Educare in Comune
Educare in Comune
Sociale

"Educare in Comune", Giovinazzo candida il suo progetto al bando della Presidenza del Consiglio dei Ministri

Sollecito: «Una bellissima coprogettazione del territorio, strategica la sinergia tra pubblico e privato»

La scorsa settimana si è chiusa la co-progettazione avviata dal Comune, insieme alle realtà del sociale che operano sul territorio, per partecipare al bando "Educare in Comune", promosso dal Dipartimento per le politiche familiari della Presidenza del Consiglio dei Ministri.
Il progetto candidato mira a potenziare le opportunità formative offerte dal territorio partendo dalla conoscenza e valorizzazione del patrimonio storico, artistico e ambientale di Giovinazzo. In particolare le iniziative previste riguarderanno il Dolmen San Silvestro, Lama Castello e le chiese rurali di Sant'Eustachio e San Basilio.
Destinatari del progetto 150 minori con le relative famiglie suddivisi in tre fasce d'età (2-6; 7-10; 11-14 anni).

«Questo nuovo progetto educativo annovera diversi interventi ormai improcrastinabili vista la crisi generata dalla pandemia - spiega l'Assessore alle Politiche Sociali, Michele Sollecito -. Affido culturale, laboratori esperienziali, attività culturali immersive: tutto è stato pensato per rispondere in modo adeguato alle sfide che la crisi del Covid ha lanciato alle nostre comunità e al percorso di crescita e formazione dei nostri ragazzi. Come il progetto "Educare – lotta alla povertà educativa", anche questo progetto nasce dalla co-progettazione fatta con i minori e con le realtà del territorio che operano nel campo dei servizi sociali e culturali.

Abbiamo scelto consapevolmente di puntare sull'attenzione per l'ambiente
- sottolinea Sollecito - trovando un felice connubio tra interventi educativi e valorizzazione del nostro territorio. Ringrazio in particolare Chiara Depalo (Aiccos) e Mimmo Lorusso (Terrae) che hanno coordinato i lavori del tavolo di co-progettazione insieme ai nostri servizi sociali. Così come ringrazio tutti i soggetti che hanno aderito alla manifestazione d'interesse del Comune: Metropolis, Terrae, Aiccos, Eugema, Felisia e Semi. La rete che da anni abbiamo creato nel sociale ci sta permettendo di reagire al meglio in questo tempo speciale, l'unica strada percorribile e senza più ritorno è proprio questa virtuosa collaborazione tra pubblico e privato. Ora speriamo in un buon esito della candidatura del progetto».
Elezioni Amministrative 2022
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
  • Michele Sollecito
  • Assessorato Politiche Educative
  • Educare in Comune
Altri contenuti a tema
Tutti i candidati e le candidate a sostegno di Michele Sollecito Tutti i candidati e le candidate a sostegno di Michele Sollecito Sette liste cercheranno di portare il ricercatore universitario alla carica di sindaco
Sollecito: «Non vi presentiamo una città umiliata, ma viva» Sollecito: «Non vi presentiamo una città umiliata, ma viva» Ieri sera il primo comizio di piazza del candidato sindaco appoggiato da otto liste
"Giovinazzo Futuro Presente", Michele Sollecito sabato sera in piazza "Giovinazzo Futuro Presente", Michele Sollecito sabato sera in piazza Primo comizio pubblico del candidato sindaco
On line il sito web di Michele Sollecito On line il sito web di Michele Sollecito Il candidato sindaco: «Ho voluto raccogliere il lavoro fatto negli ultimi 5 anni»
Turismo, l'idea di Sollecito: «Necessario contratto di rete con operatori» Turismo, l'idea di Sollecito: «Necessario contratto di rete con operatori» Ed in Sala San Felice arrivano il sostegno e le lodi dell'Assessore al ramo della Regione Puglia, Gianfranco Lopane
Turismo, Michele Sollecito presenta il suo progetto per il rilancio di Giovinazzo Turismo, Michele Sollecito presenta il suo progetto per il rilancio di Giovinazzo Stasera alle 18.30 in Sala San Felice
Michele Sollecito alla BIT di Milano Michele Sollecito alla BIT di Milano Il politico e ricercatore universitario presenterà il suo progetto su “L’immaginario francese della Puglia”
Quattro facce per una poltrona Quattro facce per una poltrona La campagna elettorale a Giovinazzo stenta a decollare. Ma presto lo scenario potrebbe cambiare
© 2001-2022 GiovinazzoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata. Tutti i diritti riservati.
GiovinazzoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.