La pistola e le munizioni sequestrate dai Carabinieri
La pistola e le munizioni sequestrate dai Carabinieri
Cronaca

Nascondeva una pistola e munizioni nel suo garage. Arrestato un 36enne

Sequestrata dai Carabinieri una semi automatica Colt calibro 7.65. L'uomo è stato trasferito nel carcere di Bari

Nascondeva, avvolta in un panno, in un mobiletto del bagno di servizio del garage pertinente alla sua abitazione, una pistola semi automatica calibro 7.65 con quasi un centinaio di proiettili.

Lo hanno scoperto ieri pomeriggio a Giovinazzo i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Molfetta, che hanno arrestato un 36enne del luogo, già noto alle forze dell'ordine, con l'accusa di detenzione illegale di arma clandestina e del relativo munizionamento. I militari, durante uno specifico servizio, finalizzato alla ricerca di armi, hanno eseguito diverse perquisizioni nel centro cittadino di Giovinazzo.

Nel corso di una di queste, in un garage in uso al 36enne, hanno trovato, in un mobiletto sito nel bagno di servizio, una pistola semi automatica marca Colt, provvista di matricola, non censita in Italia, perfettamente funzionante, dotata di caricatore con 3 proiettili, nonché una scatola contenente quasi un centinaio di munizioni, tutte calibro 7.65, detenute illegalmente, rinvenute nello stesso armadio.

Per tale motivo, l'uomo, che non ha saputo giustificare il possesso dell'arma e delle munizioni, è stato arrestato e, su disposizione della competente Autorità Giudiziaria, è stato condotto presso la casa circondariale di Bari.
  • Carabinieri Giovinazzo
  • Arresti Giovinazzo
  • Armi Giovinazzo
  • Carabinieri Molfetta
Altri contenuti a tema
Carabinieri: coi nuovi orari in caserma più controlli sul territorio Carabinieri: coi nuovi orari in caserma più controlli sul territorio Cambiano gli orari di apertura al pubblico: dalle 09.00 alle 13.30 e dalle 17.00 alle 20.00
Assolti dall'accusa di detenzione di droga: non c'è presunzione di spaccio Assolti dall'accusa di detenzione di droga: non c'è presunzione di spaccio Per un 28enne ed un 24enne è finito un lungo calvario giudiziario durato 7 anni. Scagionati perché «il fatto non sussiste»
«Sono tuo nipote, servono soldi per ritirare un pacco». Ma è una truffa «Sono tuo nipote, servono soldi per ritirare un pacco». Ma è una truffa Allarme a Giovinazzo, dove negli ultimi giorni si sono registrati due tentativi simili. Le vittime hanno allertato i Carabinieri
Ripulivano le scuole di Giovinazzo, scacco ai ladri di computer Ripulivano le scuole di Giovinazzo, scacco ai ladri di computer Arrestato un 18enne dai Carabinieri, denunciati anche due minorenni. Trovati 7 pc, radio ricetrasmittenti e arnesi da scasso
Furto alla San Giovanni Bosco. Sollecito: «Che tristezza rubare ai bambini» Furto alla San Giovanni Bosco. Sollecito: «Che tristezza rubare ai bambini» I ladri sono entrati nell'istituto scolastico di piazza Garibaldi. Le indagini affidate ai Carabinieri
Chiedono soldi per ritirare una querela. Arrestati Chiedono soldi per ritirare una querela. Arrestati Due terlizzesi di 57 e 43 anni sono stati colti in flagranza di reato dai Carabinieri
Sicurezza, parola d'ordine per San Silvestro Sicurezza, parola d'ordine per San Silvestro Carabinieri e Polizia Locale schierati contro alcol, droga e per prevenire gli incidenti stradali
Svaligiato il bar dell'area di servizio Q8 Svaligiato il bar dell'area di servizio Q8 I ladri sono fuggiti con 500 euro e vari tagliandi delle lotterie istantanee. Sul posto i Carabinieri
© 2001-2019 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.