfetta
La foto choc: Torre Bonvino ridotta a discarica La foto choc: Torre Bonvino ridotta a discarica La denuncia di Marino Pagano, scrittore, giornalista meridionalista ed ambientalista
Un'altra vergogna: arredi completi abbandonati nei pressi dell'ex Lido Lucciola Un'altra vergogna: arredi completi abbandonati nei pressi dell'ex Lido Lucciola La scoperta di un lettore e le nostre foto
Rifiuti, funziona la sinergia fra Comune e cittadini. Incastrato un altro incivile Rifiuti, funziona la sinergia fra Comune e cittadini. Incastrato un altro incivile Depalma: «Gli occhi di chi ama Giovinazzo sono efficaci quanto le foto trappole, multe a raffica e sempre tolleranza zero»
Ci risiamo: indifferenziato domestico nel portarifiuti a Levante Ci risiamo: indifferenziato domestico nel portarifiuti a Levante La denuncia di un cittadino
Abbandono rifiuti, fototrappola incastra altra incivile Abbandono rifiuti, fototrappola incastra altra incivile Depalma: «Vedremo chi si stancherà prima»
Materasso abbandonato in via Gioia: quando la stupidità supera i confini della realtà Materasso abbandonato in via Gioia: quando la stupidità supera i confini della realtà Ancora un episodio di inciviltà evitabilissimo chiamando l'apposito numero per il ritiro a domicilio
© 2001-2019 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.