Mandorlo in fiore verso la chiesetta del Padre Eterno. <span>Foto Gianluca Battista</span>
Mandorlo in fiore verso la chiesetta del Padre Eterno. Foto Gianluca Battista
Territorio

Inverno caldo, Coldiretti è preoccupata

Mandorli fioriti e gemme già spuntate sugli alberi nelle campagne giovinazzesi

Caldo e poi freddo, freddo e poi nuovamente caldo. Così la campagna va già in fiore ai primi di febbraio.

Un inverno davvero pazzo quello che sta vivendo l'intero Mezzogiorno d'Italia. E Giovinazzo non fa eccezione. Pochi giorni con temperature più rigide, poi di nuovo correnti da quadranti meridionali e temperature in forte rialzo, ben al di sopra la media stagionale.

Gli sbalzi termini, però, non fanno bene all'agricoltura, perché causano la maturazione precoce dei prodotti agricoli e la conseguente caduta dei prezzi sui mercati. Il carciofo di Brindisi IGP già pronto ad essere raccolto, così come broccoli, cavolfiori e rape che si sono trasformate da tardive in precoci, mimose già fiorite da dicembre e mandorli (in foto nei pressi del Padre Eterno, in agro tra Terlizzi e Giovinazzo, ndr) e peschi in fiore a febbraio. Ed anche gli ortaggi stanno compiendo il loro ciclo.

Il caldo anomalo e le precipitazioni violente rischiano ormai ogni anno di incrinare l'andamento del settore agricolo pugliese. Per non parlare del problema siccità, che nei prossimi mesi rischia di diventare serio, così come ci hanno confermato diversi agricoltori ascoltati negli scorsi giorni nelle località Pietre Rosse, Pappalettere e San Pietro Pago.

Le loro preoccupazioni non sono isolate. «A nulla vale la programmazione colturale degli agricoltori che in Puglia stanno raccogliendo broccoli, cavoli, sedano, prezzemolo, finocchi, cicorie, bietole, tutti maturati contemporaneamente per le temperature primaverili delle ultime settimane - ha infatti spiegato il Presidente di Coldiretti Puglia, Gianni Cantele -. Il clima registrato fino a pochi giorni fa - ha confermato-, secondo una rilevazione effettuata da Coldiretti presso i mercati rionali e i punti vendita di "Campagna Amica" della nostra regione, infatti, ha determinato un calo dei consumi fino al 9% a causa delle temperature troppe alte».

Un calo che rischia di pesare non poco sull'economia di diverse cittadine del circondario.
Gemme che diverranno gelsi rossiMandorlo in fiore verso la chiesetta del Padre Eterno
  • Campagna amica
  • Campagna
  • Coldiretti
Altri contenuti a tema
Savino Muraglia nuovo presidente di Coldiretti Bari e BAT Savino Muraglia nuovo presidente di Coldiretti Bari e BAT La sua elezione è arrivata all'unanimità
In Villa Comunale c'è il mercato di Campagna Amica In Villa Comunale c'è il mercato di Campagna Amica L'iniziativa in collaborazione tra Coldiretti e Assessorato alle Attività Produttive
Carrubo secolare abbattuto in località Sant'Eustachio Carrubo secolare abbattuto in località Sant'Eustachio La segnalazione di un nostro lettore
Sventato furto di cavoli, ladri in fuga Sventato furto di cavoli, ladri in fuga Le Guardie Campestri hanno recuperato la refurtiva
Alla scoperta dei sapori perduti Alla scoperta dei sapori perduti Ogni seconda domenica del mese in piazza Risorgimento
© 2001-2019 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.