La Pietà. <span>Foto Gianluca Battista</span>
La Pietà. Foto Gianluca Battista
Musica

Michele Fiorentino racconta le marce funebri della Settimana Santa (VIDEO)

Un breve ed interessante viaggio nelle note che accompagnavano i riti della pietà popolare

Nonostante la pandemia in corso, i riti della Settimana Santa nel nord barese assumono grande rilievo e sono un tutt'uno con la tradizione locale.
Il musicista, originario di Giovinazzo, Michele Fiorentino, nel video che vi proponiamo, ha reso il suo personale omaggio a quelle marce funebri e ne ha eseguite tre per noi di GiovinazzoViva alla cornetta in Mi bemolle, strumento musicale conosciuto anche come flicornino.
Le musiche da lui selezionate, accompagnate dai suoi ricordi e da informazioni particolari, affondano le radici in un repertorio musicale vasto e amato dagli appassionati nonché dai fedeli che hanno sempre seguito le processioni, le stesse che ormai dallo scorso anno, a causa del Covid-19, non si possono più svolgere per evitare assembramenti. Le marce funebri racchiudono una bellezza emotiva ricca di suggestioni. Ad accompagnare le confraternite e le effigi dei santi in processione durante la Settimana Santa, vengono eseguite musiche dal ritmo lento e cadenzato, a rimarcare le fasi della Passione di Cristo. Tante le marce funebri scritte da compositori del nostro territorio.
Il video che abbiamo realizzato è stato registrato nella suggestiva cornice della chiesa di Maria SS. di Costantinopoli, grazie alla disponibilità di don Andrea Azzollini, padre spirituale, e del priore della Confraternita di Maria SS di Costantinopoli, Agostino Marzella, oltre che di Michele Siracusa. L'antica chiesa, eretta nel 1528 col titolo di San Rocco in piazza, dato storico che si evince da un testo redatto dallo studioso Michele Bonserio, è tra i gioielli presenti nel borgo antico di Giovinazzo. Essa è ricca di splendide opere, sede che ospita la statua dei SS. Medici e il quadro dedicato al culto di Sant'Antonio Abate.

I RICORDI DEL PASSATO SULLE MARCE FUNEBRI

Michele Fiorentino ha così raccontato la sua passione per la musica e per le marce funebri: «Nel 1971 - ci ha detto - a soli nove anni fui avviato da mio padre agli studi musicali presso la scuola musicale della Banda Città di Giovinazzo con il Maestro Liberato Marzella. Correva la domenica delle Palme del 1973 ed insieme a tanti amici coetanei esordii nella Banda in qualità di suonatore di Tromba in SI/bemolle e dopo mesi di prove svolsi la mia prima processione eseguendo le Marce Funebri che da sempre ho considerato il "sound del cuore". All'epoca la banda era diretta dallo storico Capobanda Angelo Palmiotto, ma un episodio legato a un bellissimo ricordo risale al 1978, quando la direzione della Banda fu stata affidata al giovane Maestro Paolo Inglese. In breve tempo, con il suo grande carisma musicale, elevò professionalmente il concerto bandistico, guidando agli studi i giovani allievi. La mattina della Domenica delle Palme, la Banda in Piazza Vittorio Emanuele II eseguì il tradizionale concerto delle marce funebri, momento atteso con entusiasmo dalla cittadinanza e nella circostanza fu eseguito il poema funebre "Delirio", composto da Paolo Inglese per la perdita della cara mamma. Un'esecuzione bellissima e difficoltosa, contenente contrappunti e melodie dolcissime che a oggi persistono nel cuore di tutti i componenti della Banda».

I CONTENUTI DEL VIDEO

«Nel video - ha spiegato Fiorentino - sono stati registrati tre piccoli incisi che racchiudono le musiche tradizionali eseguite durante i riti della Settimana Santa a Giovinazzo. La prima registrazione pone all'ascolto una antica nenia dal titolo "U Chiande de la Madonne" che apriva la processione, suonata dal flauto della Bassa Banda, denominata "Banne de le Chiacune" composta in tutto da quattro esecutori: flauto/ottavino, rullante, cassa e cimbali.
La seconda esecuzione appartiene alla Marcia Funebre "U Conzasigge", composta dal Maestro molfettese Vincenzo Valente nel 1857. Essa è dedicata all'antico mestiere del riparatore di sedie che girava nel paese. La marcia funebre era ed è eseguita all'uscita e all'entrata della Vergine Addolorata dalla sua Chiesa.
La terza esecuzione propone l'ascolto di uno dei temi musicali appartenenti alla marcia funebre "Stabat Mater" tratta dall' omonima Liturgia Musicale composta dal Maestro Gioacchino Rossini. La melodia, tanto cara ai confratelli giovinazzesi, veniva eseguita all'arrivo in piazza della processione dei Santi Misteri. Per l'occasione possiamo ricordare le marce funebri "Tramonto Tragico" del M° Angelo Inglese, "Perduta" del M° Caravaglios, "Il Pescatore" e tantissime altre marce aggiunte negli anni, tutte appartenenti al repertorio tradizionale bandistico.
Storicamente molte di queste composizioni venivano eseguite tra il 1922 e il 1925 dalla famosa Banda dell'Istituto Vittorio Emanuele II, diretta da celebri maestri i quali durante i loro concerti pasquali eseguivano le antiche musiche sacre composte dal Maestro Filippo Cortese, figura giovinazzese ottocentesca e autore di tantissimi brani di musica sacra per organo e orchestra, attualmente conservati presso il Conservatorio di San Pietro a Maiella di Napoli e presso l'Archivio Diocesano di Giovinazzo. La storia non si dimentica».
  • Settimana Santa Giovinazzo
  • Michele Fiorentino
  • Passione 2021
Altri contenuti a tema
Settimana Santa a Giovinazzo: lo scatto più significativo è quello di Giuseppe Palmiotto Settimana Santa a Giovinazzo: lo scatto più significativo è quello di Giuseppe Palmiotto Un Giovedì Santo che rispecchia bene la nostra Passione che sembra senza fine
Pasqua di Resurrezione: tutti gli orari delle messe a Giovinazzo Pasqua di Resurrezione: tutti gli orari delle messe a Giovinazzo La comunità cattolica festeggia la giornata più importante del calendario liturgico
Il Giovedì Santo nelle parrocchie di Giovinazzo (FOTO) Il Giovedì Santo nelle parrocchie di Giovinazzo (FOTO) Repositori sobri, tanta spiritualità e raccoglimento nelle chiese cittadine
Venerdì Santo senza processione. Le celebrazioni a Giovinazzo Venerdì Santo senza processione. Le celebrazioni a Giovinazzo Le informazioni per vivere intensamente una delle giornate più importanti per i cattolici
Missa in Coena Domini a Giovinazzo: tutti gli orari delle celebrazioni Missa in Coena Domini a Giovinazzo: tutti gli orari delle celebrazioni Inizia quest'oggi il secondo Triduo Pasquale in emergenza sanitaria
Conferenza Episcopale Pugliese, stoccata agli amministratori su Settimana Santa Conferenza Episcopale Pugliese, stoccata agli amministratori su Settimana Santa La nota integrale per fare chiarezza su quanto affermato nei giorni scorsi da ANCI e Regione Puglia
Stop alle processioni: le disposizioni per la Settimana Santa a Giovinazzo Stop alle processioni: le disposizioni per la Settimana Santa a Giovinazzo Tutte le città della Diocesi dovranno attenersi allo schema liturgico rispettoso delle norme anti-contagio
Rinviata la mostra di Passione di Saverio Amorisco Rinviata la mostra di Passione di Saverio Amorisco "Assembramenti sotto la croce" non sarà inaugurata questa sera
© 2001-2021 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.