L'appello per Capitano Ultimo
L'appello per Capitano Ultimo
Attualità

L'Amministrazione comunale di Giovinazzo si schiera con Capitano Ultimo dopo la revoca della scorta

L'iniziativa portata avanti sui social con la richiesta di condividere il più possibile l'appello

«Chi è stato condannato a morte dalla mafia non può essere lasciato solo dalla Stato. Ridate la scorta al Capitano Ultimo».

L'appello accorato arriva dal profilo Facebook del Sindaco di Giovinazzo, Tommaso Depalma, ed è stato poi ripreso anche dai profili istituzionali del Comune. Con il primo cittadino anche il Presidente del Consiglio comunale, Alfonso Arbore, Assessori della Giunta e Consiglieri comunali di maggioranza, i quali hanno così voluto esprimere la vicinanza all'uomo simbolo della lotta alla mafia, oggi privato della scorta.

Il colonnello Sergio De Caprio, questo il nome di Capitano Ultimo, è stato a capo dell'unità Crimor dei Carabinieri ed è noto, tra gli altri enormi meriti, per aver arrestato Totò Riina nel 1993.

Da quest'oggi, 12 ottobre, in tutta Italia decine di volontari ed amici di Capitano Ultimo hanno deciso di portare avanti una protesta formale, opponendosi alla revoca della scorta stampando e portando con loro la foto allegata, indicandolocalità di nascita e dove vivono. Il gesto della maggioranza giovinazzese intende dunque dar sostegno a questa battaglia, che gli amici di De Caprio hanno definito «piccoli soldati dell'immenso esercito» di coloro i quali si ribellano a questa assurda decisione.

Capitano Ultimo non è massima espressione del senso dello Stato, ma è anche simbolo di solidarietà, poiché è il fondatore della casa famiglia "Volontari capitano ultimo" alle porte di Roma, dove porta avanti progetti di solidarietà nei confronti dei meno fortunati.

Ironico, anche in un momento così difficile, qualche giorno fa Capitano Ultimo aveva twittato amaro: «Nessun pericolo, la mafia non c'è più, è stato un gioco».

La scorta a De Caprio era stata revocata già una prima volta dalla Prefettura di Roma nel settembre 2018, ma poi era stato il Tar del Lazio a giudicare illegittimo il provvedimento.




  • Capitano Ultimo
Altri contenuti a tema
Revocata la scorta a Capitano Ultimo. Depalma: «Mi vergogno di essere italiano» Revocata la scorta a Capitano Ultimo. Depalma: «Mi vergogno di essere italiano» La decisione beffardamente arrivata nel giorno dell'anniversario della cattura di Totò Riina
Capitano Ultimo è cittadino onorario di Giovinazzo (FOTO) Capitano Ultimo è cittadino onorario di Giovinazzo (FOTO) Ieri la cerimonia all'Auditorium don Tonino Bello con tanti spunti interessanti che vi riproponiamo
Capitano Ultimo ai ragazzi di Giovinazzo: «Vi voglio bene» (VIDEO) Capitano Ultimo ai ragazzi di Giovinazzo: «Vi voglio bene» (VIDEO) L'eroe antimafia che vive sotto scorta ha incontrato le scolaresche giovinazzesi in una mattinata densa di emozioni
1 Capitano Ultimo domani a Giovinazzo: riceverà la cittadinanza onoraria Capitano Ultimo domani a Giovinazzo: riceverà la cittadinanza onoraria All'Auditorium don Tonino Bello incontrerà le scolaresche
Cittadinanza onoraria a Capitano Ultimo: cerimonia spostata al 6 dicembre Cittadinanza onoraria a Capitano Ultimo: cerimonia spostata al 6 dicembre La nota del Comune di Giovinazzo
L'ANC Giovinazzo ricorda Luciano Pignatelli: il programma ufficiale L'ANC Giovinazzo ricorda Luciano Pignatelli: il programma ufficiale Il 4 dicembre sarà la giornata dedicata anche alla cittadinanza onoraria per Capitano Ultimo
Il 4 dicembre Capitano Ultimo riceverà la cittadinanza onoraria di Giovinazzo Il 4 dicembre Capitano Ultimo riceverà la cittadinanza onoraria di Giovinazzo In quella giornata sarà ricordato Luciano Pignatelli
Revoca della scorta a Capitano Ultimo, Pietro Sifo non ci sta Revoca della scorta a Capitano Ultimo, Pietro Sifo non ci sta Il referente cittadino di Avviso Pubblico: «Gli Organi Istituzionali rivedano la definizione della procedura»
© 2001-2020 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.