Chiusura via Mazzini
Chiusura via Mazzini
Attualità

Il Comune di Giovinazzo incontro agli esercenti: via Mazzini chiusa al traffico

Spuntano erba sintetica ed un nuovo spazio che richiama alla tradizione locale per sistemare tavoli all'aperto

Erba sintetica, piante, fiori, elementi che ricordano la tradizione povera e contadina di Giovinazzo.

Via Mazzini è stata chiusa al traffico nel tratto che si interseca con via Molfetta per volontà dell'Amministrazione comunale, grazie alla collaborazione tra Assessorato alla Polizia Locale, guidato da Salvatore Stallone, ed il Sindaco Tommaso Depalma.
In questo modo, il Comune di Giovinazzo ha inteso rispondere all'appello lanciato da alcuni esercenti che non avevano spazi interni. Non lo si farà quindi solo per Gaetano Illuzzi ed il suo Galì (il cui appello fu raccolto dalla nostra redazione in questo articolo), ma come aveva promesso il primo cittadino per chiunque ne farà richiesta e si troverà in un contesto tale da consentire chiusure e modifiche al traffico. Risposta, dunque, alle gravi sofferenze del settore dopo il periodo pandemico più duro.
Non sono affatto mancate le rimostranze dei residenti che promettono battaglia, per una viabilità modificata e che prevedrà, con ogni probabilità, il doppio senso di marcia nel primo tratto di via XX Settembre e poi la svolta obbligata su via Tenente Fiorino.
Dall'Amministrazione comunale continuano intanto a segnalare che l'area mercatale, distante soli 400 metri è aperta e vi si può parcheggiare per tutta la sera gratuitamente. L'idea è quella di decongestionare in ogni caso il centro cittadino con posteggi gratuiti nelle periferie a nord e a sud.

IL COMMENTO DI DEPALMA

Il Sindaco Tommaso Depalma ha così commentato la decisione degli amministratori: «Lo aveamo detto che non avremmo lasciato soli i nostri ristoratori e coloro che in questi mesi hanno pagato più di altre categorie il peso delle limitazioni legate al Covid.
E con la coerenza di sempre abbiamo preso scelte coraggiose e ...dolorose. Dolorose perché da ieri ho ricevuto più di una chiamata con proteste certe volte sfociate in offese irripetibili da parte di qualche residente della zona.
Ma non sono le offese la cosa peggiore, quanto l'insensibilità di chi ha detto chiaramente che "se ne frega" delle difficoltà di questi onesti e laboriosi piccoli imprenditori e lavoratori. Ma noi non deisteremo dalla decisione di fare il necessario per far sentire meno soli questi nostri concittadini capaci con il loro lavoro di dare lustro e bellezza a Giovinazzo.
E sono certo che la stragrande maggioranza dei cittadini accetteranno questi inevitabili disagi al traffico e alle proprie abitudini, consapevoli che mai come ora, ognuno di noi può veramente dimostrare spirito solidale e vera fratellanza.
Ringrazio l'assessore Stallone, il corpo della Polizia Locale e il dott. Cuna (dirigente pro-tempore, ndr) per il convinto gioco di squadra messo in campo»
.

IL PUNTO DI VISTA DI STALLONE

Sulla vicenda è intervenuto anche l'Assessore alla Polizia Locale ed Attività Produttive, Salvatore Stallone: «Credo tutti debbano comprendere il momento storico e quanto sta succedendo è sì eccezionale, ma potrebbe aprire nuove strade - ha detto raggiunto telefonicamente -. Faccio i complimenti all'imprenditore della ristorazione che ha allestito uno spazio all'aperto ben pensato. Credo possa essere l'inizio di un dialogo con molti esercenti. Resta il nostro invito a parcheggiare nell'area mercatale, a poche centinaia di metri dai posti più suggestivi di Giovinazzo.
Sino a questo momento non abbiamo ricevuto altre richieste
- ha ribadito Stallone - ma siamo pronti a confrontarci ed a trovare soluzioni. Le lacrime di chi finalmente vede la luce dopo mesi di buio, credo sia la miglior ricompensa per un amministratore.
Non dimentichiamo affatto i residenti della zona
- ha concluso -, ma chiediamo uno sforzo per alcuni mesi a tutti. Non siamo in un periodo storico con precedenti e dobbiamo tutti fare la nostra parte».
nnnnn
  • Tommaso Depalma
  • Salvatore Stallone
  • Assessorato Polizia Locale
  • Occupazione suolo pubblico Giovinazzo
Altri contenuti a tema
Occupazione suolo pubblico: a Giovinazzo in arrivo semplificazioni Occupazione suolo pubblico: a Giovinazzo in arrivo semplificazioni Arbore: «Intervento finalizzato a ridurre il peso della burocrazia»
Tommaso Depalma racconta il suo nuovo presente Tommaso Depalma racconta il suo nuovo presente Intervista all'ex sindaco, ancora in campo nell'ambiente ciclistico e a sostegno del nuovo progetto amministrativo
"Tom" al passo d'addio. Da oggi non sarà più sindaco di Giovinazzo "Tom" al passo d'addio. Da oggi non sarà più sindaco di Giovinazzo La lettera aperta, rivolta ai cittadini, pubblicata sui social network
Passaggio del testimone Passaggio del testimone Michele Sollecito succede a Tommaso Depalma. Le nostre riflessioni
Bike Economy, entra nel vivo Patto di Mattinata voluto da Tommaso Depalma Bike Economy, entra nel vivo Patto di Mattinata voluto da Tommaso Depalma Il sindaco uscente di Giovinazzo: «Fondamentale condividere sui territori buone pratiche»
Aggressione ad agente di un Polizia Locale: la vicinanza di Palazzo di Città Aggressione ad agente di un Polizia Locale: la vicinanza di Palazzo di Città Depalma: «All'arrogante di turno abbiamo fatto assaggiare le manette». Campanella: «Non arretreremo di un centimetro»
Depalma tra gli amministratori che hanno ripulito l'agro di Casamassima Depalma tra gli amministratori che hanno ripulito l'agro di Casamassima Sabato scorso l'iniziativa voluta dal comune del Sud-Est barese
Mobilità alternativa, Giovinazzo tra le otto città pugliesi premiate Mobilità alternativa, Giovinazzo tra le otto città pugliesi premiate Depalma: «Alla fine i conti tornano e torneranno sempre più»
© 2001-2022 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.