L'intervento dei Carabinieri
L'intervento dei Carabinieri
Cronaca

Truffe agli anziani, diffidate da chi propone controlli medici a casa

Due episodi in poche ore fra Terlizzi e Giovinazzo, si cerca una donna. I consigli dei Carabinieri

Due episodi, nel giro di poche ore e ad una distanza di poco più di quindici chilometri. Son tornate le truffe agli anziani, soprattutto coloro che abitano da soli. Nel mirino due persone, una donna a Terlizzi e un uomo a Giovinazzo: i racconti, da parte di chi ha segnalato l'episodio ai Carabinieri, sono praticamente identici.

Entrambi i raggiri (il primo solo tentato, il secondo purtroppo consumato, nda) sono stati protratti da una donna, che fingendosi un medico, in questo momento di emergenza legato al Covid-19, ha chiesto ai due anziani di poter entrare in casa (un appartamento sull'estramurale Gioia a Terlizzi, un pianterreno in via Frascolla a Giovinazzo, nda) per effettuare delle visite sanitarie. Davvero tristi questi casi di raggiri fatte ai danni di persone anziane che si fidano, con infantile ingenuità.

La donna, distinta, è riuscita a conquistare la fiducia delle povere vittime, riuscendo a varcare la soglia d'ingresso. E se nel primo caso la truffa è stata sventata dall'arrivo del figlio dell'anziana, che ha indotto la falsa dottoressa ad allontanarsi, nel secondo il raggiro è andato a buon fine: la truffatrice, infatti, è riuscita ad arraffare contanti. Non appena la donna è andata via, l'anziano ha scoperto il furto e avvertito i Carabinieri, i quali si sono prodigati nelle ricerche, senza fortuna.

L'Arma, però, oltre che con l'azione investigativa, agisce sul piano della prevenzione e dell'informazione in considerazione dell'enorme danno causato alle vittime, che va molto al di là del danno economico perché colpisce la sfera più intima causando pesanti contraccolpi psicologici. Per difendersi, può essere sufficiente adottare qualche semplice cautela. Prima di aprire la porta a chiunque è bene chiamare il numero della Stazione (080.394.2010), chiedendo lumi all'operatore.

Non esistono medici che vengono a casa vostra per fare i tamponi per il Covid-19. Non fidatevi di chi si presenta a domicilio per questo tipo di controlli. Diffidate dalle proposte telefoniche di test a casa. Un'altra scusa usata dai truffatori è quella di proporsi per sanificare le case. Attività come queste hanno il solo scopo di entrare nelle abitazioni: i truffatori si fingono paramedici che effettuano gratuitamente un test con l'obiettivo di accedere nelle abitazioni e derubare le persone.

In ogni caso, non si deve esitare ad allertare i Carabinieri, che sono sempre a disposizione dei cittadini, anche per un consiglio. Intanto sono in corso le indagini per tentare di risalire alla truffatrice. L'invito dell'Arma è di non aprire a nessuno. Non esiste alcuna autorizzazione a effettuare porta a porta alcun test medico.
  • Carabinieri Giovinazzo
  • Truffe Giovinazzo
Altri contenuti a tema
Aggressione choc in via Bari: «Mi hanno tagliato la strada e preso a botte» Aggressione choc in via Bari: «Mi hanno tagliato la strada e preso a botte» L’episodio venerdì sera: un 25enne è finito all'ospedale San Paolo con una spalla lussata. Indagano i Carabinieri
Dal furto all'incidente: la ricostruzione dell'alba di ieri a Giovinazzo Dal furto all'incidente: la ricostruzione dell'alba di ieri a Giovinazzo I militari, finiti fuori strada mentre cercavano di bloccare una Giulietta, sono rimasti feriti. Depalma: «Il territorio è presidiato»
Caccia a un'auto, Carabinieri si schiantano in pieno centro. Feriti due militari Caccia a un'auto, Carabinieri si schiantano in pieno centro. Feriti due militari Una Giulietta non s'è fermata all'alt: inseguimento in città. Poi l'impatto con un mezzo agricolo in piazza Sant'Agostino
Ritrovato un 60enne scomparso a Bari: era a Giovinazzo Ritrovato un 60enne scomparso a Bari: era a Giovinazzo L'uomo, audioleso, aveva fatto perdere le sue tracce da due giorni. È stato ritrovato dai Carabinieri in piazza Vittorio Emanuele II
Soldi per pilotare le indagini sul clan Di Cosola: condannati in 4 Soldi per pilotare le indagini sul clan Di Cosola: condannati in 4 Condanne a pene comprese tra i 13 anni e 4 mesi e 6 anni di carcere. Tra gli imputati l'appuntato Salerno: 10 anni
Legalità, gli alunni dell'I.C. "Bosco-Buonarroti" a lezione dai Carabinieri Legalità, gli alunni dell'I.C. "Bosco-Buonarroti" a lezione dai Carabinieri Incontro con i militari della locale Stazione e le Unità cinofile
Truffe agli anziani, i consigli dei Carabinieri Truffe agli anziani, i consigli dei Carabinieri Nei giorni scorsi, a Giovinazzo, i militari hanno organizzato un incontro all'interno del centro di via Gioia
Nel Barese per truffare un'anziana. I Carabinieri: «Denunciate sempre» Nel Barese per truffare un'anziana. I Carabinieri: «Denunciate sempre» Dopo gli arresti di ieri, le indagini proseguono per cercare di capire se siano sempre loro i responsabili di altre truffe
© 2001-2022 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.