Addolorata Giovinazzo. <span>Foto Gianluca Battista</span>
Addolorata Giovinazzo. Foto Gianluca Battista
Religioni

L'Addolorata di nuovo per le strade di Giovinazzo (LE FOTO)

Dopo due anni di stop, è tornata la processione del Venerdì di Passione

Il lento incedere dei portatori, le preghiere scandite, la musica triste e dolce della banda cittadina.

Ieri sera, 8 aprile, è tornata dopo due anni di stop ed a tre anni dall'ultima volta, la processione dell'Addolorata del Venerdì di Passione.

La comunità dei fedeli si è ritrovata nuovamente per innalzare le sue litanie alla Vergine, lungo un percorso calibrato per evitare troppi assembramenti in fase ancora non del tutto post-pandemica.
I giovinazzesi erano quasi tutti lì, per quelle strade, in un'atmosfera ovattata. Giovinazzo è sembrata avvolta in alcuni momenti in un silenzio impensabile da riprodurre negli anni pre-Covid. Tante le invocazioni a Maria affinché ponga la sua mano sull'intera comunità e la protegga.

E poi alta e ripetuta la preghiera alla Madre misericordiosa ha solcato quel silenzio, mostrando il volto bello di una comunità che si riconosce in Cristo: no alla guerra, sì alla pace in Ucraina come in tutto il mondo. Lo sguardo supplicante della gente di Giovinazzo, ancora una volta, come sempre è accaduto negli ultimi terribili anni, si è rivolto alla Madonna, questa volta per implorare di interrompere la barbarie di uno dei tanti, troppi, insensati conflitti.

Tutte le confraternite giovinazzesi hanno inteso far partecipare una propria rappresentanza alla processione ed in alcuni tratti i portatori dei pii sodalizi hanno sostenuto insieme ai confratelli di Maria SS della Purificazione l'effigie della Vergine.

Toccante il momento in cui, su via Cappuccini, don Andrea Azzollini ha voluto lui portare a spalla la statua. Un gesto forte e bello, che ancora una volta ha messo in connessione clero e fedeli, sacerdoti e semplici cittadini.

Sono ritornate le processioni del periodo penitenziale a Giovinazzo e si è tornati a tenersi idealmente per mano. Senza più paure, senza più silenzi indotti, solo con il cuore colmo di speranza. Dopo aver portato la nostra croce, affidandoci a Maria, troveremo la strada per la rinascita.

22 fotoProcessione Addolorata 2022
  • Confraternita della Purificazione
  • Venerdì di Passione Giovinazzo
  • Processione Addolorata
  • Addolorata
Altri contenuti a tema
Torna dopo tre anni la processione dell'Addolorata a Giovinazzo Torna dopo tre anni la processione dell'Addolorata a Giovinazzo L'itinerario e le regole da seguire
Il 9 aprile un concerto di marce funebri in Cattedrale Il 9 aprile un concerto di marce funebri in Cattedrale L'evento musicale è organizzato dalla Confraternita della Purificazione
Processione Addolorata e Venerdì Santo: il nuovo itinerario Processione Addolorata e Venerdì Santo: il nuovo itinerario Per evitare assembramenti il percorso è stato leggermente mutato
Nessuna processione. Il programma del Venerdì di Passione a Giovinazzo Nessuna processione. Il programma del Venerdì di Passione a Giovinazzo L'effigie dell'Addolorata non farà il giro della città
Passione a Giovinazzo, torna la croce in piazza Vittorio Emanuele II Passione a Giovinazzo, torna la croce in piazza Vittorio Emanuele II Sarà accesa dal 24 marzo fino al 6 aprile
Settenario per l'Addolorata: il programma a Giovinazzo Settenario per l'Addolorata: il programma a Giovinazzo Tutte le celebrazioni ed i momenti di riflessione si terranno nel rispetto delle norme anti-Covid
Liturgia della Beata Vergine Maria Addolorata, da domani il Triduo di preghiera in Concattedrale Liturgia della Beata Vergine Maria Addolorata, da domani il Triduo di preghiera in Concattedrale Martedì 15 settembre la Solenne festività con la Santa Messa alle 19.00
Il silenzio di ciò che non è stato Il silenzio di ciò che non è stato Una riflessione sul Venerdì di Passione più surreale degli ultimi decenni
© 2001-2022 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.