La Volkswagen T-Roc recuperata in località Pizzicocca
La Volkswagen T-Roc recuperata in località Pizzicocca
Cronaca

Ladri impuniti: trovata un'auto cannibalizzata. Furto in una cabina Enel

Le Guardie Campestri hanno recuperato la scocca di una Volkswagen T-Roc rubata a Bisceglie

Continuano i controlli finalizzati alla prevenzione e alla repressione dei reati predatori da parte delle Guardie Campestri: i vigilantes giovinazzesi, solo negli ultimi giorni, hanno recuperato la scocca di un'autovettura provento di furto, ormai del tutto cannibalizzata, e constatato il furto di cavi di rame da una cabina dell'Enel.

Nel primo caso, il personale del locale Consorzio, nel corso dei vari servizi di contrasto al fenomeno della ricettazione delle auto, giunti in località Pizzicocca, ha recuperato una Volkswagen T-Roc. I ladri, che nel nord barese hanno già colpito in passato in modo analogo, l'hanno spogliata completamente. Via tutto, purché possa alimentare il mercato clandestino dei pezzi di ricambio. Sul posto, per i vari accertamenti, è arrivata la Polizia Locale: l'auto è risultata rubata a Bisceglie.

Nella mattinata di ieri, invece, le stesse Guardie Campestri, nel corso degli ordinari servizi di controllo del territorio rurale, hanno constatato il furto in una cabina dell'Enel, nell'agro di Giovinazzo. L'oro rosso, evidentemente, fa sempre gola e lo dimostra il furto avvenuto in località Piscina a Titta: qui i banditi hanno agito nel cuore della notte con la complicità del buio, riuscendo a mettere le mani sui cavi di rame (circa 15 chilogrammi) e su un trasformatore elettrico, prima di fuggire.

Intanto, al fine di prevenire gli atti predatori nelle zone rurali, il presidio delle campagne giovinazzesi da parte degli uomini del capitano Alessandro Magarelli sarà intensificato a partire da ottobre, negli orari notturni, in concomitanza con la campagna olivicola, che da sempre stuzzica gli appetiti dei predoni delle campagne.
  • Furti auto Giovinazzo
Altri contenuti a tema
Quattro auto rubate tra gli ulivi, la scoperta delle Guardie Campestri Quattro auto rubate tra gli ulivi, la scoperta delle Guardie Campestri Le vetture, le cui denunce di furto erano state presentate a Bisceglie, erano quasi tutte cannibalizzate. Indagini in corso
Furti di auto ed estorsioni, assolto un 45enne di Giovinazzo Furti di auto ed estorsioni, assolto un 45enne di Giovinazzo I fatti risalgono al 2010. L'uomo è stato scagionato «per non aver commesso il fatto», accolta la richiesta del difensore Tedeschi
Auto rubate e cannibalizzate. Riapre la catena di smontaggio Auto rubate e cannibalizzate. Riapre la catena di smontaggio La scocca di una Opel Corsa è stata recuperata dalle Guardie Campestri. Altri due ritrovamenti a Terlizzi
Fra gli ulivi di Giovinazzo l'ennesima centrale per il riciclaggio di auto Fra gli ulivi di Giovinazzo l'ennesima centrale per il riciclaggio di auto La scoperta delle Guardie Campestri. Ritrovate una Opel Corsa e una Hyundai Kona entrambe cannibalizzate
A Bitonto il cimitero delle auto rubate. Ritrovate dieci in due giorni A Bitonto il cimitero delle auto rubate. Ritrovate dieci in due giorni Recuperate dalla Polizia di Stato scocche di auto sparite non solo in città, ma anche a Bari, Giovinazzo e Palo del Colle
Ford nel mirino, i ladri d'auto non si fermano neanche a Pasqua Ford nel mirino, i ladri d'auto non si fermano neanche a Pasqua Due le auto ritrovate cannibalizzate dalle Guardie Campestri: una Ford Fiesta e una Ford Focus
Sparite nella Bat e cannibalizzate a Giovinazzo Sparite nella Bat e cannibalizzate a Giovinazzo Le scocche di due auto rubate ad Andria e Bisceglie sono state recuperate dalle Guardie Campestri
Volkswagen rubate e cannibalizzate nell'agro di Giovinazzo Volkswagen rubate e cannibalizzate nell'agro di Giovinazzo Il ritrovamento in località Parco di Lella, la centrale dei ricettatori scovata dalle Guardie Campestri
© 2001-2022 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.