Una delle Addolorate esposte. <span>Foto Gianluca Battista</span>
Una delle Addolorate esposte. Foto Gianluca Battista
Eventi e cultura

Visitabile anche di domenica "Ave Mater Dolorosa"

La mostra iconografica curata da Saverio Amorisco aperta dalle 18.30 alle 22.00

Ha raccolto già centinaia di visitatori dal 16 marzo, sera della sua apertura, ad oggi. Sarà visitabile nella chiesa del Carmine, in via Cattedrale, anche questa sera la mostra iconografica "Ave Mater Dolorosa", curata dall'artista giovinazzese Saverio Amorisco, supportato dal Museo diocesano di Molfetta ed allestita grazie alla collaborazione dell'Arciconfraternita del Carmine e della Confraternita della Madonna degli Angeli. Porte aperte dalle 18.30 alle 22.00.

Dopo il pienone del weekend scorso, complice il grande pubblico riversatosi per i vicoli del borgo antico grazie alle Giornate FAI di Primavera, la mostra che si presenta come prettamente iconografica è pronta ad accogliere tanti visitatori da tutto il circondario, sperando sempre nell'educazione di tutti e nella comprensione del luogo e del tema trattato.

Esposta al centro della Chiesa del Carmine una grande e meravigliosa Pietà di Carlo Cinzio Altieri, del XVIII secolo, con la Vergine che è un manichino anatomico snodabile realizzato in legno policromo, un parrucco di seta nera e con un interessante abito in tessuto nero ricamato a filo d'argento. Bellissimo, lo avevamo già scritto, il sudario di 26 centimetri, in lino con balza di filet, così come lo stiletto nel cuore dell'Addolorata: si tratta di argento punzonato da pietre dure.

In mostra anche tante campane di vetro, simboli devozionali realizzati con maestria, contenenti l'Addolorata o la Pietà, tutte realizzate tra il XIX ed gli inizi del XX secolo e provenienti anche da altri centri pugliesi, quali Trani, San Ferdinando di Puglia, Modugno e Bari.

Per chiunque abbia voglia di passeggiare per il centro storico di Giovinazzo questa sera, il passaggio in via Cattedrale è quindi d'obbligo. "Ave Mater Dolorosa" chiude il Sabato Santo, 20 aprile.
  • Museo Diocesano
  • Arciconfraternita Maria SS del Carmine
  • Chiesa del Carmine
  • Saverio Amorisco
  • Confraternita Madonna degli Angeli
  • Ave Mater Dolorosa
Altri contenuti a tema
Oggi la processione di San Francesco da Paola: il percorso Oggi la processione di San Francesco da Paola: il percorso Partenza dalla chiesa di San Giovanni Battista alle 18.30. Sbarco previsto per le 21.15
Un incontro pubblico per pensare al Museo diocesano di domani Un incontro pubblico per pensare al Museo diocesano di domani Stasera, alle 19.30, spunti di riflessione partendo dal bando pubblico "Beni Ecclesiastici"
La Biblioteca "Seminario vescovile" riconosciuta di eccezionale interesse culturale La Biblioteca "Seminario vescovile" riconosciuta di eccezionale interesse culturale Prosegue con impegno l'azione di valorizzazione degli spazi culturali diocesani
La Diocesi s'interroga sulle elezioni europee La Diocesi s'interroga sulle elezioni europee Martedì 14 maggio, ore 19.30, all'Auditorium "Salvucci" Molfetta incontro pubblico promosso dalle Aggregazioni Laicali
La mostra "Ave Mater Dolorosa" prolungata fino al 25 aprile La mostra "Ave Mater Dolorosa" prolungata fino al 25 aprile La decisione degli organizzatori dopo il grande afflusso di visitatori di queste settimane
"Ave Mater Dolorosa", è l'ultima domenica per visitare la mostra iconografica "Ave Mater Dolorosa", è l'ultima domenica per visitare la mostra iconografica Apertura alla chiesa del Carmine dalle 18.30 alle 22.00
Penultima domenica per visitare la mostra "Ave Mater Dolorosa" Penultima domenica per visitare la mostra "Ave Mater Dolorosa" L'esposizione di via Cattedrale resterà aperta dalle 18.30 alle 22.00
Incontri a sorpresa al Museo Diocesano con il Teatro dei Cipis Incontri a sorpresa al Museo Diocesano con il Teatro dei Cipis La struttura museale accoglie una nuova iniziativa per le famiglie
© 2001-2019 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.